Ott 23rd

CAMPIONATO DI ECCELLENZA MARCHE – 7° GIOR.- MARINA CALCIO vs U.S.FORSEMPRONESE

Posted by with No Comments

MARINA CALCIO – US FORSEMPRONESE   2 – 1  

 

MARINA: Castelletti  7, Martedì 7,5 , Droghini 7 ( 64′ Medici 6,5 ), Rossetti 7,5, Marini 6,5, Baldi 7, Gregorini 8,5 ( 77′ Simone 6,5), Gagliardi 7, Baldini 7 ( 91′ Bassotti ng ),Noviello 7,5 ( 10′ Gabrielloni 6,5 ) Ribichini 7,5. A DISP. Menghini,  ALL. Nico Mariani 7

FORSEMPRONESE: Chiarucci 6,5, Camilloni 6,5, Zandri 6, Pandolfi 6 ( 68′ Loberti 6 ), Fontana 5,5, Patarchi 5,5, Conti 6,5, Gallotti 6  (90′ Buresta 6,5 ), Pagliari 7, Paradisi 7, Battisti 7.  A DISP. Piagnerelli. Rosetti, Copa, Bucchi, Biagioni, Orci, Arcangeletti.  ALL. Michele Fucili 6

ARBITRO: Kristian Ubaldi di Fermo 6

ASSISTENTI: Jacopo Dardone di Pesaro – Rossella Capirchio di Ancona

RETI: 49′ Battisti , 53′ / 60′ Gregorini

NOTE: Giornata di sole, temperatura sopra le medie stagionali, leggera brezza da est, terreno in discrete condizioni. spettatori 350 circa, tempi 45’+5′ – 45′ – 3′. Ammoniti: Patarchi e Gagliardi

CRONACA

Iniziamo da una frase di un collega, che rende perfettamente l’idea di questo Marina che oggi ha voluto vincere di ” tigna ” buttando sul terreno tutto e di più di quello che ognuno aveva dentro. Peppe Gallozzi ci dice: Il Marina ha la capacità di ritrovarsi nei momenti difficili”. Ecco; quando tutto sembrava affossare una squadra che si ritrova fuori; Pierandrei, Capitan Savelli, Domenichelli, fin qui l’uomo in più, Maiorano, con Gregorini che fino al riscaldamento  è stato incerto, Poi dopo una partenza bruciante Si ritrova Noviello uscito dopo 10′ in ambulanza è facile capire come in una partita come questa, devi avere quel qualcosa in più dentro che ti fa asfaltare la jella. Grande squadra la Forsempronese, ma lo sapevamo che le squadre di Fucili sono squadre di rango padrone di calcio importante, con uomini importanti, anche se oggi era priva di Cecchini e Barattini. neanche 1’50’ che Gregorini manca la deviazione dopo la devastante discesa di Martedi’ con cross finale. appena un minuto dopo 3′ Baldini in dribbling entra in area ma tira sbilenco e Chiarucci para. 19′ tocca a Gregorini per un suo compagno al centro, è Baldini che sbaglia il colpo di testa. 20′ ancora Gregorini con un diagonale dal limite. 32′ Gran Palo di Conti che sfuggito alla guardia della difesa locale sgancia un fendente che si stampa sul palo interno, palla sulla riga e Baldi libera di prima intenzione. 36′ Pagliari fa venire i sudori freddi al pubblico di casa con una penetrazione fulminante, ma al tiro finale trova un superbo Castelletti che prima devia poi blocca. 41′ Castelletti ci mette una pezza dopo un ” assolo ” di Pagliari.  al 46′ dopo lo slalom di Baldini con il tiro finito fuori, gli ospiti passano: 49′ Fallo inesistente, oppure invertito,  decretato dal guarda linee sulla parte destra del Fossombrone, la parabola finisce entro l’area piccola dove Battisti di tacco riesce a deviare e ” fregare” Castelletti, 0 – 1.  La rete poteva affossare definitivamente ogni speranza del Marina che invece fa quadrato e continua a macinare gioco senza scomporsi. Tantè che al 53′ Gregorini, ancora Lui,entra in area da un cross esterno e con una mezza girata di collo pieno fa secco Chiarucci incolpevole sul goal. 55’bella azione d’attacco dei ragazzi di Mariani, Rossetti per Gregorini, cross teso e incisivo sul quale nessuno è pronto. 60′ Punizione per il Marina al limite dell’area, gli ospiti hanno di che reclamare per la punizione che anche in questo caso appare dubbiosa. Gregorini estrae il classico coniglio dal cilindro e beffa Chiarucci con una parabola da sogno e Marina in vantaggio. 2 – 1. 66′ e 70′ Battisti fa il diavolo a quattro per strappare il pareggio ma Castelletti sbroglia da par suo. 72′ Gabrielloni sbaglia la deviazione di testa, poi 81′ lo stesso Gabriello inventa un numero pazzesco su due uomini aggirandoli con un pallonetto, una volta sulla palla spara un diretto destro sotto la traversa dove Chirucci compie la piuù strepitosa parata della giornata. Poi Marina in linea maginot a centrocampo e Fossombrone che le prova tutte per spuntare il pareggio ma tutto finisce al 96′ con li GAME OVER.

Aldo Nicolini