2016/2017

                       STAGIONE 2016 / 2017                                                                                                                             CAMPIONATO ” ECCELLENZA ” REGIONALE

 

IN ALTO DA SX: Fernandes Cardoso, Vanni Ripanti, Andrea Savini, Francesco Savelli, Marco Maiorano, Giacomo Gagliardi, Giorgio Noviello,                                                                                                

AL CENTRO:Marco Santini, Nicolo’ Severini, Davide Carloni, Simone Giovagnoli, Andrea Castelletti, Luca Valeri, Mirko Zupo, Daniele Polenta ( Fisioterapista )                                           

SEDUTI: Nicolo’ Forlani, Leonardo Droghini, Alessio Ribichini, Nico Mariani ( All. in 2° )Stefano Tiranti ( Coach ), Renzo Travagli ( All. Portieri ), Francesco Badiali,Tommaso Bartoloni, Alessandro Pellonara  
                                                                                                                                                                                                                  IL CAMPIONATO
Prima di addentrarci nell’analisi di questo campionato, ci vuole un doveroso preambolo che vada a giustificare l’elevato livello di entusiasmo per aver raggiunto questa categoria. Non sappiamo se in futuro il Marina avrà la possibilità di ” agguantare” altre categorie di valenza superiore,come non sappiamo x quanti anni riusciremo a conservare questa FANTASTICA ECCELLENZA! ma una cosa è certa; Le risorse del Marina hanno un tetto, e saremo sempre fortunati se riusciremo ad avere questo tetto sempre COSTANTE negli anni. Per ora con questo tetto Il Presidente Fiorenzola e tutto lo staff che orbita intorno al Marina Calcio ha fatto un miracolo, e di questo ci vantiamo e ne siamo enormemente orgogliosi. Se poi in futuro arriva qualcuno più bravo che riuscirà a fare meglio che sia il BENVENUTO…..AI POSTERI !!!!!!….. Detto questo passiamo a ” raccontare” in sintesi la stagione testè conclusa, che ha visto la squadra comportarsi in due maniere ben distinte tra il girone di andata e quello di ritorno. L’inizio ovviamente è legato agli entusiasmi, alle emozioni, alle tante facce nuove di una categoria che il Marina aveva solo letto sui giornali; e checchè ne dicano tanti ” detrattori” resta la più importante categoria dilettantistica della Regione. La difficile campagna di rafforzamento si è dimenata tra tante difficoltà, a causa degli spostamenti dei giocatori ma sopratutto alle richieste esagerate da parte di qualcuno contattato. Mister Tiranti fedele al suo cliche’, non ha battuto ciglio quando ai nastri di partenza si è dovuto presentare con due giovanissimi Under e debuttanti, come vertice avanzato della squadra. Consapevole che lo zoccolo duro della squadra, i ” i Santoni ” che avevano strapazzato il campionato di promozione, erano rimasti tutti, e che quindi un certo tasso di affidabilità era sicuro. Con gli Under è stata fatta una mezza rivoluzione. Usciti di scena gli Under della passata stagione, con il solo Droghini rimasto in rosa come titolare, Poi Gagliardi e Francesco Badiali, Il Marina mette le mani su autentiche promesse: Alessandro Pellonara, dopo una presenza di prova nella passata stagione, viene inserito in rosa in pianta stabile, sul quale il mister punta ad occhi chiusi. Alla fine il nostro Baby terribile chiuderà la stagione con 28 presenze e 5 reti. non male per un sedicenne all’esordio, e x giunta come seconda punta che ha ricoperto più posizioni nello schieramento. Dagli allievi Nazionali della Maceratese arriva Tommaso Bartoloni, una punta accompagnato da articoloni sui giornali per i tanti goal segnati, ovvio che tra il settore giovanile e un’eccellenza in prima squadra la differenza è sostanziale. 2 Reti per lui e 13 presenze, Nicolo’ Forlani, marcatore dx, 10 presenze. Gambelli Alessandro, centravanti dal Fano 13 presenze, poi Castelletti portiere classe 97 con 2 presenze. chiudono la griglia degli Under. A dicembre Viene sostituito Gambelli con una’altro Under addirittura più giovane; Tale Mirko Zupo 3° punta dell’ALMA jUVENTUS FANO in lega Pro’. 13 presenze alla fine per lui con 5 reti. Dei ” big ” arrivano a Marina, Giorgio Noviello, trequartista, una pura coincidenza porta il fantasista di Ercolano alla corte di Mister Tiranti, dal Momento che Il giocatore ha sposato una ragazza di Marina. Una scelta di vita la sua benchè ancora con grandi richieste, il 30 enne giocatore ex ternana in C dice: ” sto bene a Marina”. Poi a sorpresa Ci troviamo in rosa Nicolo’ Severini, Montemarcianese doc, con grande considerazione in eccellenza. A completare la Rosa arriva un gigante dai piedi buoni e dalle inzuccate portentose. tale Davide Carloni dal Chiaravlle, Simone Giovagnoli, portierissimo dal Montegiorgio, ed a Gennaio la nota di colore: Fernades Cardoso Brasiliano residente a Falconara.. Savelli-Savini-Santini-Ribichini-Valeri – Droghini-Maiorano-Ripanti…i ” vecchi” della squadra, completano lo schieramento dei ragazzi di Tiranti. Poi si parte, fin dalle prime amichevoli s intravede che la squadra c’è, la sintonia l’amalgama, l’abitudine di giocare assieme fa si che la squadra si ritrova abbastanza subito, lo 0-1 patito in casa con la corazzata Matelica la dice lunga sulla affidabilita’ della squadra. Girone di andata esplosivo, e la chiusura della prima frazione ci fa sognare ad occhi aperti; SIAMO A RIDOSSO DELLE BIG al 5° posto….SI sogna ad occhi aperti!!! Il girone di ritorno comincia con il primo SCHOK casalingo, la tanto accreditata Tolentino va sotto al Comunale senza mezzi termini grazie alla giornata di Super Duranti! poi succede l’inimmaginabile, Duranti sbatte sul palo la palla del 3-0, sul rovesciamento il Tolentino accorcia, e da quel momento in poi è delirio; Il Marina cede in casa l’intera posta in meno di 15′ minuti. 2 – 3 il risultato finale. da quel momento sarà una soffrenza indicibile, perche’ il Marina si disunisce e mostra il peggio di se in termini di prestazioni e risultati. i 24 punti dell’andata piano piano vengono sperperati, arricchendo il bottino con soli 11 punti al ritorno che i permettono una salvezza matematica solo alla penultima di campionato. alla fine sospironi e sorrisi ma quanta paura nelle ultime sette partite. Comunque alla fine un grande campionato e soddisfazione in tutti.

                           LA DIRIGENZA

 

PRESIDENTE: Roberto Fiorenzola

                   ALLENATORE: Stefano Tiranti

                                                                                                                                                                                                                        STAFF TECNICO: Da sx – Luca Gigli ( Prep. Atletico) – Nico Mariani ( All. 2° ) – Renzo Travagli ( Prep. Portieri )                                                                        



                                                                                                                                            
                                                                                                                                                                                                                                                                                                             FISIOTERAPISTA: Daniele Polenta

 

 Giuseppe Flo’ (  V. Pres. )

 

 

                                                                               Francesco Greganti ( Team Manager )
     
                                                           
                                    TUTTO IL RESTO…………… 

 

                                               

     
                                                    

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

 

IL GIORNO DEL RADUNO……C’erano tutti!!!! ( 28/07/2016 )

 

—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–

 

                                                                                                                                                                                                                                           ——0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–                                                                                                                                                                                                                                                  

                                  IL PAGELLONE

             ( Giudizi liberamente tratti da un campionato di fenomeni )
 
LA SOCIETA’: 10.  Che dire: Rappresenta una frazione nel piu’ importante campionato dilettanti della Regione, con tutti gli handicap del caso; poche persone allo stadio, poche persone a lavorare pochi dirigenti. Ma l’entusiasmo, la operosità, la voglia di farcela sfocia nel “ MIRACOLO MARINA”. Una bella favola che per 50 anni è rimasta nei sogni di ogn’uno, e che improvvisamente diventa realta. Roberto Fiorenzola Pres. – Giuseppe Flo’ V. Pres.- Francesco Greganti Team Manager.- Niko Santini Dirig. Accompagnatore; intorno a questi un’altra “ squadra “  di persone appassionate che compongono tutto lo staff MARINA CALCIO.
                                                                 STAFF TEKNICO
STEFANO TIRANTI: ALL.- Pres.32 – Voto 8,5. Un allenatore fuori dalle righe, lontano dagli schemi, poco incline all’ovvio, con una personalità sua. Ha costruito uno spogliatoio vincente, ha avuto carta bianca dal Presidente costruendo una squadra a sua immagine e somglianza. Il fegato di affrontare il primo campionato di eccellenza giocando con due under in attacco. Un 99 ed un 97, che alla fine del girone di andata è stato sostituito con un 98. Follia allo stato puro oppure rischio calcolato? Una cosa è certa: nessuna lamentela e nessun rimorso, fiducia cieca sui ragazzi e risultati che nel girone di andata arrivavano accompagnati da bel gioco e da punti. Confermatissimo dal Presidente…..dipende da LUI il futuro CON IL MARINA CALCIO
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         NICO MARIANI. ALL 2°- Voto 8, voluto fortissimamente da Tiranti. Arriva con la  prima mansione di Responsabile unico del settore giovanile, poi come allenatore in seconda con le mansioni di fare il tattico. Anche a lui gran parte dei meriti per lo spettacolo in campo mostrato dai ragazzi
LUCA GIGLIPrep. Atletico. Voto 8. Sono oramai 7 anni conclusi che lavora con lo STAFF del Marina Calcio. Mai uno screzio, mai una polemica, mai un disguido. Professionista serio e preparatissimo che darebbe la birra a tanti pseudo santoni molto accreditati. Una “ PUNTA “ insostituibile!
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    RENZO TRAVAGLI: All. Portieri – Voto 8. Terzo anno a Marina, dentro il calderone delle sue mansioni entrano tutti i portieri tesserati con il Marina. In giorni diversi si occupa di tutti i portieri del settore giovanile, oltre i due della prima squadra. Lavora con passione ed una partecipazione così attiva da restare sbalorditi.

                                                     

                                                                                                                                                                                                               

                                                            i capitani

FRANCESCO SAVELLI: CAP.- Pres. 26 – Reti 2 – Voto 8. Capofila di quello zoccolo duro che Mister Tiranti ha fortissimamente voluto per creare la base di partenza sulla costruzione della squadra di eccellenza. Qualche forfait, qualche squalifica, non influiscono sul giudizio finale, giaccheè nei momenti difficili, ha sempre risposto presente, buttando sempre il cuore oltre l’ostacolo. IL LEADER
ANDREA SAVINI: V. Cap. – Pres.28 – Reti 2 – Voto 8. Altra pedina fondamentale nello scacchiere di Tiranti. “ IL CANNAVARO DELL’ADRIATICO” cosi chiamato per le tante caratteristiche somiglianti con l’ex capitano della Nazionale Italiana. Stacco imperioso a dispetto dell’alteza non eccelza per un centrale, l’incredibile senso della posizione che lo fanno trovare sempre al posto giusto. Tigna da vendere, carattere indomito e indomabile, dopo qualche incertezza in partenza raggiunge il top della sua forma fisica sfornando poi prestazioni di livello assoluto. INSOSTITUIBILE

LUCA VALERI: V.Cap. Pres. 28 – Voto 8. Il giocatore più costante di tutta la rosa, rendimento sempre sopra le medie, la cura maniacale della propria condizione fisica ne fanno un perno dall’affidabilità assoluta. 1 Sola ammonizione in 28 partite, fanno capire di quale livello di classe sia dotato. Un giocatore di sicuro affidamento  per il futuro. Anche Lui ha superato la soglia delle 100 presenze in maglia Biancazzurra. CERTEZZA!              

                                                                  I Portieri

SIMONE GIOVAGNOLI: Pres.30 – Voto 7,5. Strepitosa sorpresa del giorne di andata, dove sfornaparate allucinanti e salva risultato, con rendimento da 8. Cala un po nel girone di ritorno dove risente dell’andamento incerto di tutta la squadra, meritando comunque la sufficienza piena. Grande professionista e ragazzo splendido nei rapporti con gli altri. INAMOVIBILE!
                                                                                                                                               
ANDREA CASTELLETTI: Pres.2 – Voto 7.Un bel 7 di merito, perchè in due presenze sarebbe piu’ facile fare bella figura. Ma i meriti di questo portierino classe 97 “ ASCULA’ “ di provenienza, studente ad Ancona ci sono tutti. Profondamente attaccato all’impegno preso, sempre presente agli allenamenti, sempre presente alle partite, alle amichevoli alla vita dello spogliatoio. A metà campionato in un momento di tensione allentata, quasi quasi pensò di lasciare il Marina per tentare la maglia da titolare da qualche altra parte. Ebbe a dirci: ” Ero venuto per giocarmela alla pari con Simo….ma non pensavo di sbattere il muso in un mostro!!!! “ anche questa è classe ! !!!
                                     
                                 TUTTI GLI ALTRI ! ( in rigoroso ordine alfabetico )
FRANCESCO BADIALI: Pres. 7 – Voto 6,5 Centrocampista classe 98. Non trova molto spazio, risentendo  un po dell’affollato centrocampo della squadra, dove Mister Tiranti gira a più riprese le soluzioni dotate di esperienza e gente navigata. Un Under comunque dai piedi molto buoni duttile e buono anche per la prossima stagione
TOMMASO BARTOLONI: Pres.13 – Reti 2 – Voto 7. Arriva accompagnato da fama di goleador nato. Proviene dagli allievi Nazionali della Maceratese. Ma deve trovare la mentalita’ dell’eccellenza perchè non è proprio come fare l’allievo. poi trova lo spazio necessario per mettersi in evidenza anche se gioca poche partite. Due goal in 7 partite sono comunque un bel bottino, a conforto di ottime prestazioni quando è sceso in campo.
DAVIDE CARLONI: Pres.19 – Reti 2 – Voto 7,5. Primo anno a Marina, 19 presenze in Totale, ma sufficienti per capire di che pasta è fatto. A dispetto della giovane età dimostra padronanza del ruolo ed molta autorità. Due reti entrambe di testa a impreziosire la sua ottima stagione. Sicuramente una pedina fondamentale per il futuro
LEONARDO DROGHINI: Pres.19 – Voto 7. Gioca un ridotto numero di partite causa infortuni di vario

genere, che lo costringono ad una stagione abbastanza infastidita. Prestazioni comunque pari alle attese le volte che scende in campo. Noi che lo conosciamo bene possiamo tranquillamente dire che le sue potenzialità sono ben oltre le 19 partite giocate. Mai sotto la sufficienza comunque e tanta sicurezza e padronanza assoluta del ruolo. Un prodotto del vivaio del Marina Calcio, che ha dimostrato di adattarsi perfettamente nella nuova categoria senza subire contraccolpi. un giovanissimo alla 4° stagione da titolare

 

 

 

GIANMARCO DURANTI: Pres.12 – Reti 2 – Voto 7,5. “ IL BOMBER DEI FIORDI “ Arrivato a Marina quest’anno proveniente dal Marzocca. Un attaccante in perenne conflitto con tutti i centrali avversari che mette sovente in difficoltà, per quel suo modo di ” assaltare ” la porta avversaria in modo quasi arrogante. Motivi di studiolo ” distolgono ” da calcio a metà campionato, e’ sicuramente un giocatore da rivedere e da prendere in esame per il prossimo campinato

 

 

FERNADES CARDOSO: Pres. 7 – Voto 7. La nota folcloristica del Marina di quest’anno. Brasiliano,

stilisticamente bello da vedere, con quella qualita’ o caratteristica che vuole i brasiliani come “ danzanti” a contatto con la palla. Arriva a Gennaio per integrare la rosa, e quindi trova poco spazio quantunque si comporti benissimo nei momenti che è stato chiamato in causa.

 

NICOLO’ FORLANI: Pres. 11 – Voto Abbiamo volutamente concesso una bella valutazione, benche abbia giocato poche partite, esclusivamente perchè non ha ” ciccato ”  nessuna partita, giocando con molta sicurezza e tanta concentrazione le volte che è stato chiamato in causa. Classe 1998, marcatore sx, è statouna piacevole scoperta.
                                                                                                                               
GIACOMO GAGLIARDI: Pres.22 – Reti 1 – Voto 7,5. Impiegato principalmente come alternativa agli altri Under e forse questa potrebbe essere la causa di un rendimento leggermente inferiore alla passata stagione, quando fu protagonista importantissimo per la promozione. Svolge tuttavia al meglio i suoi compiti quando è chiamato in causa, e 22 presenze fanno capire che il Mister ha tenuto in debita considerazione questo Giocatore.

 

ALESSANDRO  GAMBELLI: Pres. 13 – Voto 6. Un gigante dalla ottima tecnica. Il fisico bestiale non lo ha aiutato nelle 13 partite che ha giocato, e sicuramente la mancanza di esperienza ha fatto il resto. A dicembre chiede di cambiare casacca giocando appena 13 partite. Buona nel complesso la sua prova.
MARCO ” THE BEAST ” MAIORANO: Pres. 29 – Voto 8,5. Conclude il 4° anno a Marina con oltre 120 presenze. STREPITOSO! il più presente di tutta la rosa di quest’anno. Porta a termine un campionato senza nessun calo di tensione, senza una sbavatura, senza nessuna insufficienza, attacca e difende per tutta la partita in maniera incessante senza dare tregua agli avversari. Un fisicaccio mai domo con una resistenza alla fatica fuori da ogni logica psico motoria. Per usare un termine da bar possiamo definirlo “ UNA BESTIA “. Non si puo’ concepire il Marina Calcio senza Maiorano!

 

GIORGIO NOVIELLO: Pres. 23 – Reti 7 – Voto 8. Arte e fantasia tecnica e classe. Un giocatore votato alla lotta a dispetto della sua raffinata tecnica. Uno dei big del Marina di quest’anno, e sicuramente insieme a Savini il giocatore con i trascorsi  piu importanti. Peccato gli infortuni che ne hanno limitato il rendimento. DA CONFERMARE!

 

                                                                                                                                                                                                 
ALESSANDRO PELONARA: Pres.28 – Reti 4 – Voto 8. Il Baby Baby…l’Under di spicco di quest’anno, un 99 dalla classe eccelsa e dalla propensione alla lotta e combattente come hanno fatto tutti i suoi compagni. 4 reti giocando da seconda punta all’esordio in eccellenza la dicono lunga sulle potenzialità di questa meraviglia. BLINDARE!
                                                                                                                                                                                             
ALESSIO RIBICHINI: Pres. 23 – Reti 1 – Voto 7,5.Una stagionaccia! Qualche partita sottotono causa infortuni ed acciacchi. In qualche caso gioca come rincalzo proprio xè non al meglio. Le partite che lo hanno visto in condizione le ha giocate da Leader. Perno fisso!

 

VANNI RIPANTI: Pres.17 – Reti 1 – Voto 7,5. Il giocatore con i fondamentali e tecnica migliore. Purtroppo gioca poche partite per irrisolti probblemi di lavoro che ne limitano la presenza in allenamento e quindi in partita. Voto di stima che possa fungere da incentivo per rivederlo ancora con il Marina Calcio.

                                                                                                                                                 MARCO ” PUMA ” SANTINI: Pres.30 – Reti 2 – voto 8. Uno dei “ Santoni” della squadra, al 4° anno nel Marina Calcio, uno dei sempre presenti, solo due defaillance quest’anno come Giovagnoli, rendimento altissimo e pedina inamovibile. Che dire dopo oltre 100 presenze è sicuramente un pezzo di storia importante del Club

 

NICOLO’ SEVERINI: Pres.25 – Reti 4 – Voto 7,5. Primo anno a Marina, gioca nel complesso un buon campionato. Molto temuto da avversari e allenatori, per i suoi trascorsi come cecchino sui calci piazzati. Doveva essere il valore aggiunto nello scacchiere di Tiranti, ma trova l’anno di appannamento e quindi leggermente sotto la media come realizzazioni. Ottimo come giudizio totale.

 MIRKO ZUPO: Pres.13 – Reti 5 – Voto 7,5. Il Guerriero! arriva a Gennaio per sostituire Gambelli, andando subito a segno nella sua prima partita in maglia Biancazzurra. Lottatore incallito, affronta a brutto muso qualsiasi tipo di avversario senza cedere mai un metro di terreno. Nonostante abbia un anno in meno, si comporta decisamente meglio del suo predecessore in fatto di reti segnate. Un Grande Under anche per il prossimo anno, e con un anno di esperienza. Ha debuttato nell’eccellenza proprio con il Marina Calcio
PUORRO – DELLABELLA; 1 Presnza a testa e quindi non giudicabili
 
 
—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  TUTTO IL FILM DEL CAMPIONATO

 

30° Giornata: BIAGIO NAZZARO – MARINA CALCIO   1 – O
BIAGIO N. Lombardi, Medici, Sampaolesi, Focante, Giovagnoli, Domenichetti, Liguori, Rossini, Cavaliere, Giampieri, Negozi.- A DISP. Marziani, Clementi, Ragaglia, Bugari, Maiolatesi, Carnevali, Sconocchini. ALL. Giammarco Malavenda
MARINA: Castelletti, Droghini, Maiorano, Santini, Savini, Carloni, Ribichini, Gagliardi, Severini, Noviello, Badiali. A DISP. Giovagnoli, Savelli, Pellonara, Forlani, Zupo, Bartolonio, Fernandes. ALL. Stefano Tiranti
ARBITRO: Gabriele Sacchi di Macerata
ASSISTENTI: Zef Preci di Macerata – Fabio Belleggia di Fermo
RETI: 82′ Rossini
NOTE: Giornata splendida, sole pieno, terreno in ottime condizioni, pubblico numeroso
                                                                            CRONACA
Il Marina chiude con una sconfitta il primo campionato di Eccellenza della storia, ma con il diritto già in tasca A disputare anche il prossimo campionato. La partita di oggi anche se non aveva nessuna importanza per la classifica, ha comunque messo in mostro quel gioco spettacolare della prima parte del campionato. Quasi troppo bella per essere vera! ma noi questa squadra la conosciamo bene, e sappiamo che non è stato un caso. La mano e la filosofia di Tiranti è emersa con tutta la sua fragorosiatà, gioco veloce e arioso sviluppo a tutto campo e spettacolo assicurato. non sono venuti i goal, fa niente; qualche volta capita, e siccome la salvezza era in tasca diciamo che va bene così. La Biagio per lunghi tratti della gara ha assistito quasi soggiogata da tanta bellezza, ben sapendo che era necessaria quasi obbligata la vittoria e sperare poi negli altri risultati. alla fine nell’unica topica del Sig, Sacchi che concede una punizione a due contro il Marina, al limite dell’area piccola. la punizione non c’era: e come succede spesso da li è nato il goal vittoria per la Biagio. alla fine poi si saprà che la squadra locale acquisisce il diritto a disputare i PLAY OFF . COMPLIMENTI AI BIAGIOTTI E IN BOCCA AL LUPO DAL MARINA CALCIO

 

29° Giornata: MARINA CALCIO – GROTTAMMARE   O – O
MARINA: Giovagnoli 6, Drogini 6,5, Maiorano 7, Santini 6,5, Savini 7, Valeri 6,5, Ripanti 4,5, Savelli 6,5, Zupo 5,5 ( 40′ Gagliardi 6,5 ), Noviello 7,5 ( 76′ Severini ), Pellonara 6,5 ( 72′ Bartoloni 6). A DISP.Castelletti, Carloni, Forlani, Fernandes,   ALL. Stefano Tiranti 6,5
GROTTAMMARE: Beni 6, Carminucci 6,5, Avellino 5,5( 68′ Bruni 6 ),Di Cesare 6, Gibss 6,5, Di Antonio 6, Gridelli 7 (51′ Valentini ), Traini 6,5, Ludovisi 6,5, De Panicis 5,5, Vannisci 6. A DISP. Pirozzi, Egidi, Cameli, Treccozzi, Todorovic.  ALL.Paolo Amatucci. 5
ARBITRO: Francesco Tassi di Ascoli Piceno 5
ASSISTENTI: Marco Tonti di Ancona – Giacomo Jelo di Pesaro
NOTE: 34′ Espulso Ripanti per gioco violento
NOTE: Giornata fredda con gelido vento di bora, campo soffice ed in ottime condizioni, nonostante le abbondanti piogge di ieri. Buono il numero degli spettatori sugli spalti. angoli 7 – 2 per il Grottammare, tempi: 45′ + 1′ – 45′ + 5′
                                                                                         CRONACA
Il Marina raggiunge la salvezza con una giornata d’anticipo sulla fine del campionato, ma decisamente in ritardo rispetto all’entusiasmante girone di andata. La partita odierna è stata decisamente scialba, con pochissimi spunti degni di nota. Primi quindici minuti del Marina, che parte a spron battuto, ultimi quindici del Grottammare che prova a far sua la partita ma con poca lucidita’ priva di idee e di mordente. Al Marina andava bene il pareggio, e dopo la partenza sparata, che ha portato comunque un solo tiro degno di nota, riduce la spinta pur mantenendo il controllo del centrocampo ma senza far male. Neanche la ” bestialita’ ” di Ripanti, che al 34′ di gioco si fa espellere per il più stupido dei falli, scalciando un avversario da dietro, su una rimessa laterale da centro campo. Ha spinto il Grottammare a provarci con piu convinzione. Un colpo di testa che poteva costare caro al Marina ed all’esito finale del campionato. 3′ Si fa vedere Zupo con una azione personale sulla destra, il cross teso attraversa tutta la linea di porta senza che nessuno fosse pronto alla deviazione. 11′ Jovannisci alleggerisce la pressione locale portandosi al tiro ma la distanza siderale, non incute timore a Giovagnoli. 14′ Punizione di Noviello perfetta in area che nessuno raccoglie. Noviello imperversa e ci prova al 16′ e 18′ ma senza esito. 22′ Brivido Giovagnoli, quando su un cross dalla distanza degli ospiti, viene ingannato dal forte vento, manca la presa, ma sulla mischia che si innesca nessuno devia. 34′ l’alzata di ingegno di Ripanti che abbiamo descritto a parte. Quando le avversità sembrano insormontabili emerge la caratteristica dei ragazzi di Tiranti. la ripresa è stata giocata a tutto ” cuore”, poca lucidità ma tanta tanta birra e agonismo. Il Grottammare quasi timoroso non è mai riuscito, a impensierire Giovagnoli. 58′ azione martellante di Maiorano che d0po azione personale tira alto. 73′ deviazione al volo di Gagliardi ma la botta è “floscia”. Da questo momento il Grottammare sembra destarsi e prova la sortita a sorpresa, ma solo all’ 85′ Giovagnoli rischia, quando vola a deviare sopra la traversa la spingardata di Traini, sul successivo calcio d’angolo furiosa mischia davanti a Giovagnoli ne esce un palo da brividi, ma poi l’arbitro fischia un fallo sul portiere locale. al 90′ botta da fuori di Bruni, Giovagnoli è pronto, poi si assiste agli ultimi spasmi di attesa in cui si vede di tutto compresa una seggiola volata in campo in direzione di un segnalinee. le riprese televisive, riprendono gesto, viso e atteggiamenti, nonche’ gli immancabili coretti di  ” SCEMO SCEMO ” all’indirizzo dell’eroe, autore dell’impresa. POI MARINA IN SOLLUCHERO PER LA MERITATISSIMA SALVEZZA RAGGIUNTA .
ALDO NICOLINI

 

 28° Giornata: FOLGORE FALERONE – MARINA CALCIO   O – 4
FOLGORE: Fall Mamadou 7,5, Albano 5,5, Sako Besjan 6,5, Facci 5,5 ( 80′ Caco ng), Pistoletti 6, Sako Olsjan 6, Moroni 5,5, Thomai 5 ( 66′ Diallo Mamadou 5,5 ), Vadala’ 5, Pierbattista 6, Sagna 5. A DISP. Natalucci. ALL. Emidio Oddi 5
MARINA: Giovanoli 6,5, Droghini 6,5 (46′ Forlani 6), Maiorano 7,5, Santini 7, Savini 7, Valeri 7, Ripanti 7, Savelli 7, Zupo 7,5 ( 64′ Gagliardi 7 ), Noviello 7,5, Pellonara 6 ( 75′ Fernandes ng ). A DISP.Castelletti, Carloni, Severini, Bartoloni.  ALL. Stefano Tiranti
ARBITRO: ALICE GAGLIARDI di San Benedetto del Tronto 7
ASSISTENTI: Gregorio, Maria Galieno di Ascoli Piceno – Riccardo Mosciatti di Macerata
RETI: 15′ Noviello, 26′- 47′ Zupo, 53′ Savini
NOTE: Giornata di sole, temperatura mite, terreno abbastanza sconnesso, spettatori con pochissime unita’ quasi tutte di marca ospite. Angoli 6-1 per il marina, Ammoniti: Sako Olsjan( fv ) tempi: 45′ + 0′ – 45′ – 1′. 
                                                                                                CRONACA
Il Marina rientra in carreggiata dopo le paurose sbandate di turni scorsi. La partita odierna è stata tutto sommato alla portata, anche se i ragazzi di Tiranti sono scesi in campo concentrati e decisi a riscattarsi contro tutte le avversità subite di recente. La Folgore ha opposto un manipolo di ragazzini pieni di tanta buona volontà, aiutati da un paio di marpioni che comunque non hanno mai impensierito Giovagnoli, al quale abbiamo elargito un voto di stima visto la sua totale inoperosità. Parte subito a spron battuto il Marina, che chiude la Folgore dentro la propria metà campo, in un incessante martellamento con Noviello alfiere avanzato, deciso a far sua la contesa. Il Fantasista, scalda il piede già al 5′ con una sberla in diagonale fuori di poco, Poi Fall Mamadou si erge a protagonista, prima con una bloccata a centro area 8′, poi una superba paratona 10′ con deviazione in angolo, e al 14′ compie la più strepitosa parata della giornata, il tutto nella sua guerra personale contro Noviello, che sta facendo vedere le streghe ai difensori locali. 15′ lo stesso Noviello finalmente riesce a perforare l’estremo locale con un secco diagonale dal limite destinato all’angolo lontano. Noviello imperversa e al 26′ manda in rete il compagno di reparto con un appoggio al bacio, Zupo non si emoziona e trafigge Fall Mamadou per il 2-0. al 30′ la Folgore per la prima volta arriva in ara Marina ma la deviazione di testa di Sako Olsjan e decisamente sballata. 39′ Noviello in azione solitaria conclude sul palo la sua penetrazione, tanto per non farsi mancare niente in questa giornata particolarmente inspirata. 47′ Zupo imbeccato da Noviello, riesce ad eludere la marcatura del suo “mastino” e infila un bel diagonale nel sette alla dx di Fall Mammadou. sul 3-0 il Marina allenta la presa e la partita si “apposta a centrocampo, senza tuttavia far correre rischi ai due portieri. 53′ Pellonara guadagna un calcio d’angolo, sulla battuta è imperioso lo stacco di Savino che porta a quattro il bottino per i suoi. 58′ Prova Sako Besian con un destraccio assasino ma la palla è fuori. 60′ assolo di Pellonara con un bolide fuori di poco. 70′ Savelli rimpallato sulla linea dopo un sventola dall’area piccola. si esaurisce qui la spinta del Marina, poi più nulla fino al 90′ che vede le due squadre fronteggiarsi a centro campo senza creare tuttavia azioni degne di nota.
aldo nicolini

 

27° Giornata: MONTEGIORGIO – MARINA    3 – 1
MONTEGIORGIO: Falcetelli 6, Zancocchia 6, Gregonelli 6, Passalacqua 6, Ghiani 6, Ruggeri 6,5, Sulpizi 6,5 ( 90′ Polini ng), Rossi 6,5 ( 83′ Diallow ng), Minnozzi 6 ( 79′ Pucci ), Hoxha 6, Sbarbati 6,5. A Disp. Kapplany, Lanza, Diallo, Nihi. ALL. Gianluca Fenucci.
MARINA: Giovagnoli 5, Maiorano 6,5, Severini 6, Santini 5,5, Savini 5,5, Valeri 5,5, Ripanti 6( 85′ Badiali ng) Savelli 6, Zupo 5,5, Noviello 6,5 ( 76′ Fernandes 5,5), Bartoloni 5,5 ( 71′ Pellonara 5,5). A Disp. Castelletti, Droghini, Forlani, Gagliardi. ALL. Stefano Tiranti
ARBITRO: Sig. Riccardo Gagliardini di Macerata 6
ASSISTENTI: Sig. Daniele Fiammetta di Ancona – Sig. Andrea Pizzuti di Macerata
RETI: 9′ Sulpizi, 12′ Minnozzi, 31′ Sbarbati, 47′ Savelli
NOTE: Gornata di sole, con vento a folate fastidioso e freddo, terreno in condizioni pessime, con fondo sconnesso e malcurato. spettatori 250 circa. Tempi: 45′ + 0′ – 45′ + 4′ Ammoniti: Santini, Savini, Ripanti per il Marina. angoli 5-3 per il Marina.
                                                          CRONACA
Marina stanco e svogliato, diventa facile preda dei “falchi” di Montegiorgio che impiegano poco più di mezzora a liquidare la pratica odierna. Diciamolo francamente: Non ci stano tre reti di scarto tra le due squadre, almeno da quello che si è visto nella partita odierna, dal momento che si sono divise la partita equamente. Primo tempo dei locali, secondo per i ragazzi di Tiranti. Ma mentre il Montegiorgio capitalizza nel migliore dei modi, sopratutto con uno  sfacciato aiuto della buona sorte, vedi buca deviatrice sul goal di Sulpizi che ha ingannato Giovagnoli. Il Marina si deve accontentare della deviazione sottomisura di Capitan Savelli. Poi tanti titic e titoc , ma di palle in rete neanche l’ombra. Ora per il Marina la situazione diventa veramente da ultima spiaggia sabato sul campo arato di Falerone. Il Marina si gioca l’ultima terribile chance della stagione, contro una squadra già retrocessa ma che è alla ricerca del punto della bandiera, per non finire l’umiliante campionato giocato a zero punti. Speriamo che in settimana Mister Tiranti riesca e motivare i ragazzi, in maniera tale da farci rivedere l’incredibile team del girone di andata che ha stupito tuti per impegno e mordente. QUEL GRANDE MARINA NON PUO’ ESSERSI DISCIOLTO COME NEVE AL SOLE!!!
aldo nicolini

 

 26° Giornata: MARINA CALCIO – PERGOLESE   O – 1
MARINA: Giovagnoli 6, Forlani 5 ( 77′ Badiali ng), Maiorano 7, Santini 5,5, Savini 7, Carloni 5 ( 79′ Droghini ng ), Ribichini ng ( 9′ Fernades 6 ), Savelli 7, Zupo 5,5, Noviello 6, Severini 5,5. A DISP. Castelletti, Valeri, Ripanti, Gagliardi, ALL. Stefano Tiranti 5,5
PERGOLESE: Ceccagnoli 6, Righi 6,5, Procacci 6,5, Gaggiotti 6, Gentili 7, Vitali 7, Copa 5,5, Guerra 6,5, Ilari 6, Cinotti 6,5, Lasku 6. A DISP. Fabrizzi, Figueredo, Marini, Gomez, Gallotti, Bracci, Chiarucci. ALL.Omar Manuelli 7
ARBITRO: Sig. Massimiliano Moretti di San Benedetto del Tronto 7
ASSISTENTI: Marco Tonti di Ancona – Mattia Gasparri di Pesaro
RETI: 16′ Copa ( P )
ESPULSI: 84′ Copa per D.A.
NOTE: Giornata infastidita da un forte scirocco da ovest, temperatura mite, terreno in ottime condizioni, spettatori con buona presenza ospite. Angoli 8-6 per il Marina. Ammoniti: Maiorano, Carloni, Severini per il Marina. Copa e Lasku per la Pergolese. Tempi: 45’+2′ – 45’+3′.
                                                                 CRONACA
Il Marina che non sa più vincere! perde malamente sul proprio terreno partita e tranquillita’. Cosa stia succedendo ai ragazzi di Tiranti non siamo riusciti ad individuarlo. Pazienza per la brutta sconfitta di domenica scorza con la rete strepitosa di Cecchini al 96, ma oggi francamente doveva e poteva andare diversamente. Il Marina a noi non è dispiaciuto del tutto, abbiamo visto una squadra, frenetica e poco tranquilla, ma con le gambe e la testa per poter far sua la partita. La Pergolese vince con pieno merito, sfruttando a dovere quella che oggi è stata la caratteristica vincende. Le palle inattive!!!! un goal con deviazione da calcio d’angolo, una Traversa di Gaggiotti a seguito sempre di calcio d’angolo, e tanti altri pericoli per Giovagnoli arrivati sempre dai calci d’angolo e punizioni. Il secondo tempo e stato tutto uno spadroneggiare della “Volante” diventata quasi arrogante a centro campo. Non ha dato scampo ai ragazzi di Tiranti, che nell’arco dei 90′ non sono mai arrivati dalle parti di Ceccagnoli in maniera pericolosa. Troppo poco la prestazione d’alto livello dei soli Maiorano, Savini, Savelli. Ora per Tiranti ci sarà molto lavoro da fare dentro le teste dei ragazzi per far sciogliere quella tensione che blocca le gambe. Scarna la cronaca, in quanto, la partita è stata battagliata molto a centro campo, con tanti corpo a corpo cruenti, ma tutti nella correttezza. Comincia il Marina con Noviello, 11′ che si detreggia in slalom, serve Zupo la cui botta di prima intenzione è intercettata da un difensore. 13′ prima avvisaglia dei pericoli per Giovagnoli quando Righi intercetta a centrocampo e penetra sull’out fino sul fondo, cross teso, Copa per troppa fretta spedisce sul fondo. 15′ Lungo spiovente di Noviello in area, ma Ceccagnoli salta più in alto di tutti e anticipa Carloni di testa. 16′ Angolo per la Pergolese, il tiro secco viene quasi sbucciato da Cinotti, la palla finisce a Copa che tocca quel minimo indispensabile per fregare Giovagnoli, per il vantaggio Ospite. 21′ Grande parata di Ceccagnoli sulla botta di Severini, palla deviata sopra la traversa. 40′ Lunga punizione di Severini in area, Santini prova di tacco ma la palla esce a fil di palo. 46′ il Marina potrebbe pareggiare ma l’angolo di Noviello attraversa tutta la linea di porta schivando una selva di gambe, ma nessuno è pronto alla deviazione. 49′ Gaggioti devia sulla traversa l’ angolo di Copa. 50′ Procacci pesca Cinotti solissimo in area, il bomber di Manuelli cincischia e la palla sfugge sul fondo. 52′ Guerra ad un soffio dal palo di destra di Giovagnoli manca le deviazione vincente. 59′ Timidamente il Marina prova a risollevarsi, ma la inzuccata di Savelli finisce fuori. 70′ Potrebbe essere la volta dell’uomo migliore di Tiranti, pescato in area in solitudine, Savini non riesce a deviare. 73′ prova Zupo con un diagonale sena pretese. 76′ Gran botta dal limite di Gaggiotti, para Giovagnoli. 81′ la clamorosa palla mancata da Zupo, imbeccato da Fernandes, la deviazione non riesce a tu per tu con Ceccagnoli. La partita finisce con la girata di Capitan Savelli che sfiora il palo. un destino infame: Oggi non era giornata. Buono l’arbitraggio                                                                                                                                                                                                                                        aldo nicolini
 25° Giornata – AMC FORSEMPRONESE – MARINA CALCIO   2 – 1
FORSEMPRONESE: Tonelli, Di vaio, Rosati, Bucchi, Baronw, Mistura, Belkaid, Tantuccio( 62′ Pagliari ), Cecchini, Paradisi, Radi( 69′ Taddei ). A Disp. Amadori, Matteagi, Marcolini, Vincenzi, Fralicciardi. ALL. Pierpaolo Fulgini
MARINA CALCIO: Giovagnoli, Droghini, Maiorano, Santini, Savini, Carloni, Ribichini, Savelli( 58′ Valeri), Zupo, Severini, Pellonara( 62′ Gagliardi ).. A Disp. Castelletti, Forlani, Ripanti, Fernandes, Badiali.  ALL. Stefano Tiranti
Arbitro: Riccardo Gagliardini di Macerata
Assistenti: Mattia Piccinini di Ancona – Michelangelo Cardinaletti di Jesi
RETI: 18′ Pellonara( M ).  50′ Belkaid, 94′ Cecchini ( F )
NOTE: Giornata splendida con sole primaverile, terreno in ottime condizioni, pubblico numeroso con discreta presenza ospite. Tempi 45′ + 2′  Angoli 8-6 per la Forsempronese. Al 30′ espulso Mister Fulgini per proteste. Ammoniti: Pagliari ( F ). Droghini e Savini ( M )
                                                     CRONACA
Il Marina perde incontro e tranquillità! Quella che doveva essere la partita dei ” SONNI ” tranquilli, si è rivelata invece una partita di sofferenza e di stati d’animo di disagio. Ora si complica tutto, e delle 5 partite rimaste occorrono almeno 4 /5 punti per raggiungere l’agognato traguardo. La partita di oggi doveva e poteva andare meglio. Il pareggio era forse il risultato più giusto, ma la Forsempronese, alla caccia disperata di punti ha gettato il cuore oltre l’ostacolo. Quando le lancette dell’orologio erano alla fine del recupero, Il Marina guadagna una punizione a favore, con uomo a terra( del Marina) e ammonizione all’avversario. Quella pericolosa “smania ” di giocare a tutti i costi la palla( sarebbe stato sufficiente spedirla oltre la barriera di pini che circonda il campo.) oggi ha presentato il conto; Salatissimo! Il Marina batte la punizione, uno svarione consegna la palla agli avversari, fuga sulla sinistra cross e Forsempronese in vantaggio, l’arbitro fischia la fine non appena la palla tocca la rete di Giovagnoli. eppure il Marina aveva iniziato benissimo, e controllava alla grande tutte le azioni anche dopo il vantaggio.  2′ azione Zupo Pellonara, fuori il tiraccio del baby. 5′ Belkaid direttamente da angolo, in difficoltà Giovagnoli che respinge di pugno. 6′ ancora angolo per i locali, Paradisi a spiovere in area, mischia furibonda che risolve Savini. 13′ punzione x il Marina dal limite, schema e triangolazione in area, Severini, Zupo Santini, Tonelli para in extremis. 15′ fuga di Belkaid contratto da Maiorano al limite dell’area. 18′ Marina in goal: da fallo laterale, tiro teso al centro area, dopo rimpallo la palla a Pellonara che fa secco Tonelli. 24′ ennesimo angolo per la Forsempronese, palla su Radi a centro area che liscia la deviazione. 20′ espulso Mister Fulgini per proteste. Marina pericolosa nelle ripartenze, e altro pericolo arriva al 36’da angolo quando Ribichini svirgola una buona occasione. 42′ fuga solitaria di Radi ma sbuccia clamorosamente appena entro l’area. 43′ gran diagonale dalla distanza di Tantuccio, Giovagnoli para con sicurzza. 50′ magia di Belkaid che disegna una punizione perfetta dove Giovagnoli nulla puo’, ed è pareggio. 57’prova Severini, in diagonale ma Tonelli para a terra. 58′ fallaccio su Severini in area ma l’arbitro lascia proseguire. 61′ è il turno di Tantuccio che non sortisce effetti. La Forsempronese attacca oramai a tutto organico, e il Marina si difende con ordine rischiando poco, una difesa ben registrata guidata da un insuperabile Savini tiene botta a tutte le folate offensive locali. 75′ Belkaid ci riprova, questa volta da distanza siderale e molto defilato, comunque centra la porta e Giovagnoli si supera. 84′ Tocca a Radi provare la marcatura, ma il suo tiro è alle stelle. al 90′ la strepitosa parata di Tonelli sulla penetrazione di Zupo lanciato da Severini, è il segnale che i Forsempronesi l’avrebbero spuntata. al 94′ Belkaid , lancia Taddei sull’out sx discesa sul fondo, cross teso e Cecchini al volo fulmina Giovagnoli. il 2 – 1 sarà il risultato finale xè l’arbitro non riprende nemmeno il gioco. 

aldo nicolini 

24° Giornata – MARINA CALCIO – SANGIUSTESE   2 – 5
MARINA: Giovagnoli 6, Droghini 6, Severini 5, Santini 6, Carloni 5,5, Valeri 5, Ribichini 7, Savelli 6, Zupo 7, Noviello 6,5, Gagliardi 6 ( 54′ Pellonara 5,5 ). A DISP. Castelletti, Maiorano, Forlani, Ripanti, Bartoloni, Fernandes. ALL. Stefano Tiranti 5
SANGIUSTESE: Chiodini 6, Calamita 6, Jommi 6,5, Biondi 5,5, Capparuccia 6, Natalini 6,5 ( 59′ Morbiducci 6 ). Proesmans 7, Badiali 6,5, Tascini 8 ( 88′ De Reggi ), Cerbone 8, Minnella 6.5. A DISP. ALL. Mirko Cudini 7,5
ARBITRO: Sig. Gabriele Restaldo di Ivrea 4
ASSISTENTI: Sig. Vincenzo Procentese di Pesaro – Sig. Giacolo Jelo di Pesaro
RETI: 7′ – 71′ Zupo ( M ) -18′- 60’rigore -85’rigore Cerbone ( S ) – 45′ – 87′ Tascini ( S ) 
NOTE: Giornata di sole, temperatura mite, terreno in condizioni discrete, buona presenza di pubblico, con larga presenza ospite. tempi 45′ + 2′ – 45′ + 3′. ammoniti: Severini e Ribichini per il Marina, Capparuccia e Proesmans per la Sangiustese.
                                                       CRONACA
Partita decisamente negativa per il Marina che al cospetto di una Sangiustese pimpante e autoritaria, paga un pegno esagerato, quantomeno sul punteggio che non è l’esatta misura di quanto visto in campo tra le due saquadre. Focalizzando subito il gravissimo errore arbitrale, intorno all’ 84′ quando su una azione sugli esterni, Proesmans gia’ ammonito intercetta con assoluta volontarietà la palla e il Sig, Restaldo non trova di meglio che fischiare la punizione omettendo la sacrosanta ammonizione. si era sul 3-2, il Marina che spingeva e la Sangiustese doveva ritrovarsi in dieci uomini. Sulla ripresa lo stesso Proesmans in attacco commette fallo su Noviello, l’arbitro inverte assegnandola alla Sangiustese, sullo spiovente in area Cerbone entra in contrasto su Carloni, i due finiscono a terra e per il Sig. Restaldo c’è il rigore. decisione da Play station, siamo alle comiche. Cerbone realizza il 4-2 poi è solo formalita’ perchè il Marina si disunisce e per l’armata Sangiustese è un giochino spuntarla ancora su un contropiede micidiale.Tascini 87′ per il 2-5. Eppure l’inizio era stato tutto del Marina con la rete al 7′ di uno scatenato Zupo che ha affronato a muso duro, l’incerta difesa ospite senza tentennamenti e con tanta grinta. Ribichini, inciucchisce un esterrfatto Biondi, se ne va sull’out poi rimette x Zupo solissimo in area che non ha difficoltà a realizzare. 17′ da uno spiovente su punizione, la prima avvisaglia di una imbarazzante partita della difesa locale, su una mischia davanti a Giovagnoli Cerbone propone una sceneggiata da circo, sicurmente ha avuto il contrasto ma spalle alla porta e con due uomini dietro è sembrato il classico ” mi butto tanto l’ho persa “. comunque rigore assegnato e rete dello stesso Cerbone. 20′ Zupo si esibisce in una clamorosa sforbiciata volante,appena al limite dell’area piccola, poteva essere il nuovo vantaggio ma Zupo sbuccia e fa dannare un uo compagno poco dietro. 22′ tira Minnella, ma Giovagnoli para. 34′ scivolata di Carloni in procinto di contrastare Proesmans, il n.7 ospite sgancia di prima intenzione, ma la palla sorvola la traversa con Giovagnoli fuori dai pali. 39′ Ancora Proesmans in attacco, tiro debole e palla alta. 43′ Azione di Noviello, cross per Zupo che viene anticipato. in chiusura di tempo, 45′ angolo per gli ospiti, Tascini riceve in piena area trovandosi completamente in solitudine, ha tutto il tempo di mirare e girare una palla d’interno alla destra di Giovagnoli. 49′ prova Savelli di testa, ma l’inzuccata è troppo debole, para Chiodini. 60′ il gesto tecnico di Tascini sbalordisce la tribuna. Numero d’alta scuola su Severini,  proietta il centarvanti dentro l’area, morbido appoggio a centro area su Cerbone e Sangiustese sul 3-1.  71′ altra proiezione di Ribichini,oggi il migliore dei suoi, che inbecca Zupo appostato sul vertice lontano e realizza il 3-2. 72′ Severini fa la barba al palo, ma sopratutto Noviello all’ 80′ fanno venire i sudori freddi con una bordata a filo d’incrocio. Poi all’84’ la madornale topica dell’arbitro Restaldo di Ivrea, che abbiamo già descritto e che praticamente consegna la partita agli ospsiti. Il Sig. Restaldo, peggior uomo in campo poteva tranquillamente starsene a casa, nelle Marche abbiamo arbitri di gran lunga migliori. 
aldo nicolini
23° Giornata – ACD HELVIA RECINA – MARINA CALCIO  2 – 2
HELVIA RECINA: Maccari 7, Tartari 6,5, Montanari 6,5, Jonni 6,5, Ballini 6( 72′ Mengoni )Tacconi 6,5, Mandorlini 7,5, Carboni 7, Di Crescenzo 7, Midei 6,5( 62′ Silvetti ng ), Romansky 6,5( 75′ Rocci ng ). A DISP. Rocchi, Marozzi, Francioni, Di Stefano. ALL. Roberto Lattanzi
MARINA CALCIO: Giovagnoli 6, Droghini 6, Maiorano 6,5, Santini 7, Savini 8, Carloni 7, Gagliardi 6,5 ( 39′ Pellonara 7), Savelli 7,5, Zupo 6 ( 86′ Bartoloni ng), Noviello 6 ( 39′ Ribichini 7), Severini7. A DISP. Castelletti, Forlani, Valeri, Fernades. ALL. Stefano Tiranti
ARBITRO: Diego Castelli di Ascoli Piceno
ASSISTENTI: Emanuele Alesi di Ascoli Piceno – Justin Dervishi di San Benedetto del Tronto
RETI: 3′ Di Crescenzo ( HR), 47′ Pellonara, 58′ Carloni,( M )87′ Carboni ( HR)
NOTE: Giornata grigia, con leggere folate di vento freddo, terreno sintetico in condizioni precarie, spettatori con solo poche unita’, angoli 5-3 per il Marina. TEMPI: 45′ + 3 ‘ – 45′ + 3’. AMMONITI: Droghini, Maiorano, Savini, Zupo, per il Marina. Tartari e Ballini per l’Helvia Recina
                                                                 CRONACA
Pari e patta al vecchio Comunale di Macerata tra Helvia Recina e Marina Calcio. un pareggio sostanzialmente giusto anche se chi può recriminare di più è il Marina, per uno sfortunato palo di Severini sul 2-1 che poteva chiudere la contesa, e per altre tre occasioni maldestramente sciupate. I locali partono subito a spron battuto cercando di soprendere la difesa ospite, con folate offensive massicce sugli esterni. 2′ Carboni intuisce la felice posizione di Di Crescenzo a centro area che si era liberato bene, ma il suggerimento è debole e Savini libera. La marcatura è già nell’aria, quando sempre Carboni imbecca uno scatenato Mandorlini il quale supera di slancio Droghini e sul fondo effettua un gran cross a Palombella che Giovagnoli non riesce a deviare, sul palo lontano Di Crescenzo realizza volando piu alto di tutti. 9′ penetrazione efficace di Romansky,penetrato sula sua fascia, sul fondo cerca di imitare il suo compagno di sinistra, la palla attraversa tutta l’area di Giovagnoli senza che nessuno si preoccupi di deviare. La pressione locale in alcuni frangenti è ossessionante, ma la difesa del Marina guidata da un Savini Strepitoso ( oggi prestazione esaltante ), non barcolla e non cede, anche se in alcuni frangenti, è aiutata dalla fortuna come al 24′ quando dall’ennesimo cross esterno davanti a Giovagnoli, Romansky arriva in ritardo e non devia in perfetta solitudine. Poi il Marina rinserra le file, il centrocampo comincia a dire la sua e Savelli anche lui un gigante, Santini, Noviello, Severini e Gagliardi, prendono il sopravvento. 40′ Ribichini conclude a fil di palo, dopo azione personale. Si arriva alla chiusura del tempo con un fallo sul solissimo Zupo in piena area; Il Sig. Castelli dice di No, ma i dubbi atroci restano. Nel secondo tempo cambia la ” MUSICA ” allo Sferisterio, pardom al Comunale, il Marina prende il sopravvento e tra le file dell’Helvia Recina, cresce la paura, anche perchè in alcuni frangenti la retroguardia balla che sembra uno spettacolo alla Scala. 46′ Zupo anticipa il suo marcatore e sul cross di Ribichini dall’esterno inghiotte la probabile marcatura. 47′ Ci pensa il Baby prodigio Pellonara, a ristabilire i valori con un fendente in diagonale di rara precisione e bellezza, senza scomodare i virtuosismi di Renzo Piano, ma l’esecuzione è stata veramente perfetta. Il Marina insiste e provano un po tutti a centrare il bersaglio. 49′ Severini dalla distanza prova con un bolide dei suoi, Maccari si distende e para con difficolta, schiaffeggiando il pallone destinato nel sacco a fil di palo. 54′ Di Crescenzo prova di testa su un alleggerimento dei suoi, la palla è altissima sopra la traversa. 55′  Pellonara crea scompiglio nella retroguardia locale ma incespica al momento del tiro. 58′ il sorpasso è servito, azione sulla destra di Pellonara, che guardagna l’angolo, alla battuta Severini che inventa una parabola apparentemente lunghissima, che invece finisce sulla testa di Marco Santini, rimessa al centro e Carloni devia in rete per  il vantaggio ospite. 61′ il tris sembrava fatto, dal limite Severini spara una bordata terrificante, ma Maccari ci arriva con la ” tigna” e sventa un gol sacrosanto. 66′ Savini rende esaltante la sua straordinaria prestazione salvando un goal sulla riga di porta dopo una deviazione in mischia.76′ Gran diagonale di Pellonara che cerca di imitare il tiro della prima rete, Maccari para. 81′ Anche Zupo partecipa al banchetto inghiottendo una rete da due passi, quando servito da Ribichini, colpisce a botta sicura dopo controllo, ma il miracoloso intervento di Tacconi salva i suoi dalla disfatta. E come vuole la regola in questi casi, ” chi di spada ferisce di spada perisce” parafrasando un vecchio detto, il Marina subisce il pareggio dopo che di Crescenzo aveva fatto esaltare Giovagnoli con una paratissima e tu x tu con il bomber locale. 87′ Carboni mette la zampa dove tutti non possono, e da un metro dalla linea trova lo spazio in mezzo a quarantaquattro gambe per realizzare un pareggio che accontenta tutti. Buono l’arbitraggio del Sig. Lattanzi di Ascoli

aldo nicolini

 

22° Giornata – MARINA AZZURRA GALLO   1 -1
MARINA CALCIO: Giovagnoli 6, Droghini 7, Valeri 7, Santini 6,5, Savini 7,5, Carloni 7, Ribichini 6,5, Savelli 6,5 ( 47′ Pellonara 6 ), Zupo 6,5, Bartoloni 6,5 ( 70′ Vinicius ng), Gagliardi 7 ( 83′ Forlani ng), A Disp. Castelletti, Fabbretti, Noviello, Jacussi. ALL. Stefano Tiranti 7
AZZURRA GALLO: Bacciaglia 6, Donini 6, Nobili Giacomo 6,5, Marini 6,5, Paoli Thomas 7 ( 58′ Liera ng – 88′ Sensoli), Nobili Andrea 7, Paoli Edoardo 6, Tonucci 6,5, Bartolini 7, Muratori 7,5. Veglio’ 6( 66′ Cocchi ).  A Disp. Giustino, Saltarelli, Nesi, Stambollyu. ALL. Gastone Mariotti 6,5
ARBITRO: Serafino Marchei di Ascoli Piceno 5
ASSISTENTI: Zef Preci di Macerata – Marco Viglietta di Macerata
RETI: 3′ Gagliardi ( M ) – 55′ Bartolini ( A)
NOTE: Giornata di sole, temepratura molto rigida, terreno un po allentato, ma in condizioni discrete. Vuon numero di spettatori presenti con buona rappresentanza ospite. tempi 45′ + 3′ – 45′ + 5′. AMMONITI: Droghini, Savini, Gagliardi, Forlani, per il Marina. Andrea Nobili, Marini, per l’Azzurra Gallo. angoli 3-2 per il Marina.
                                                                CRONACA
Partita difficilissima che il Marina ha dovuto affrontare senza quattro elementi della sua struttura portante. Noviello, Maiorano, Ripanti, e Severini, non si possono regalare tutti assieme, sopratutto se di fronte c’è uno squadrone che si chiama Azzurra Gallo Considerando che di quelli scesi nell’undici iniziale altri due hanno giocato con la febbre, si puo’ capire che valore immenso ha il pareggio odierno. L’Azzura ha dimostrato in pieno la fama che l’accompagna, la posizione in classifica è assolutamente meritata, con un telaio di prim’ordine, e la difesa meno battuta del campionato. Nonostante ciò, oggi ha sofferto oltre ogni logica, sbattendo il muso contro i ragazzini terribili del Marina, che sono partiti in quarta senza timore riverenziale, e mettendo alla frusta la retroguardia ospite in più di una occasione. Partita battagliata aspramente a centrocampo dalle due squadre, le sei ammonizioni testimoniano la durezza della contesa, anche se un arbitro non in giornata ha messo del suo per peggiorare le cose. Giovagnoli quasi mai impegnato, e l’Azzurra, nonostante abbia prevalso a centrocampo un po più del Marina ha avuto l’unico lampo in occasione della rete del pareggio. Marina sforna la prestazione superba, e l’intera posta ha rischiato di finire in riva all’adriatico se l’incerto Sig, Marchei avesse visto un nettissimo fallo di mano  in area ospite poco oltre l’ora di gioco. poche le note rilevanti. 3′ Lancio in profondita’ per Zupo che appoggia di prima intenzione all’occorrente Gagliardi, grande staffilata di prima intenzione, e palla all’incrocio senza che Baciaglia possa intervenire. 19′ primo affondo degli ospiti con palla a Tonucci appena dentro l’area, ma il giocatore indugia troppo e Valeri libera. 21′ Brivido “” rossoblu’ ” gran diagonale su punizione di Muratori che incenerisce la traversa, ma la palla rientra in campo, e la difesa locale libera. 33′ Il Marina sorprende il centrocampo dell’Azzurra, con un lunghissimo lancio per Bartoloni che scatta in ritardo e si fa anticipare da Bacciaglia. 39’su punizione dall’esterno, Santini anticipa tutti ma sbuccia la girata di testa e la difesa libera. 44′ tocca a Muratori in azione personale provare la stoccata, ma il tiro finisce fuori.  55′ l’Azzurra pareggia, il Marina perde palla sulla tre quarti a seguito di un rimpallo, lunghissimo lancio per Thomas Paoli sulla destra, pronta la stoccata in diagonale, Giovagnoli ci arriva e mette una pezza, ma nulla puo’ sulla corta respinta che arriva sui piedi di Bartolini, per il facile pareggio. poi dieci minuti di supremazia ospite fanno pensare al classico rovesciamento del risultato, con il Marina che sembrava in riserva e i ragazzi di Mariotti che galvanizzati dal pareggio provano a vincere. Niente da fare. oggi il Marina non molla, la squadra c’è la prestazione pure, e i continui rovesciamenti fanno pensare a qualche goal ancora da vedere. al 60′ viene espulso il dirigente accompagnatore del Marina, al 62′ tocca a Mister Tiranti pendere la via degli spogliatoi, al 64′ evidente fallo di mano in area Azzurra, ma l’arbitro fa finta di non vedere. Il Marina c’è l’azzurra gallo anche, si procede fino alla fine con uno scontato equilibrio, per un pareggio sostanzialmente giusto. 
aldo nicolini

 

21° Giornata – FABRIANO/CERRETO – ASD MARINA CALCIO  2 – 0
FABRIANO: Spitoni 7, Girolamini 7,5, Balducci 6, Bartoli 6, Binega 6,5, Lapi 6,5, Savelli 6 ( 44′ Pierleoni 6,5), Scotini 6,5, Jachetta 7,5, Trillini 7( 80′ Colombaretti 6), Piergallini 7,5 ( 85′ Tittarelli ng). A DISP. Rossi, Colombaretti, Marchi, Pierleoni, Perrella, Ferretti, Tittarelli. ALL. Simone Pazzaglia
MARINA CALCIO: Giovagnoli 6, Maiorano 7, Valeri 6, Santini 6,5, Savini 6,5, Carloni 5,5, Ribichini 5,5 ( 48′ Bartoloni 6 ), Savelli 6,5, Zupo 6,5, Severini 5,5 ( 67′ Vinicius 6), Pellonara 6( 48′ Ripanti 6,5 ). A DISP. Castelletti, Forlani, Vinicius, Droghini, Gagliardi, Ripanti, Bartoloni. ALL. Stefano Tiranti
ARBITRO: Gianluca Renzi di Pesaro 6,5
ASSISTENTI: Giacomo Caporaletti di Macerata – Riccardo Persichini di Macerata
GOAL. 18′ – 53′ Piergallini
NOTE:Giornata grigia, terreno abbastanza allentato, clima rigido, spettatoti un centinaio circa. tempi: 45′ + 3 – 45′ + 2′. Ammoniti: Santini e Pellonara per il Marina. Boinega per il Fabriano
                                                           CRONACA
Ottimo Marina al Comunale di Fabriano, dove i ragazzi di Tiranti giocano alla pari con i più quotati avversari, giocando a tratti con più intensita’ e riuscendo anche ad avere il sopravvento sul centrocampo locale per lunghi tratti della gara. Il ” SEGRETO” di una sconfitta che non ci stava proprio, è da ricercare negli episodi padri di un risultato immeritato, che alla fine ” PUZZA ” di bugiardo lontano un miglio. Due tiri a seguito di rimpalli e due goal per il Fabriano, due tiri a seguito di azioni manovrate e due paratone di Spitoni per il Marina; Tutto qui! La partita non è da classificare tra le bellissime, però la ottima prestazione del Marina ha fatto si che l’equilibrio rendesse palpitante la contesa. nei primi 18′ minuti non succede niente; Marina padrona del centrocampo, e Fabriano rintanato che prova la sorpresa nelle ripartense, solo un tiraccio dello spavaldo Zupo imbeccato da Maiorano che però viene rimpallato, con Spitoni che scaccia i fantasmi. 18′ Marina in possesso palla, con Ribichini che cicca l’appoggio a Savelli impossibilitato a intervenire x un passaggio troppo corto, il rimpallo favorisce Jacchetta che di prima intenzione, trova un millimetrico corridoio con lo stop sui piedi di Piergallini, solissimo il re dei bomber infila Giovagnoli con un rasoterra all’angolo. I Ragazzi di Tiranti ci restano male parecchio e impiegano un po’ a metabolizzare il perfido scherzetto, sopratutto perchè capitato alla primissima palla utile in avanti dei locali. 28′ Zupo dopo una bella azione arriva al cross ma nessun compagno è pronto in area. 31′ Trillini prova a deviare un lunghissimo cross dalle retrovie arrivato in area Marina, ma la scivolata non preoccupa Giovagnoli che para in tranquillità. 35′ Severini chiama alla parata Spitoni, che se la prende con i suoi passando una robusta tirata d’orecchi. 47′ Tocca a Ribichini impegnare Spitoni con un tiraccio  alla meno peggio. Alla riprea delle ostilità, Piergallini, anticipa Carloni e sferra un tiraccio in controtempo su Giovagnoli, ma la palla è senza pretese ed esce a lato. 48′ un’altro classico esempio che la giornata di oggi era decisamente no per gli ospiti. Un diagonale su punizione raggiunge un solissimo Piergallini dopo un rimpallo, tiro di prima intenzione e palo pieno, schizzata a Centro area Carloni devia prima che ribasdisca in rete un ben appostato Jachetta. 51′ Bomba di Severini su punizione con la palla che finisce a lato. E’ il preludio alla rete del raddoppio, che arriva due minuti dopo, quando Jacchetta al limite sgancia un proiettile di rara potenza, la palla incoccia sulla caviglia di un difensore ospite e finisce dritta dritta sui piedi di Piergallini appostato sul palo lontano, che fulmina Giovagnoli con un laser di prima intenzione. 60′ Bartoloni stoppato dallo scontro fisico con  Spitoni che salva i suoi da goal sicuro. Deciso l’arbitro sulle richieste da rigore dagli ospiti, e lascia proseguire. Dopo un numero di Jachetta sulla fascia destra che lancia Piergallini, per un tiraccio senza pretese, Il Marina potrebbe accoricare, ma la bomba di Zupo costringe Spitoni alla paratona di giornata per salvare il risultato. 83′ Prova Vinicius dopo azione personale ad impegnare Spitoni, ma il tiro dalla distanza non sortisce nessun effetto. Poi più nulla fino alla fine con il Marina tutto riversato nella metà campo locale ma senza risultati. 
aldo nicolini

 

 20° Giornata – MARINA CALCIO – A.S. LORETO   O – O
MARINA: Giovagnoli ( sv ), Maiorano 7, Severini 6,5, Santini 7, Savini 7,5, Valeri 7,5, Ribichini 6,5, Savelli 7, Zupo 7,5, Noviello 7, Pellonara 6,5 ( 88’Bartoloni ng) A Disp. Castelletti, Forlani, Carloni, Fernandes, Gagliardi, Ripanti. ALLENATORE, Stefano Tiranti 7
LORETO: Tomba 7,5, Ciminari 6, Pigliacampo 4, Arcolai 7, Maruzzella 6,5, Camilletti 6, Brugiapaglia 5,5, Moriconi 6,5, Garbuglia 5, Agostinelli 6,5 ( 44′ Streccioli 4,5), Chedira 5,5 ( 86′ Scoppa ng). A Disp.  Strappato, Mazzieri, Alessandrini, Petrini, Massaccesi. ALLENATORE,Francesco Moriconi 5
ARBITRO: Paolo Grieco di Ascoli Piceno 5
ASSISTENTI: Nicolo’ Raschiatore di San Benedetto del Tronto – Marco Santarelli di Ancona
NOTE: Giornata ventosa, terreno allentato, discreta la presenza sugli spalti, con buona rappresentanza ospite.tempi: 45′ + 1′ – 45′ + 3′. angoli 5-2 per il Marina. Ammoniti: Ciminari, Pigliacampo, Arcolai, Garbuglia per il Loreto. Savini per il Marina.
EPULSI: Pigliacampo per d.a.
                                                                              CRONACA
Partita molto sentita oggi al Comunale di Marina, dove i Locali e Loreto se la sono giocata a viso aperto, cercando di sopraffarsi in tutti i modi. Il Marina ha messo più raziocinio, molto cuore e sagacia tattica, impostando azioni a più riprese e con ottime trame, cercando con più insistenza di passare la linea difensiva ospite guidata da un Arcolai due spanne sopra gli altri. Il Loreto è stata una mezza delusione, priva di idee efficaci, senza un tema preciso, e povera di idee ha impostato la gara sulla rudezza cercando il risultato in tutti i modi leciti e meno leciti. 5 ammoniti 1 espulsione, la dicono lunga sulla partita giocata dagli uomini di Moriconi, e a rigor di logica, la scarsa vena del Sig. Grieco di Ascoli ha fatto si che i Loretani finissero la partita a ranghi utili per ” ascoltare ” intatti il fischio finale. Il Marina ce l’ha messa tutta, Con un Noviello ispirato, e Mirko Zupo mattatore, incisivo, a tratti incontenibile. Dai suoi piedi sono partite le azioni ispiratrici di tre della quattro occasioni clamorose del Marina più una traversa a Tomba battuto, come ciliegina personale. Attenta e impenetrabile in difesa dove la coppia Savini/Valeri alza il muro davanti agli avanti ospiti che non si sono mai presentati in area, e il temutissimo bomber Garbuglia è stato cancellato dal campo. A centro campo Santini/ Savelli a contrastare le giocate ospiti. Alla fine è pareggio, non si può parlare di furto ma quasi! e comunque il Marina avrebbe meritato la vittoria piena. La partita inizia a scaldarsi intorno al 10′ quando Noviello dopo azione personale sparacchia a lato. 12′ Prova Zupo dal limite rimpallato, riprende Noviello e Tomba compie la prima parata della giornata. 19′ Uno Zupo scatenato viene ” accarezzato” abbastanza rudemente dal limite, la botta di Severini costringe Tomba alla paratona a fil di palo. 25′ Numero di Santini in area Loretana quando aggancia al volo una palla allungata dalle retrovie, messa la palla a terra perde l’attimo per il tiro. Poi 10′ minuti di supremazia per il Loreto, producono soltanto due sterili occasioni comunque fermate dall’assistente di linea per presunti off-side. 38′ Noviello lanciato sulla fascia viene ” brutalizzato ” da Moriconi,  per il Sig. Grieco e nulla di fatto! 40′ la prima strepitosa azione del Marina che avrebbe meritato un goal da cineteca. Ribichini imposta per Savelli che gira di prima intenzione sull’out destro per Zupo, saltato il marcatore di zona, Zupo spara una bordata violenta a centro area, dove il solo Pellonara solissimo davanti a Tomba non devia in rete. 55′ Cheddira ha sui piedi l’unica palla buona della giornata ma sbaglia tutto, mancando la zampata da 5/6metri da Giovagnoli. 62′ tocca Noviello impensierire Tomba. 66′ Strepitoso Noviello, che inciucchisce l’avversario sull’out, cross teso per l’ancor più strepitoso Zupo, che inzucca al volo di prima intenzione, palla sotto la traversa poi in campo….per la disperazione del bomber Fanese. 74′ ancora Zupo, lottatore senza paura che ha affrontato due icone dell’eccellenza come Arcolai e Camilleti, a muso duro, costringendoli in affano per tutta la gara. Si libera del suo uomo sulla fascia poi sgancia un traversone preciso dove il Baby Pellonara manca ancora la deviazione sottoporta sempre con Tomba immobile. 80′ seconda indecisione di Grieco che non vede un fallo di mani in area Loretana, e subito dopo grazia il ” bomber ” Garbuglia meritevole del secondo giallo e quindi la doccia anticipata. la partita finisce con il Marina all’attacco che le prova tutte ma la rete non arriva.
aldo nicolini  
 19° Giornata – URBANIA – MARINA CALCIO   O – O
URBANIA: Ottavi 7, Renghi 6, Boccali 6,5, Mei 7,5, Rossi 6, Patarchi 6, Azzolini 6,5 ( 69′ Cantucci 6,5 ), Ricci 7, Carsetti 6,5, Braccioni 7,5, Mounssif 7. A Disp. Ducci, Barsotti, Paiardini, Hoxha, Cantucci, Mazzanti, Temellini. ALL. Mirco Omiccioli
MARINA: Giovagnoli 6, Maiorano6,5, Severini 6, Santini 7, Savini 7,5, Carloni 7, Ribichini 6,5, Savelli 7, Zupo 6, Ripanti SV ( 38′ Gagliardi 6,5 ), Pellonara 6 ( 57′ Valeri 6,5 ). A Disp. Castelletti, Droghini,Forlani, Bartoloni, Fernandes. ALL. Stefano Tiranti
ARBITRO: Sig. Filippo Pazzarelli di Macerata
ASSISTENTI: Sig. Alessandro Blasi di Jesi – Simone Tidei di Fermo
RETI:
NOTE: Partita di recupero della 19° giornata, giornata splendida, sole pieno, temperatura tiepida, terreno un po allentato ma comunque in condizioni discrete.  pubblico delle ” piccole ” occasioni un centinaio circa,  vista la giornata feriale e lavorativa. Tempi; 45′ + 1′- 45′-3′.  Ammoniti: Ribichini, Maiorano,Severini, Santini e Carloni  per il Marina. Patarchi, Braccioni, e Rossi  per l’Urbania
                                                                 CRONACA
Pari e patta tra Urbania e Marina nel recupero infrasettimanale della 19° giornata. Partita sentita da ambo le parti e la tensione ha il sopravvento sulla lucidità e sulle geometrie. Primo tempo del Marina che gioca a tutto campo, il centrocampo giostra a meraviglia e per l’Urbania, ci sono evidenti difficoltà a penetrare nel robusto centrocampo rivierasco. Secondo tempo dei Locali, che spingono un po di più ma non trovano sbocchi, neanche dopo l’ingresso di Cantucci che crea un po di scompiglio nella retroguardia di Tiranti. otto ammoniti la dicono lunga sulla tensione in campo che comunque non ha partorito atti violenti degni di nota. Parte subito forte il Marina che si trova già al tiro al 1°: Maiorano dopo scambio con Ripanti, spara una bordata a fil di traversa che costringe Ottavi alla paratona, poi due angoli consecutivi, e sul terzo ancora Ottavi mette fuori causa Carloni, in posizione ottimale x la deviazione vincente. 4′ Savelli su mischia centra di testa ma la palla e fuori di poco. 19° ancora Savelli dalla distanza, staffilata rasoterra con Ottavi che para in sicurezza. 22°Zupo dai 25 metri impegna Ottavi a terra, con un tiro tutto sommato telefonato. 31′ brivido in area Marina, quando su un crosso dall’esterno Giovagnoli in uscita manca la palla creando panico. 34′ primo affondo dell’Urbania con l’azione personale di Mounsif ,che stanga di potenza, ma la palla è fuori a fil di palo. 53′ Il Marina approfitta di una palla persa da Ricci sulla tre quarti e innesca un contropiede che si spegne all’ingresso in area con Zupo che manca L’aggancio. 61′ grosso rischio per Giovagnoli e compagni, quando Carsetti penetra nelladifesa del Marina e mette al centro per l’accorrente Mei, che sul tiro a colpo sicuro viene ribattuto da un difensore in recupero alla disperata. 72′ altra fuga di Carsetti sulla destr, anche questa volta il pericoloso cross davanti a Giovagnoli trova pronta la difesa del Marina. 81′ Il Marina allenta la pressione dell’Urbania, presentandosi al tiro con Savelli, Ottavi para a terra. 86′ Severini dall’angolo, per Zupo, che appostato sul palo, è ” costretto ” a spedire fuori l’evidente fallo di Ottavi su Zupo poteva costare il risultato ai padroni di casa ma l’arbitro dice di non AVER VISTO!!!. poi tutti ad aspettare la fine della contesa che giunge puntuale dopo 3′ di recupero. Buono l’arbitraggio

aldo nicolini

18° Giornata – MARINA CALCIO – CAMERANO   3 – 0
MARINA: Giovagnoli 6,5, Droghini 6,5 ( 50′ Valeri 6 ), Maiorano 7, Santini 7,5, Savini 8, Carloni 7,5, Ribichini 7, Ripanti 7,5, Zupo 7( 93′ Badiali ng), Noviello 7,5, Pellonara 7.5( 78′ Gagliardi 6,5). A Disp.Castelletti, Forlani, Brunori, Vinicius. Allenatore Stefano tiranti 7.5
CAMERANO: Verdicchio5,5, Angelici 5, Stella5 ( 51′ Cecchini 5), Michele Santoni 6, Santini 5,5, Polzonetti 5( 79′ Polenta Tommaso ng), Elia Santoni 5 ( 56′ Francesco Polenta 5), Principi 6, Filippetti 5, Mattia Santoni 6, Bondi 6,5.A Disp.  Allenatore: Montenovo5
Arbitro: Sig. Francesco Bilo’ di Ancona 7
Assistenti: Sig. Andrea Pizzuti di Macerata – Sig, Francesco Feliziani di San Benedetto del Tronto  
RETI: 32′ Noviello, 45′ Zupo, 58′ Carloni. 74′ Michele Santoni ( R )               
NOTE: Giornata di sole, temperatura rigida, terreno allentato a seguito delle abbondanti piogge di questi giorni. tempi: 45 + 1 – 45′ + 4′, ammoniti: Angelici, Stella, Santini, Francesco Polenta per il Camerano. Santini,Carloni, Ribichini, per il Marina 
                                                       CRONACA
Giorgio Noviello, rientra dopo lungo stop per infortunio,sblocca il risultato e trascina i suoi alla vittoria
Una partita che alla vigilia incuoteva timore, vuoi per la qualità del Camerano, vuoi per le assenze importanti, Capitan Savelli e Severini, fuori, Valeri ( oggi 100 presente in maglia biancazzurra) acciaccato, Trova invece tanti temi tutti assieme che permettono ai ragazzi di Tiranti di spuntarla su un Camerano abbastanza impacciato,che paga il suo dazio alla sfortuna trovandosi privo di Bomber Donzelli e di Tombesi. Il rientro di Noviello dopo lungo stop dice che il Marina non può prescindere dal suo apporto, determinate, geniale, a tratti incontenibile, unisce l’alto livello di classe ad un impegno continuo, fondamentale per l’economia di squadra. Zupo, arrivato a Gennaio dal Fano Calcio Bagna l’esordio con il Goal. L’esaltante prestazione di Savini oggi Capitano e direttore d’orchesta, Il Cannavaro dell’Adriattico gioca probabilmente la sua miglior partita in maglia biancazzurra. Le 100 presenze di Luca Valeri, la prestazione ineccepibile completa il quadro della giornata permettendo al Marina di non rischiare mai, spuntandola per quasi tutta la partita a centrocampo e producendo una quantita’ tale di azioni da confezionare una sacrosanta vittoria. 7′ Tocca a Ripanti iniziare a sondare il ” polzo” alla difesa ospite che si salva in affanno sulla sventola di sinistro. 14′ assolo di Noviello, il fantasista, balla davanti alla difesa ospite e appena trova lo spazietto giusto spara una bordata improvvisa che Verdicchio para in tuffo. 15′ Noviello dall’angolo per Santini la cui girata sul primo palo finisce alta. 18′ Stupenda progressione di Pellonara fino alla penetrazione in area ma la botta finisce fuori. 19′ Filippetti sorprende in velocità la difesa del Marina, presentandosi solo davanti a Giovagnoli, la bordata finisce tra i campi. 23′ Giovagnoli presente sulla perfida punizione di Bondi. 27′ incursione in area Cameranense, con la sberla di Ripanti e la palla sul braccio di Santini, regolamento nitido, braccio attaccato al corpo e mancanza di volontarietà, Il Sig. Bilo’ vede giusto e lascia correre. 32′ Marina in Vantaggio, Noviello spedisce alle spalle di Verdicchio una punizione assassina che “buca” la barriera e finisce in rete sverniciando il palo. 37′ clamorosa azione del Marina con la vertiginosa discesa di Maiorano, appoggio a Zupo che chiama al tiro Ripanti, la sberla dal limite viene ” parata ” da Zuppo e l’occasione sfuma. 39′ secondo presunto fallo di mano in area ospite, Bilo’ vede giusto e vanifica le proteste dei locali. 45′ Zupo raddoppia a conclusione di un’azione caotica e confusionata: Noviello in discesa sulla sinistra crossa teso per Ribichini, che solissimo sbuccia la palla, riprende e appoggia su Pellonara, il baby terribile fa fuori tutti i difensori e tenta la conclusione, palla ” sporcata” da un difensore del Camerano che finisce tra i piedi di Zupo quasi appoggiato al palo, il puntero non  ha difficoltà a concludere in rete. La ripresa è più blanda e il Marina cala un po’ il ritmo perdendo concentrazione e centrocampo. Le streghe viste contro il Tolentino sono riapparse per qualche istante, e dopo una decina di minuti di “tranquillita” il Marina riprende il centrocampo. 58′ terzo goal per il Marina, Maiorano guadagna una punizione dopo un’incursione sulla sinistra. Batte Noviello che Pennella per la testa di Carloni, volo tra le stelle e l’inzuccata finisce nel sacco per il 3-0. Da questo momento Il Marina gioca di rimessa lascindo agli ospiti l’incombenza di fare gioco, ma il Camerano di oggi, non è al massimo e si vede nelle idee e nella determinazione. 74′ Carloni stende Bondi in area, proteste da parte dei giocatori locali, Bilo’ conferma. Il rigore da manuale di Michele Santoni non lascia scampo a Giovagnoli. 77′ altro schow di Noviello che gira di prima intenzione una palla dall’esterno, Verdicchio si supera e devia. la partita praticamente ermina con la parata di Giovagnoli su punizione di Bondi. poi nulla di fatto fino alla fine. i Migliori: Savini Novielo Santini e Pellonara per il Marina. Bondi, Michele Santoni, e Principi per il Camerano. Ottimo l’arbitraggio del Sig. Bilo’ azzecca tutte le tre decisioni chiave, per il resto attento e preciso, arbitra senza sbavature.  
aldo nicolini
 17° Giornata – PORTO D’ASCOLI – MARINA CALCIO   O – O
PORTO D’ASCOLI: Reali ( ng ), Leopardi 6, Piunti 6, Berardini 6,5, Ciotti 6.5, Sensi 6, Gagliardi 6,5( 60′ Tedeschi sv), Biancucci 7, Pendenza6,5, Nepa6,5 ( 76′ Trawally sv),Gabrielli. A DISP. Tavoletti, Cucco, Mariani, Tarli, Rossetti. ALL. Stefano Filippini
MARINA CALCIO: Giovagnoli (ng ), Severini 6, Maiorano 6,5, Ripanti 7, Valeri 6.5, Carloni 6.5, Ribichini 7, Savelli 7,5, Zupo 6, Noviello 7, Pellonara 6,5. A DISP. Castelletti, Gagliardi, Potenza, Badiali, Fernandes,  Baldoni, Brunori. ALL. Stefano Tiranti
Arbitro: Riccardo Gagliardini, di Macerata
Assistenti: Marco Leonbruni di Macerata – Mattia Piccinini di Ancona
NOTE: Recupero Infrasettimanale della 17° Giornata, Al Ciarrocchi di Porto d’ascoli si gioca sul sintetico reso scivoloso dalle abbondanti piogge di questi giorni. Condizioni proibitive, con pioggia incessante e folate di vento a raffiche preoccupanti, temperetura intorno ai 2°. Spettatori con solo i fedelissimi delle due squadre. Angoli 3 – 3, Tempi 45′ + 1′ – 45′ + 3′ . AMMONITI: Gagliardi e Biancucci per il Porto D’Ascoli,  Ripanti per il Marina.
                                                       CRONACA
In un pomeriggio da tregenda, Porto d’Ascoli e Marina svolgono un compitino, facile facile annullandosi a vicenda, pur disputando un incontro piacevole nonostante le condizioni del tempo proibitive. Senza acuti, ne occasioni da rete degne di nota, le fasi salienti si riducono a pochi sussulti, con un pareggio che alla fine piace a entrambe. dopo appena 28 secondi i locali potrebbero già andare a rete, ma la palla calciata dall’estrema sinistra entra in area sorprendendo i difensori del Marina e gli attaccanti del Porto, finendo fuori a fil di palo. La partenza cosi bruciante faceva presupporre ad una partita scoppiettante. Niente di tutto cio’: Il Marina privo della colonna di centro difesa Savini, schiera un inedito Severini fluidificante mancino, i tre difensori rimasti protetti da un Savelli sublime,  oggi nelle vesti di interditore davanti alla difesa. Il centrocampo attento e concentrato impedisce ai locali di esprimere in profondità qualsiasi idea decente, ne viene fuori una partita sviluppatasi esclusivamente a centrocampo. 15′ primo tentativo del Marina con Ripanti, tutto facile per Reali. al 35′ tocca a Biancucci, imbeccare Gabrielli, ma appena dentro l’area l’esterno locale viene stoppato in maniera impeccabile da Maiorano. 38′ sussulto in tribuna per un angolo battuto da Noviello a fil di traversa che fa venire il fiatone a Reali. al 47′ presunto mani in area del Marina, ma la palla sul braccio attaccata al corpo non fa vacillare L’attento Gagliardini di Macerata. 56′ penetrazione in area di Pellonara che viene contratto da Piunti, i due finiscono a terra in Area del Porto ma anche qui l’arbitro vede giusto e sorvola. al 67′ e 75′ due punizioni dal limite  per il Marina, che Noviello prima e Severini poi non concretizzano. poi piu nulla.
aldo nicolini

 

 16° Giornata – MARINA CALCIO – TOLENTINO   2 – 3
MARINA: Giovagnoli 5, Forlani 5,5 ( 88′ Pellonara sv), Maiorano 6,5, Santini 5, Savini 5,5, Valeri 6, Bartoloni 5 ( 79′ Badiali sv), Savelli 6,5, Duranti 7 ( 82′ Noviello sv), Ripanti 6, Severini 6,5. A DISP.Castelletti, Droghini, Carloni, Gagliardi,  ALL. Stefano Tiranti 6
TOLENTINO: Palmieri 5, Palazzetti 6, Ruggeri 7, Strano5,5, Eramo 4,5, Nicolosi 7, Gobbi 7, Romagnoli 6,5 ( 56′ Siena 6), Adami 7, Tizi 7 ( 85′ Rozzi sv), Mongiello 6,5 ( 91′ Raponi ). A DISP. Natali, Colonnelli, Corpetti, Castelli. ALL.Paolo Passarini 7,5
ARBITRO: Sig.Andrea Traini di San Bendetto delTronto
ASSISTENTI: Sig. Roberto Maroni di Fermo – Sig. Luca Pace di Ancona
RETI: 12′ 44′ Duranti ( m ), 71′ Adani, 72′ Tizi, 86′ Ruggeri
NOTE: Giornata fredda, con gelido vento da nord, terreno in condizioni discrete, angoli 4-3 per ilTolentino, tempi: 45′ + 1′ – 45′ + 3′. ammoniti: Severini per il Marina. Ruggeri, Strano, Nicolosi, Mongiello per il Tolentino
CRONACA
Vibrazioni di una partita piena zeppa di colpi di scena e proibiti tra gli atleti, intenti a sopraffarsi piuttosto che vivacchiare. Primo tempo tutto del Marina, 2 reti con un Duranti monstre, sempre sul pezzo a tratti incontenibile, e il palo di Severini in apertura. Tolentino impacciato, incapace di imbastire una qualunque azione degna di nota, con gli avanti privi di rifornimenti e una difesa dalle distrazioni  inquietanti. Secondo tempo di marca Cremisi, che spicca il volo dopo la prima rete di Adami, impostando un’arrembaggio incessante che arriva fino al termine, e in una ventina di minuti viene a capo di una situazione che si era fatta preoccupante. subito Severini al 3′ che mette in crisi la difesa ospite, il traversone in area dopo due rimpalli sguscia via dall’area. 5′ Nicolosi rischia l’autogoal su incursione e tiro dello scatenato Severini partito fortissimo come tutti i suoi compagni. 7′ Severini con una punizione delle sue, la stilettata di mancino parte a filo d’erba ed arriva in porta come la folgore, Palmieri non ci arriva ma viene salvato dal palo. 12′ Marina in vantaggio, azione sulla destra ancora Severini che imbecca in area, uno spietato Duranti, con un taglio che lascia la difesa sbigottita, arriva in solitudine sul primo palo, girata di destro e rete. tutto bello! al 17′ il primo tentativo ospite, incursione di Nicolosi, che spedisce in area un traversone troppo lungo,palla sul fondo. 22′ e 29′ Marina ancora in avanti con due conclusioni spedite alle stelle. 36′ Mongiello costruisce ua pericolosa palla per gli avanti ospiti, Adami in ritardo si vede respingere la palla dai pugni di Giovagnoli. 40′ il pericolo per il Marina aleggia nell’aria, scambio sulla tre quarti Mongiello Adami, la palla di ritorno viene intercettata da un recupero vertiginoso di Maiorano che impedisce la conclusione da due passi. 44′ il raddoppio del Marina sempre con Duranti che si butta in picchiata su una palla lasciata superficialmente all’indietro, imbarazzante il goffo tentativo di controllo di Eramo che si fa arpionare la palla dal centravanti bianco azzurro, due passi in area e diagonale in contro tempo a Palmieri sull’angolo lontano. strepitoso! Il secondo tempo vede un Tolentino decisamente con altro atteggiamento, partenza a testa bassa che schiaccia il Marina dentro la propria metà campo, 55′ Adami spara una bordata di destro che sibila a fil di palo sulla sinistra di Giovagnoli. 58′ punizione di Severini senza esito. 62′ Adami imbecca Gobbi, gran botta al volo a fil di traversa. 63′ Adami si libera agevolmente del suo marcatore ma gira alto. al 70′ minuto la svolta della partita, una svolta clamorosa percheè dal possibile 3-0 per il Marina si va quasi subito sul 2-1. Aancora una grottesca Castroneria della difesa ospiten che si fa sbeffeggiare da uno Duranti mai domo, l’inserimento tra due avversari è perfetto, sberla da fuori e palo pieno con Palmieri in vacanza. Il ribaltamento di fronte porta Mongiello in area Marina con una bordata sulla quale Giovagnoli compie il miracolo di respingere ma non trattiene, Adami a centro area non ha difficolta a chiudere l’azione con la rete. Palla al centro, sulla riconquista subito il Tolentino in avanti, goffo tentativo di tiro dal limite di un giocatore ospite, la palla sbucciata diventa un assit per Tizi che prova un tiro ad effetto sul palo lontano da Giovagnoli. La magia riesce e Tolentino sul 2 – 2. Ora il Marina diventa la squadra “impaurita” di Sabato scorso, il Tolentino spadroneggia da tutte le parti, al 79′ Ruggeri costringe Giovagnoli alla deviazione sopra la traversa 81′ preludio al goal con Mongiello che sfiora il palo dopo una facile conclusione. 86′ la vittoria è servita per un Tolentino spietato che non ha conceso piùniente ad un marina che si è sciolto come neve al sole nell’ultima mezzora. fuga di Gobbi sulla destra lunghissimo traversone in area, Ruggeri come una furia dalle retrovie azzecca un collo pieno che non da scampo a Giovagnoli e soci. Poi il Tolentino fa melina e i locali alla ricerca di una qualche possibile occasione, con puntate in avanti disordinate e senza energia. Buono l’arbitraggio.
aldo nicolini
 15° Giornata – MARINA CALCIO – BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE   0 – 3
MARINA: Giovagnoli 5,5, Forlani 5, Valeri 5, Santini 6, Savini 5, Carloni 6, Gagliardi 5 ( 46′ Pellonara 5), Savelli 6 ( 85′ Fernandes Cardoso n.g.), Duranti 6, Maiorano 5,5( 46′ Ripanti 5,5 ), Severini 6,5. A DISP.Castelletti, Droghini, Noviello, Badiali. ALL. Stefano Tiranti 5,5
BIAGIO N: Lombardi n.g., Andrea Medici 8, Domenichetti 6, Focante 6,5, Giovagnoli 7, Parascoli 6,5, Sampaolesi 7,5 ( 80′ Carnevali ng), Rossini 7, Negozi 6 ( 74′ Pieralisi ng), Giampieri 7, Alessandroni 7. A DISP.Marziani, Nicolò Medici, Cecchietti, D’Urzo, Cavaliere.  ALL. Gianmarco Malavenda 7,5
ARBITRO: Sig. Massimiliano Moretti di San Benedetto del Tronto 7.5
ASSISTENTI: Sig. Stefano Morganti di Ascoli Piceno – Sig. Nello Grieco di Macerata
RETI: 18′ Giovagnoli, 58′ Alessandroni, 77′ Rossini ( R )
NOTE: Il Marina in occasione del 1° Derby della storia con la Biagio indice la giornata biancazzurra. Pubblico delle grandi occasioni, con nutrita rappresentata ospite, presente una chiassosa rappresentanza di iltrasbiagiotti. Terreno in condizioni discrete, temperatura non molto fredda. ammoniti: Parasecoli, Rossini per la Biagio. Forlani Savini per il Marina. tempi: 45′ + 1′ — 45′ – 3′
                                                        CRONACA
Biagiotti in gran spolvero in casa Marina. Violato il comunale per la seconda volta quest’anno, con una prestazione a tutta birra e con una supremazia totale quasi al limite di una sontuosa lezione di calcio. Il Costante possesso di palla, le ripartenze al veleno, i costanti fraseggi in velocita per tutta la partita, sono stati dei temi impossibili da decifrare per i ragazzi di Tiranti, La Biagio Nazzaro, è una squadra ” scafata” pronta a sfruttare anche le più insignificanti ingenuità, che ha fatto della velocità la sua arma migliore, e con tre giocatori oggi imprendibili per tutti. Parliamo di Andrea Medici, un 98 impressionante per velocità controllo di palla e determinazione, Di Sampaolesi, mattatore in avanti e di Giovagnoli insuperabile dietro. Al Marina porta male le 100 presenze in maglia biancazzura di Marco Santini, alla quale non è restato altro che leccarsi le ferite. I ” preoccupanti ” 20′ dell’inizio partita del turno scorso, sono diventati una sconcertante copia durata 90′,che ha fatto patire le pene dell’inferno ai tifosi rivieraschi e sopratutto al risultato. Mai in partita i ragazzi di Tiranti, sempre in ritardo su ogni palla, e a niente sono servite le ottime prestazioni di Savelli e Santini, lottatori indomabili a centrocampo, per arginare le furie Biagiotte. Una prestazione da dimenticare. Si comincia con la prima incursione di Giovagnoli Biagiotto, che devia al volo di testa un violento tiro dal limite di Giampieri. Para Simone Giovagnoli a terra. 12′ Severini, oggi l’unico ispirato dei locali, inventa un’incursione a slalom bruciando tutti, ma perde l’attimo al momento della conclusione. La bella partenza del Marina viene beffata e stoppata dalla Marcatura di Giovagnoli, Il centrale Biagiotto, colpevolmente libero,  svetta su tutti e infila il suo Omonimo a guardia della porta del Marina. da questo momento in poi ” NEBBIA ” sul comunale. 28′ Severini esplode un terrificante Mancino dai 35 metri che Lombardi argina con molta difficoltà. Poi per il portiere ospite sarà solo vacanza. 38′  Il centrale della Biagio Giovagnoli prova a ripetersi sempre su calcio d’angolo, ma questa volta Simone Giovagnoli compie un capolavoro con una paratissima a terra. 56′  Giampieri, imbecca l’accorrente Andrea Medici, che salta tutta la difesa sulla fascia ma sul centro violento nessuno è in ” attesa”. 58′ l’azione del raddoppio è promossa e conclusa da Sampaolesi con una delle tante incursioni personali, il tiro viene intercettato da Alessandroni che copre il portiere del Marina e lo beffa con un morbidissimo tocco a fil di “tunnel”. 64′ Simone Giovagnoli compie un’altra paratona sulla botta secca di Giampieri. 66′ Rossini prova direttamente da calcio d’angolo con una palla stracarica di effetto, la palla destinata al sette lontano viene deviata magistralmente da Giovagnoi Simone. 72′ Andrea Medici fa le prove per la terza marcatura, quando con una ficcante azione personale mette in crisi tutta la deifesa locale, ma spreca al momento del cross. 75′ il  3-0 è cosa fatta. Sempre Andrea medici, in alcuni frangenti davvero devastante, penetra in area in slalom, Valeri lo contrasta e lo atterra, il giusto rigore viene trasformato da Rossini. Poi il Marina prova a reagire ma senza grossi acuti, salvo un clamoroso palo di Severini. Poi il fischio finale preso come una liberazione.
aldo nicolini
 14° Giornata – GROTTAMMARE – MARINA CALCIO   1 – 1
GROTTAMMARE: Beni 5, Valentini 6 ( 55′ Gridelli 5,5), Carminucci6, Minopoli 6,5, DiAntonio 5, Gibbs 5, Joele 6,5, Di Cesare 6,5, De Panicis 7,Verdolini 7,5, Gentile 6 ( 75′ Camaioni n.g.). A DISP. Pirozzi, Cocci, Cameli, Trecozzi, Egdi. ALL. Vincenzo, Morreale 6
MARINA: Giovagnoli 7,5, Forlani 6, Maiorano 7, Santini 6,5, Savini 7, Valeri 6, Pellonara 6 (81′ Bartoloni n.g.), Savelli 6, Duranti 6, Ripanti 7, Severini 6. A DISP. Castelletti, Droghini, Carloni, Gagliardi, Badiali, Vinicius Fernandes. ALL. Stefano Tiranti 6.5
ARBITRO: Sig. Maurizio Barbiero di Campobasso 8
ASSISTENTI: Emanuele Bellagamba di Macerata –  Luca Pace di Ancona
RETI: 6′ De Paniciis, 67′ Santini ( r )
NOTE: Giornata rigida, terreno in condizioni mediocri, spettatori 150 circa, angoli 8/2 per il Marina. ammoniti;Beni e Valentini per il Grottammare. Savini, e Ripanti per il Marina. Tempi: 45’+0 – 45′ + 2′
                                                     CRONACA
Gioca una discreta partita il Marina, che comincia a fare sul serio solo dopo i primi dieci minuti in cui il Grottammare partiro a tutta birra ha rischiato anche di andare sul doppio vantaggio e facendo patire più del dovuto la consolidata difesa ospite. Dopo la strepitosa parata di Giovagnoli che toglie lettarelmente il goal del raddoppio locale dai piedi di DePaniciis, il Marina capisce che è ora di togliersi quel torpore di dosso, e che forse per salvare la Ghirba occorre un’altro tipo di atteggiamento. Il Grottammare non ci è sembrata una squadra “spauracchio”, partita fortissimo, ha trovato subito il goal in un amen, mancando poi il raddoppio per un’altro ” amen” di nome Giovagnoli. Poi comincia a perdere verve e lucidità e dal mancato raddoppio in poi lascia il pallino del gioco al Marina che conduce la danza fino alla fine del primo tempo sensa tuttavia creare occasioni pericolose. Il secondo tempo poi è stato un monogolo, ma il Marina si ritrova ed esprime il meglio solo dopo il pareggio ottenuto per fallo di Beni a valanga su Duranti, e rete di Santini su rigore. Partenza lanciata dicevamo dei locali che al 6′ minuto vanno in gol liberando con un precisissimo assist filtrante il giovane De Paniciis che fatto qualche passo in area scarica una bordata di destro sul palo lontano di Giovagnoli. 9′ Marina in bambola, di fronte agli affondi di Verdolini che dilaga da ogni parte. Stavolta dal vertice opposto imbecca perfettamente DePaniciis liberatosi in area, ma l’euforia a volte fa brutti scherzi, sopratutto se non si conosce bene chi si ha di fronte. La tentazione di “uccellare” Giovagnoli è prepotente, ma l’estremo del Marina glaciale sul puntero locale, aspetta che questi faccia il carico del piede per il tiro per uscire a valanga sull’avversario, ne esce la Paratona salva gol e Il Bomber locale a disperarsi. Finiti i giochi per i Locali!  Da questo momento sarà solo Marina, che finisce senza acuti il primo tempo, ma che comincia a macinare di più nella ripresa. Serrata la difesa dove La solita spigolosità di Savini e Valeri ha la meglio sulle sporadiche puntate offensive locali, Inizia la spinta costante e ossesionante di Maiorano, crescono le giocate di Ripanti e le incursioni di Duranti, un centravanti sempre in guerra con tutti i difensori, costantemente a caccia della palla buona. 66′ il fattaccio che porta al pareggio il Marina; proprio in disimpegno su Duranti, Gibbs, DiAntonio e Gridelli ne combinano quanto basta x far schizzare la palla all’indietro verso Beni, che preso alla sprovvista esce alla disperata su Duranti lanciato alla conquista della palla, l’argine del portiere non è dei più ortodossi che frana sulla punta ospite trovando il rigore e l’ammonizione. Santini dal dischetto non perdona e Marina al pareggio. Poi tanto Marina fino alla fine che non trova comunque il goal per una vittoria che poteva starci tutta, nonostante una ottima occasione di Maiorano, la clamorosa di Savelli che incoccia di testa sul corner di Severini, sparando un proiettile violentissimo ma finito fuori d’un soffio. 80′ la triangolazione, ripanti Maiorano, Duranti che si perde a fondo campo. Pareggio molto stretto per il Marina, abbondante e premiante per il Grottammare che dovrà sudare non poco se vorra salvarsi, a meno che non si scateni nel mercato di riparazione.  
aldo nicolini
13° Giornata – MARINA CALCIO – FOLGORE VEREGRA   4 – 0
MARINA CALCIO: Giovagnoli 6, Forlani 6, Valeri 6,5, Santini 6, Savini 7, Carloni 6, Maiorano  6,5, Savelli 6,5 ( 76’ Gagliardi 6 ), Gambelli 6 ( 64’ Pellonara 6,5), Ripanti 7,5, Severini 7 ( 73’ Bartoloni 6,5 ). A DISP. Castelletti, Badiali, Brunori, Fabbretti. ALL. Stefano Tiranti
FOLGORE VEREGRA:Fall 5,5, Thomai 5, Sako Olsyan 5,5 (82’ Caco ng ), Facci 5, Sako Besjan 6, Menchi 5, Perrella Antonio6, Diallo Mamadou 5, Moroni 5,5, Vadalà 5,5 ( 76’ Albano ng ), Perrella Giorgio 6 ( 59’ Rapazzetti 5,5 ). A DISP. Morettini. ALL. Raffaele Gesuelli 6
ARBITRO: Sig. Gianluca Renzi di Pesaro
ASSISTENTI: Sig.ra Lucia pagliari di Fermo – Sig. Roberto Maroni di Fermo
RETI: 24’ Severini, 55’ Savini, 72’ Santini, 88’ Bartoloni
ESPULSI: 53’Thomaj Petro
NOTE: Giornata di sole con leggero vento da nord, terreno in condizioni mediocri, molto scivoloso e allentato. Poco pubblicosugli spalti, ammoniti:Thomaj doppia ed espulsione, Facci, Perrella Antonio, Diallo Mamadou, per la Folgore. Savelli e Severini per il Marina.
                                                                    CRONACA
Mister Tiranti nel dopo partita:”Resta inteso che nei nostri programmi resta la salvezza! Chiarito questo,  cotinuo a sostenere che con le squadre alla nostra portata dobbiamo cercare di vincere ad ogni costo. Oggi è andata bene, Buono l’approccio, discreta la prestazione, soddisfatto del risultato”. Poco da dire sulla partita se non che il Marina ha fatto la partita per tutti i 90’, trovando solo raramente difficoltà in qualche zona del campo. Eppure a noi la Folgore non è dispiaciuta, pur presentando una formazione zeppa di Under, Gesuelli ha ben disposto le pedine in campo, con la pressione costante sui portatori di palla, e ripartenze veloci da ogni dove. Manca totalmente di peso in attacco, anche perchè partire con Giorgio Perrella in avanti, che per quanto bravissimo e dai piedi buoni è pur sempre un 2000, e in eccellenza in tutte le difese ci sono marpioni di ogni genere. Detto questo, passiamo a qualche cenno di cronaca focalizzando soltanto le fasi salienti e le situazioni più in vista. Comincia Severini al 9’ del primo tempo con una azione personale, alla fine della quale effettua un tiraccio che sibila a fil di palo ma senza conseguenze. 15’ Maiorano imbecca perfettamente Gambelli ma viene rimpallato a centro area al momento del tiro. 24’ Fa tutto Vanni Ripanti, oggi di gran lunga il migliore dei 28 scesi in campo, con una azione personale, tacco brasiliano per Severini che sgancia il missile a filo d’erba, proprio all’estrema destra di Fall, dove il colored non potrebbe arrivare. 30’ diagonale velenoso di Savelli senza esito. 32’ Mancinaccio secco di Forlani, che Fall stoppa a terra non senza difficoltà.  37’ Primo tentavivo degli ospiti di impensierire la difesa locale, l’azione è di Giorgio Perrella, che tenta dal limite,  ma la palla finisce tra le braccia di un assonnato  Giovagnoli. Il tempo finisce tra una botta di Savelli da Fuori, un’incursione di Maiorano ed un tentativo di Gambelli.  Nella ripresa dopo qualche scaramuccia a centrocampo, il Marina raddoppia con la poderosa Inzuccata di Savini che capitalizza al meglio il corner di Maiorano. 60’ Altro tentativo dello scatenato Severini con un gran diagonale dal limite Fall c’è con la paratona a terra. 72’ Rigore per il Marina con il fallo di mano in area di Sako O. sulla botta di Severini . Lo specialista Santini non perdona.  La sotituzione di Severini con Bartoloni porta verve e freschezza in avanti, in una deina di minuti Bartoloni porta scompiglio in area centrando una traversa prima ed un palo poi. Quando all’ 87’ Sako B. Stende Pellonara per il secondo rigore, è proprio lo specialista Santini che indica Bartoloni senza tentennamenti, il Baby punteros fa secco Fall, piazzando il piattone dalla parte opposta dello stesso  portiere. Poi tutti a fare la doccia, iniziando a fare commenti su una classifica che fa paura solo a sognarla.
Aldo nicolini
 12° Giornata – MARINA CALCIO – MONTEGIORGIO   O – O
MARINA: Giovagnoli 7,5, Droghini 6,5, Maiorano 6,5, Santini 7, Savini 7,5, Carloni 7, Pellonara 6 ( 80′ Bartoloni 6), Savelli 7,5, Gambelli 6 , Ripanti 6 ( 46′ Ribichini 6, 53′ Valeri 6,5 ) Severini 6. A Disp. Castelletti, Forlani, Badiali, Gagliardi. ALL. Stefano Tiranti 6,5
M.GIORGIO: Falcetelli 6,5, Marini 6,5, Gregonelli 6, Labriola 6,5, Passalacqua 6,5, Ruggeri 7,5, Pucci 6, Rossi 7,5 ( 91′ Polini ng ), Minella 5,5 ( 71′ Pucci 6), Hoxha 6, Sbarbati 6. A Disp. Kaplani, Hoxha, Santagata, Sulpizi, Hihi, ALL. Gianluca Fenucci 6,5
Arbitro: Sig.Francesco Tassi di Ascoli Piceno
Assistenti: Sig. Matteo Lorenzini di Macerata – Sig. Giovanni Paolella di Ancona
NOTE: giornata tiepida, con legero acquazzone all’inizio della partita, terreno abbastanza alentato, spettatori 100  circa. tempi: 45′ – O’ – 45′ + 4′. Ammoniti:Droghini,Maiorano, e Savelli, per il Marina. Rossi per il Montegiorgio. angoli 3 -3
                                                                            CRONACA
Gara battagliata esclusivamente a centrocampo che finisce senza vincitori ne vinti. pareggio in tutto anche ai punti, supremazia a fasi alterne, occasioni una per parte sventate dai portieri. le emozioni solo dal centrocampo dove Savelli e Santini da una parte, Ruggeri ( un mostro di longevita’) e Rossi dall’altra, se le sono date di santa ragione, ” sportivamente parlando ovvio”, cercando di sopraffarsi ma senza esito. Una Menzione per Savini, oggi miglior uomo in campo insieme a Ruggeri, per aver sbrogliato in tre occasioni, la classica patata bollente  da “ultimo” uomo, senza commettere fallo e lasciando surplace l’avversario. Rossi per aver tentato la via della rete più volte nonostante l’incombenza del centrocampo da gestire. Lo spauracchio Sbarbati: non pervenuto! magnificamente contratto da Savini e Carloni ha trovato un solo sbocco al 93′ quando liberatosi in area Marina sgancia un propiettile da distanza ravvinicinata che Giovagnoli sventa con i piedi. Ma sarebbe stato un furto colossale. 9′ Ci prova subito Rossi a far male a Giovagnoli ma il tiro è debole, 13’prova il Marina con Carloni che interviene di testa da una punizione, ma sbuccia maldestramente da buona posizione. 21′ tocca allo specialista Severini bombardare la barriera su punizione. 24′ l’occasionissima per il Marina: Ripanti sulla 3/4 sinistra sgancia un mancino splendido in area, la deviazione di Gambelli trova Passalacqua sulla linea di porta che salva i suoi da una rete praticamente fatta. 31′ assolo di Gregonelli che arrivato in area compie una giravolta con tiro secco, l’idea è buona ma la forza latita. 35′ Lungo lancio di Di Nicolò verso la rete, Giovagnoli smanacia ma non trattiene, poi salva con una uscita a valanga sui piedi di Sbarbati che non prova neanche il tiro. 62′ Grande giocata di Savelli per Valeri, prontissimo il cross teso in area, Falcetelli interviene con difficolta e non trattiene, ma nessuno del Marina è pronto a ribattere. 69′ azione in copia, stavolta è Severini che sgancia la botta da lontano, Falcetelli un po impreparato, devia. 70′ Calcio d’angolo per i ragazzi di Fenucci, Passalacquan vola sopra di tutti, ma la sua inzuccata è sopra la traversa. 75′ Fa tutto il Baby Pellonara in avanti, appoggio per Severini che bombarda Falcetelli, ma il portiere ospite c’è. 81′ Punizione per gli ospiti finita di poco a lato, Poi al 92′ Sbarbati nell’unica palla buona giocata rischia di portare in anticipo il regalo di Natale ai suoi, con un violento rasoterra in area, ma Giovagnli non ci sta e si supera con la paratona salva risultato. Poi tutti dentro gli spogliatoi.
aldo nicolini
11° Giornata – PERGOLESE – MARINA CALCIO   1 – 1
PERGOLESE: Piagnerelli, Righi ( 68′ Chiarucci ), Copa, Gaggiotti, Gentili, Vitali, Carbonari, Gallotti ( 68′ Monacelli ), Cinotti, Martellucci, Gorini. A DISP: Fabrizzi, Trasi, Bracci, Malvoni, Gomez. ALL. Michele Fucili
MARINA: Giovagnoli, Droghini, ( 86′ Ripanti ), Valeri, Santini, Savini, Carloni, Pellonara, Savelli, Gambelli ( 72′ Gagliardi ), Noviello ( Ribichini ), Severini. A DISP. Castelletti, Forlani, Dellabella, Bartoloni. ALL. Stefano Tiranti
ARBITRO:Sig. Daniele Pozzi di Roma 1
ASSISTENTI: Sig. Andrea Leopizzi di Ancona – Sig. Mattia Piccinini di Ancona
RETI: 53′ Severini( M ), 76′ Copa
ESPULSI: 22′ Savelli ( M ), per gioco falloso
NOTE: Giornata di sole, temperatura rigida, terreno allentato, spettatori 150 circa. tempi: 45’+1′ – 45′ + 4′ AMMONITI: Righi, Copa, Gaggiotti,Vitali per la Pergolese. Droghini, Santini, Severini per il Marina.
                                                     CRONACA
Squadra tosta quella guidata da Mister Tiranti, lo si vede nei momenti apparentemente difficili, sopratutto quando tutto sembra girare storto, e che tutto congiuri contro. Una squadra che perde il suo giocatore più rappresentativo, dopo appena 12′, che una decisione cervellotica dell’arbitro toglie Savelli, Capitano e autore di un inizio partita prepotente e incisivo, dopo appena 22′ di gioco, fa ” spallucce” alle avversità, tirando fuori gli attributi e inventa una partita quasi perfetta imbrigliando le manovre della Pergolese, costringendola ad una rincorsa affannosa, premiata più dalla fortuna che da una vera e propria strategia di gioco. La linea difensiva imbrocca la giornata delle ” sue”, e protegge Giovagnoli quasi fino alla fine, concedendo soltanto la palla pareggio esclusivamente in mezzo ad una mischia furibonda, dove addirittura il N.1 del Marina devia sulla traversa la prima conclusione. Il centrocampo ridisegnato da Mister Tiranti subito dopo l’uscita di Noviello per risentimento muscolare, e l’attacco che ha giocato più in copertura in aiuto al centrocampo che in vere e proprie folate offensive, affidandosi a qualche contropiede che comunque ha fatto venire i sudori freddi più di una volta. Sfornata la prestazione ne è venuto fuori anche il risultato, che poteva essere piu’ ampio solo con un pizzico di fortuna in più. In mezzo ad una valutazione da sette per tutti, annotiamo una menzione per Leo Droghini, sempre più insostituibile, e per Alessio Ribichini, encomiabile per impegno e risultato, anche in ruoli non suoi; in copertura a centrocampo prima, in marcatura poi con l’uscita di Droghini. La prima ” emozione” (per gli avversari), è con l’uscita di Noviello per infortunio, pestato a dovere con il beneplacito del Sig. Pozzi. La partita decolla al 17′ con il proiettile di Savelli penetrato per vie interne, che pizzica Piagnerelli leggermente fuori dai pali, ma l’estremo di casa vola sul sette e smanaccia fuori. 21′ prova Severini da fuori anche se defilato, senza esito. al 22′ l’assura espulsione di Savelli, entrato pulito sulla palla con l’arbitro che ” becca ” la sceneggiata di Vitali e fa fuori il Capitano biancazzurro lasciando allibiti tutti. 24′ l’unica parata di Giovagnoli nel primo tempo, su Gaggiotti che in mezza rovesciata indirizza la palla sull’angolo, ma Giovagnoli vola tra le nuvole a schiaffeggiara una rete quasi  fatta. al 39′ Piagnerelli para a terra Sul tiro di Severini dopo incursione di Gambelli. Il primo temo è tutto del Marina che gioca a meraviglia e non concede tregua agli avanti locali seppure con un uomo in meno. 53′ la magia di Severini che batte una punizione dal vertice sinistro della porta di Piagnerelli, tiro con effetto perfido a rientrare, Santini si inserisce simulando la deviazione di testa ma lascia filtrare, Piagnerelli sorpreso può solo guardare la palla che fila in rete. dal 61′ in poi comincia il forcing dei locali, che non ci stanno a lasciare l’intera posta contro un’avversario in 10 da 50 minuti, Savini e i suoi compagni di reparto sollevano un muro che non da scampoai locali fino a quasi compiere l’impresa. al 76′ il pareggio è cosa fatta, ma quanta fatica per Copa arrivato dalle retrovie a sorprendere Giovagnoli e soci, visto che i suoi compagni non avevano sbocchi. Calcio d’angolo che Martellucci gira su Giovagnoli, schiaffo e palla sulla traversa, sulla ricaduta Pellonara sclcia per liberare ma trova la faccia del suo portiere, la palla a terra è “puntata2 da Copa che realizza per il pareggio che sarà definitivo. Dopo un tentativo di Gorini, due di Cinotti, 88′ arriva l’assolo di Severini che nel tentativo dentro l’area di superare l’ultimo uomo inciampa qusi sulla palla e sbuccia la botta che poteva essere da delirio. poi tutti sotto la doccia. Pareggio tutto sommato giusto, male l’arbitraggio. Gli organi competenti potevano benissimo far risparmiare un viaggio al Sig. Pozzi, di Roma. nelle Marche c’è molto meglio.
aldo niolini
10° Giornata – MARINA CALCIO – U.S. FORSEMPRONESE   2 – 1
MARINA CALCIO: Giovagnoli 6,5 Droghini 7, Carloni 6,5, Valeri 7,5, Santini 6,5, Savini 6, Pellonara 6,5, Savelli 7 ( 84′ Maiorano ng ), Gambelli 6,5 ( 68′ Gagliardi 6,5 ), Noviello 7, Severini 6,5 ( 61′ Ribichini 7 ). A DISP. Castelletti, Forlani, Duranti, Bartoloni.  ALLENATORE: StefanoTiranti 6,5
A.S.FORSEMPRONESE: Tonelli 7,5, Matteagi 5,5, Rosati 6,5, Cantarini 6, Vincenzi 5, Barone 5, Pagliari L. 5,5 ( 55′ Taddei 6 ) Marcolini 6 ( 80′ Pagliari S 5), Cecchini 5 ( 65′ Radi 6 ), Belkaid 6,5, Battistini 5,5. A DISP. Chiarucci, Fralicciardi Serafini, Sier. ALLENATORE: Gianfranco Ceccarani 6
ARBITRO: Sig. Paolo Grieco di Ascoli Piceno
ASSISTENTI:Michelangelo Cardinaletti di Jesi – Marco Marinelli di Ancona
RETI: 8′ Severini ( m ), 81′ Ribichini ( m ), 91′ Radi
ESPULSI: 93′ Belkaid per doppia ammonizione
NOTE: Giornata grigia, a tratti pivosa, temperatura mite, terreno abbastanza scivoloso, spettaori con poche unità. tempi: 45′ + 0′ – 45′ + 3′. Ammoniti: Cantarini, Belkaid per il Fossombrone. Carloni, Santini, Gambelli, per il Marina.
                                                       CRONACA
Partita interessante, giocata ad armi pari dalle due formazioni, e con tanti motivi di interessi condensati dentro la stessa. 100 le partite di Marco Maiorano con i colori biancazzurri, anche se il grande guerriero, oggi è partito dalla panchina. molte occasioni buttate al vento dai locali, Un paio di ” incertezze  ” della difesa che potevano costare molto care a Savelli e soci, l’espulsione del miglior giocatore dei 22′ in campo, Belkaid avvenuta al limite del 94′ minuto, due mezze sviste del Sig. Grieco di Ascoli Piceno. Diciamo che il risultato ci sta tutto, perche i ragazzi di Tiranti hanno praticamente dominato tutto il primo tempo, e agli ospiti assegniamo soltanto gli ultimi 10′ giocati con un po di determinazione in più e con un po di raziocinio. Di episodi contestabili ce n’e sono stati due, uno per parte. Quello che ha abbastanza ” Irritato” Mister Ceccarani, riguarda l’infantile fallo di Savini su un giocatore ospite in area. Su questo fallo  ci sono parecchie attenuanti, la posizione era molto defilata, quasi a ridosso della linea esterna dell’area grande, e con la palla che era oramai lontana dal giocatore. Di ben altro rilievo il fallo di Mano di Rosati, che ricevuta palla in piena area si aggiusta il palleggio con il braccio per poi effettuare il cross che ha portato Radi alla segnatura. detto questo la cronaca vede la prima azione degna di nota al 8′ quando Noviello appoggia su Valeri lungo l’out sx, pronto lo scambio con Pellonara, sulla palla di ritorno Valeri effettua un bel cross a rientrare che Severini capitalizza da par suo. Imperioso lo stacco di testa e palla nel sacco. La Forsempronese prova subito nel minuto successivo di rimediare qualcosa, ma il tiro finale è rimpallato al limite. 20′ Bomba di Noviello dalla distanza alto d’un soffio. 25′ Belkaid impreziosisce le sue giocate con un’imbeccata per Cecchini che viene anticipato da Giovagnoli d’un soffio. 27′ Assolo di Severini che si esibisce in slalom dopo il suggerimento di Valeri, entrato in area effettua il cross che attraversa tutta l’area senza che nessun giocatore metta lo zampino per la deviazione. 29′ Grossa l’occasione per Noviello che ha la palla buona a difesa spalancata, ma un ciuffo d’erba ci mette lo zampino e invece del goal certo ne esce un tiro goffo e sbilenco. 33′ batti e ribatti e rimpalli , ma la palla di battere Tonelli non ne vuol sapere e si perde sul fondo l’occasione per il Marina. 36′ i ragazzi di Tiranti si fanno pescare ” distratti ” e vengono sorpresi da Battistini che però non viene capito sul cross effettuato, la palla si perde sul fondo senza nessun compagno a “provarci”. 42′ il tempo si chiude sulla fuga di Gambelli che percorre 30 metri in fga solitaria, ma lanciato troppo decentrato è costretto al tiro obbligato e Tonelli compie la paratona a terra. alla luce di quanto visto nel primo tempo ci sembrano abbastanza fuori logo le lamentele di mister Ceccarani sull’esito dell’incontro. non ci è assolutamente sembrato un match pari. La ripresa riprende con la prolungata azione persoanle di Pellonara, che poi conclude alto. 58′  Combinazione Savelli / Severini, la palla di ritorno al Capitano non è sfrutata come dovrebbe. 67′ Pellonara lancia Noviello in profondità, il fantasista in perfetta solitudine non si avvede del recupero di Vincenzi, che tra strattonate spinte e ostruzioni costringe il bombere di casa a ciccare il tiro goal. 69′ la prima ” Savinata ” della partita, il centrale di casa per eccesso di sicurezza perde palla sulla lunetta del centrocampo,e la difesa locale si trova in netta inferiorità numerica sulla veloce ripartenza ospite, ma tantè che una robusta difesa si vede proprio nei momenti impossibili, e dopo batti e ribatti, Carloni libera. 76′ Tonelli compie la più strepitosa parata della giornata schiaffeggiando a terra la bordata di Noviello che tira a colpo sicuro. 77′ tocca a Belkaid, divertirsi in slalom e giocate raffinate, ma una volta superati tutti dal limite spara con violenza ma viene rimpallato. 81′ il Marina raddoppia: La classica palla inattiva, rimessa con le mani dalla linea laterale per Ribichini, pallonetto sopra la testa del suo marcatore, giravolta e botta al volo, la palla è calciata male, ma sufficientemente angolata per battere Tonelli. 86′ terrore sugli spalti, per la punizione di Belkaid che sgancia un siluro a fil di palo ma Giovagnoli lo annichilisce andando a ” mordere” la mela filata a incenerire il palo. 88′ Giovagnoli para in miskia una palla girata dall’area piccola, poi al 91′ la rete della bandiera degli ospiti che abbiamo ampiamente descritto, con l’azione viziatissima da fallo di Mano. al 93′ il presunto fallo da rigore di Savini, che l’arbitro non rileva. poi il fischio finale.
aldo nicolini 
9° Giornata – SANGIUSTESE – MARINA CALCIO   0 – 1 
SANGIUSTESE: Chiodini, Calamita, Jommi ( 86′ Ulissi ), Biondi, Capparuccia, Natalini, De Reggi, Bruni ( 73′ Ciuti ), Cerbone, Francia, Atragene. A DISP. Forconesi, Marinangeli, Pagliarini, Carboni, Lattanzi. ALLENATORE: Mirko Cudini
MARINA: Giovagnoli, Forlani, Maiorno, Santini, Savini, Carloni, Ribichini, Ripanti ( 84′ Gagiardi ), Duranti, Bartoloni ( 65′ Gambelli ), Severini. A DISP. Castelletti, Droghini,Dellabella, Pellonara, Badiali.  ALLENATORE: Stefano Tiranti
ARBITRO: Serafino Marchei diAscoli Piceno
ASSISTENTI: Alessandro Blasi di Jesi – Nicolò Raschiatore di San Benedetto del Tronto
RETI: 49′ Ripanti ( M )
NOTE: Giornata rigida, terreno in sintetico, spettatori 100 circa. tempi: 45′ + 0 – 45′ + 6′- ammoniti: Forlani per il Marina, – Francia, Atragene per la Sangiustese.
Espulsi: 63′ Duranti per gioco falloso
                                                                              CRONACA
IMPRESA DEI RAGAZZI DI TIRANTI CHE ESPUGNANO IL SINTETICO DI VILLA SAN FILIPPO
Nella giornata più pericolosa, per le pesanti assenze ( Savelli, Noviello, Valeri ) e con buona parte della rosa in condizioni fisiche precarie, Il Marina Calcio espugna il sintetico di Villa San Filippo, e batte la Sangiustese in trasferta con pieno merito. Dopo una gara dal piglio leonino, e dopo aver affrontato avversità di ogni genere, i ragazzi di Tiranti esaltano la gara con un secondo tempo davanti a  Giovagnoli, togliendo anche il respiro agli avversari, che non hanno mai mostrato la lucidità giusta per sgretolare il muro biancoazzurro. Capitan Savini, Condottiero temprato da mille Battaglie porta i suoi compagni di reparto a sfornare la prestazione dell’anno, supportati poi dal resto della squadra che non hanno mai mollato la presa fino alla fine, pur giocando 27′ minuti in dieci per la giusta espulsione di Duranti reo di una reazione ingiustificata su un avversario. In verità la Sangiustese ci è sembrata la squadra che ha mostrato il calcio migliore di tutte le squadre affrontate fin’ora dal Marina, ma alla difesa veloce e attenta, al centrocampo razionale e manovriero non fa riscontro un attacco all’altezza trovato spesso impotente di fronte alla granitica difesa ospite. Mister Cudini alza bandiera bianca dopo 600′ di imbattibilità accantonati da quando siedesulla panchina rossoblu’. fino al 21′ di gioco al tiro di Iommi fuori d’un soffio, non era successo praticamente nulla, al di fuori di due punizioni dal limite di Severini entrambe sulla barriera. 22′ Carloni svetta su tutti ma manca la deviazione vincente su angolo di Severini. 24′ Mischia i area Marina rimpallato il tiro di Cerbone. 30′ efficace incursione di Maiorano, che penetra in area locale dalla sinistra ma sul servizio ai suoi compagni a centro area, Capparuccia è pronto e libera anche se in affanno. 37′ Francia lancia Atragene, che lanciato in velocita si porta la palla oltre la linea difensiva del Marina, ma allungatosi la palla prova la sceneggiata del fallo in area ma L’arbitro non ci sta e ammonisce l’ala locale per simulazione. il secondo tempo inizia con il Marina in avanti, al 49′ numero di Ribichini sulla linea di fondo che lascia sul posto il suo avversario, appoggio all’accorente Ripanti al limite, gran botta rasoterra a fil di palo, Chiodini intuisce e prova ma il giochetto on riesce, la palla schiaffeggiata carambola sul palo e finisce in  rete. da questo momento in poi la Sangiustese stringe i tempi e si butta all’assalto della paorta di Giovagnoli senza tuttavia creare palle clamorose. 58′ batti e ribatti in area ospite, Giovagnoli salva di piede. 59′ Giovagnoli a terra su incursione di Atragene. 60′ ancora Giovagnoli su tiro di Bruni. 63′ Espulso Duranti per fallaccio su Iommi, rosso diretto alla punta di Tiranti. 71′ Giovagnoli a terra su Atragene, 78′ Brivido tra i tifosi locali. Sulla punizione di Severini, Carloni elude la difesa locale si presenta da solo davanti a Chiodini, ma il colpo di testa è fuori d’un soffio, a Chiodini immobile. 80′ bellissima azione personale di De Reggi che giunto sul fondo rimette dietro a centro area, stavolta è cerbone che pensa di più alla potenza che alla mira e manda l’occasione tra le stelle. L’ultima stilla di energia permette a Severini, forse il migiore in campo, di percorrere oltre 50 metri palla al piede, e dopo aver saltato tutti tira debolmente a lato. 93′ Il Marina chiude in attacco con il proiettile di Severini  che fa la barba alla tarversa. Poi il fischio finale regala al Marina la prima vera teutonica impresa in Eccellenza.

aldo nicolini

8° Giornata – MARINA CALCIO -HELVIA RECINA     1 – 0
MARINA CALCIO: Giovagnoli 7, Droghini 6,5, Maiorano 6 ( 78′ Forlani 6 ), Santini 6,5, Carloni 6, Valeri 6,5, Ribichini n.g.( 5′ Ripanti 6 – 57′ Duranti 5,5 ), Savelli 6,5 , Gambelli 6, Noviello 7, Pellonara 6,5 . A Disp. Castelletti, Gagliardi, Bartoloni, Dellabella, Allenatore: Stefano Tiranti 6
HELVIA RECINA: Rocchi 6,5, Crocioni 5,5( 56′ Ibii 6 ) Montanari 6, Jonni 6,5, Ballini 6,5, Tacconi 5, Pietrella6,5, Domizioli 5 ( 66′ Midei 5 ), Rocci 5 (48′ Mengoni 5), Francioni 6, Romanski 5.   A Disp. Allenatore:Roberto Lattanzi 5
ARBITRO: Alice Gagliardi di San Benedeto del Tronto
ASSISTENTI: Marco Tonti di Ancona – Vincenzo Procentese di Pesaro
RETI: 87′ Noviello
NOTE: Giornata tiepida, con un magnifico sole primaveraile, terreno in ottime condizioni, pubblico discreto, tempi 45′-1′ – 45′ + 3′- Ammonito Domizioli al 65′ per gioco pericoloso
                                                                                      CRONACA
Alla fine chi la spunta è il Marina che mette qualcosa in più sul piatto della determinazione, e nel secondo tempo costruisce quelle occasioni magari sbagliate; un po per sfortuna, un po per precipitazione, fino a che Noviello azzecca la zampata vincente su punizione e il Marina sorride. Viva Il Marina! Ma quanta fatica di fronte ad una squadra che ha iniziato a spron battuto ribattendo colpo su colpo senza arretrare di un metro. La partita è stata brutta, bisogna dirlo subito, molta confusione, da ambo le parti, poche idee, precisione zero, e spunti degni di nota ancor meno, due per il Marina nel primo tempo, contro uno degli ospiti. Nel secondo tempo Il Marina entra in campo con altra verve; al 57′ Mister Tiranti decide un cambio tattico sostituendo Ripanti,( Già subentrato a Ribichini infortunato), con Duranti, passando ad un 3-5-2 che ha tolto a Gambelli l’incombenza del dover fare tutto in prima persona. A quel punto L’Helvia Recina, ha cominciato ad andare in debito d’ossigeno non riuscendo più ad arginare le folate avversarie proposte a più riprese dalla sinistra con Pellonara e Maiorano, ed a destra con lo scatenato Noviello. Proprio Noviello all’ 87′ trova il pertugio giusto infilando la barriera e l’incolpevole Rocchi, dalla punizione guadagnata per un evidente fallo di disattenzione su Gambelli. Primo tempo assolutamente inguardabile, con le squadre a combattere sulla zona di centro con due sole note degne di menzione: 38′ Gran botta di Pellonara dalla distanza la palla arriva a fil di Palo e Rocchi devia con difficolta’. 41′ Noviello inventa la fuga solitaria da oltre la metà campo, ma dopo aver bruciato l’ultimo uomo trova un Rocchi superlativo che salva la sua porta a terra con una portentosa parata. Per gli ospiti, buona la fuga di Romanski al 27′ con lancio su Rocci, Carloni cicca l’intervento e la palla arriva tra i piedi dello stesso Rocci più sorpreso che pronto e calcia alla meno peggio. 37′ Quando Jonni lancia Pietrella, che non arriva alla deviazione per un soffio e Giovagnoli para. Il secondo tempo ancorche’ poco migliore del primo, vede il Marina prendere il sopravvento a centro campo dove Santini e Savelli dettano tempi e temi, e si capisce subito che salvo qualche giocata dei singoli per l’Helvia Recina non ci saranno speranze. 54′ Gambelli di piede, rimpallato,  61′ Duranti sbaglia a porta vuota la deviazione di testa, 64′ Addirittura Carloni sganciatosi dalle retrovie manca la deviazione a Rocchi battuto, 85′ ancora Duranti, sono le occasioni che spianano la strada alla inevitabile rete di Noviello su punizione all’87’. Nonostante tutto ciò al 90′ l’Helvia Recina ha avuto la clamorosa palla goal con IBII Ngwang, che semina il panico nella difesa locale, e sgancia la sassata a tu per tu con Giovagnoli che effettua la paratona salva risultato. poi tutti dentro lo spogliatoio dove a sorridere è solo il Marina. Mister Lattanzi: ” Abbiamo sbagliato tanto, anche se non tutto, purtroppo oggi avevamo impostato la partita per vincere, se fossimo riusciti a seguire certe strategie. Non abbiamo seguito niente, e anche le poche occasioni avute ci sono state concesse da disattenzioni degli avversari. Forse il pareggio sarebbe stato più giusto, ma nel secondo tempo il Marina ha osato di più ed ha raccolto di piu’. Mister Tiranti: ” Brutta partita; francamente non me l’aspettavo dopo la grande prova contro l’Atletico Gallo. Tanti errori e molta approssimazione, siamo stati molto fortunati a raccogliere oltre i nostri meriti, però il Calcio è cosi, in altre partite giocate alla grande ci è andata addirittura male.”
aldo nicolini
7° Giornata – ATLETICO GALLO  – MARINA CALCIO   1 – 1
A. GALLO: ( 4- 3 – 1 – 2 ), Bacciaglia 5,5, Donini 5, Ferrini 6,5 ( 73′ Muratori S.V.), Tonucci 5, Thomas Paoli 7, Marini 6,5, Nobili 5,5,Virgili 6, Bartolini 5,  Edoardo Paoli 6,5, Veglio’ 5,5 . A DISP. Giustino, Liera, Sensoli, Nesi, Bucci, Tenti. ALLENATORE, Gastone Mariotti
MARINA CALCIO:( 4- 2 – 3 –  1 ) Giovagnoli 6,5, Droghini 7,5, Maiorano 7,5 ( 68′ Valeri 6,5 ), Santini 6,5, Savini 7,5, Carloni 7,5, Ribichini 7, Ripanti 7,5, Gambelli 6,5, Noviello 6 ( 88′ Gagliardi S.V.), Pellonara 7,5 ( 73′ Bartoloni 6,5 ). A DISP. Castelletti, Forlani, Dellabella, Duranti. ALLENATORE, Stefano Tiranti
ARBITRO: Sig.Antonio Lombardo di Macerata
ASSISTENTI: Sig. Mattia Gasparetti di Pesaro – Sig. Mirko Baldisseri di Pesaro.
RETI: 7′ Pellonara, 11′ Paoli
NOTE: Giornata tiepida, con il titpico sole autunnale, terreno leggermente pesante per le abbondanti pioggie della notte, spettatori un centinaio circa. tempi 45’+ 0 – 45′ + 3′. angoli  5-3 per il Marina. Ammoniti: Marini per l’Atletico Galo, Droghini, Savini, Ripanti per il Marina.
                                                                          CRONACA
Una straordinaria prova di forza, con l’esaltazione di un collettivo a prova di paura, allestito da Mister Tiranti, porta il Marina Calcio fuori dallo stadio di Gallo con le lacrime agli occhi per le ottime occasioni create e per il ” mezzo ” pugno di mosche rimasto in mano. Una squadra senza paura, scesa in campo al comunale di Petriano, che ha menato la danza per quasi tutta la partita lasciando sbigottiti i presenti, e lasciando anche poco spazio a recriminazioni per la sconcertata squadra locale. Poche le attenuanti per la squadra di Mister Mariotti, che ha cercato a più riprese la strada ” maestra” che conduce al goal, ma forse nessuno si aspettava un Marina tanto organizzato e concentrato. Forte di una difesa superba, la coppia Carloni/ Savini, esordisce con una prova da 7 pieno, anche se Savini merita una robusta tirata d’orecchi per una ammonizione assolutamente gratuita. Droghini per le strepitose chiusure dell’ultimo istante, senza errori, e Maiorano per le ficcanti penetrazioni offensive meritano la stessa linea di valutazione. Il Centrocampo privo di Capitan Savelli, e Severini, regge alla grande l’urto con i quotati avversari, guidati dal Ripanti al massimo splendore; Affascinante il tocco di palla, devastanti gli assit. In avanti Il Baby Pellonara ha mandato al manicomio il suo marcatore diretto, mettendo in difficoltà tutta la difesa locale. alla fine il pareggio fa fregare le mani ai locali, ma gonfia il fegato ai rivieraschi pensando a come sarebbe diversa la classifica: due punti a Loreto, e due punti a Gallo di Petriano, potevano dare un risultato assolutamente impensabile. partenza sparata dell’Atletico che sfuria nei  primi due giri di lancette, dove produce un solo tiro sbilenco dalla distanza. al 5′ la prima avvisaglia che il Marina vuol giocarsi la sua partita; audace numero di Ripanti a centrocampo che imbecca Pellonara da 30 mt al volo, chirurgico l’assit che pesca il Baby terribile in corsa, da fondo campo il fendente a centro area, ma Gambelli contrastato in maniera dubbia non riesce a deviare sottomisura. Al 7′ il Marina passa: altro spettacolare lancio di Ripanti stavolta sulla dx a pescare Ribichini, il fantasista Jesino arriva a fondo campo per eliminare eventuali off-side, poi rimette forte al centro, Pellonara lascia surplace Donini, e di esterno sx fulmina Bacciaglia che neanche tenta l’intervento. Spettacolare e fulminea tutta la manovra del Marina. Neanche il tempo di gioire che l’atletico pareggia, con il primo degli unici due  tiri della giornata. sull’aout dx confronto di spalla tra due giocatori, con Maiorano che finisce a terra, l’assistente di linea “inventa ” una punizione per i locali, sul batti e ribatti in area, la palla finisce a Thomas Paoli appostato fuori area che ha tutto il tempo di aggiustare la mira, e colpire in assoluta solitudine. 1 – 1  e tutto da rifare. 13′ prova dalla distanza il dinamico Edoardo Paoli, Giovagnoli colto in contro tempo smanaccia alla disperata per deviare il pericolo. da questo momento in poi tanto Marina, che sfrutta le agili proiezioni sugli esterni e arriva spesso in zona tiro. 15′ Gambelli imbeccato da Maiorano, stoppa e tira in un amen, ma è fuori di un soffio. 20’Maio si ripete con l’audace numero di piede tra quattro avversari, tra tacchi e tunnel lascia i ” magnifici ” a spiegare la magia e se ne va verso la porta, cross a centro area, ma nessuno è pronto alla deviazione. 26′ Liscio di Ferrini, Noviello ne approfitta e scarica dalla distanza a fil di traversa, Baciagli ci arriva. 29′ Veglio’ prova a sferzare i suoi, ma la sua incursione in area Marina è senza esito. 31′ altra occasionissima per il Marina con Pellonara che dopo aver saltato due avversari arriva sul fondo per crossare di forza a centro area. Nessuno dei suoi è pronto alla deviazione. la prima frazione si chiude con l’ennesima incursione del ” DUE DI COPPIA”  Maiorano/Pellonara che arrivano in area ma l’occasione sfuma. La ripresa inizia con il tentativo di Noviello imbeccato da Gambelli, ma il tiro è sbilenco e Bacciaglia para a terra. 57′ Noviello dalla distanza, 60′ Pellonara provano a far male a Bacciaglia che si disimpegna senza affanni. 65′ prima vera incursione dei locali con Bartolini che viene ribattuto da Leo Droghini in scivolata. da questo momento il marina arretra un po il raggio d’azione fedele al motto che dice ” quando non si riescie a vincere, ci si accontenta di pareggiare.” 71′ Paoli Edoardo dall’angolo, per l’altro paoli, che inzucca neanche tanto convinto, Giovagnoli fa buona guardia. 75′ incursione di Valeri,il cui cross innesca un batti e ribatti rabbioso in area, ma non succede niente, 91′ il Marina chiude la contesa creando un brivido freddo a tutti i presenti, quando Gambelli spara una bordata da fuori che Bacciaglia devia sopra la traversa .

aldo nicolini

 

6° Giornata – MARINA CALCIO – FABRIANO CERRETO     2 – 4
MARINA: Giovagnoli 6, Droghini 5 , Maiorano 6,5, Santini 5, Savini 5,5, Valeri 5,5, Gagliardi 5 ( 46′ Ribichini 5,5 ), Savelli 5,5, Duranti 5 ( 46′ Gambelli 5,5), Noviello5, Pellonara 6,5. A DISP. Castelletti, Forlani, Carloni, Ripanti, Bartoloni. ALLENATORE: Stefano Tiranti 5
FABRIANO: Spitoni 7,5, Savelli 7,5, Balducci 6, Pierleoni 6,5, Lattarulo 6,5, Lapi 6, Moretti 7 ( 88′ Ferretti n.g. ), Bartoli 8,5, Tittarelli 6,5( 66′ Jacchetta 6), Trillini 6( 81′ Scotini n.g.), Piergallini 8. A DISP. Rossi, Girolamini, Tondo, Lucertini. ALLENATORE: Stefano Tarabelli 7,5
ARBITRO: Riccardo Gagliardini di Macerata
ASSISTENTI: Sofia Ripanti di Ancona – Giacomo Caporaletti di Macerata
RETI: 24′ Tittarelli, 39′ Bartoli, 41′ Piergallini, 77′ Piergallini.  86′ Savelli, 90′ Pellonara.
NOTE: Giornata grigia, con abbondante pioggia nella prima parte della gara, terreno in buone condizioni anche se un po scivoloso, spettatori, un centinaio circa, tempi: 45′ + 1′ – 45′ + 2′  Angoli 5 – 2 per il Marina
AMMONITI: Giovagnoli e Droghini per il Marina
                                                                             CRONACA

             Con un Bartoli stratosferico il Fabriano ” abbatte ” la resistenza del Comunale

7 Marzo 2015! ultima sconfitta in casa del Marina ad opera del Barbara che violo’ il comunale anche se con pochi meriti. Oggi è saltato il ” BANCO ” per opera di una squadra di Marziani. Il Fabriano Cerreto, benchè abbia azzeccato solo il primo tempo, ha comunque avuto dalla sua la tracotanza di fare il bello e cattivo tempo calando la mano con il tris vincente sulla ruota del Comunale, con una sicurezza disarmante. Il Marina non è stato a guardare, ha giocato la sua partita, ma ha dovuto da subito fare i conti con il centrocampo ospite, che Stefano Tarabelli ( Mister Spuri Forotti ancora convalescente non era della partita) aveva leggermente modificato con il 4-4-2,  rispetto alle partite precedenti, dove il 4-3-3 era quasi scontato. Il Marina incuoteva rispetto, vuoi per una difesa notoriamente arcigna, e anche per un centrocampo tosto che ultimamente ha creato molti grattacapi alle squadre fin qui incontrate. Mister Tiranti all’inizio del secondo tempo cambia assetto e geometrie, inserendo Gambelli, al posto dello spento Gagliardi, e Ribichini al posto di Duranti. Una volta che il Fabriano è ritornato sulla terra, La partita è salita di tono, con la squadra di casa che conquista il centrocampo spostando le operazioni quasi sempre nella metà campo dei locali, puntando ad una improbabile rimonta. Rimonta tarpata con la quarta rete di Piergallini che infilava il corridoio giusto con Giovagnoli in uscita. Poi  le due strepitose parate di Spitoni che ha salvato i suoi nel momento peggiore. Le fasi salienti vedono tutto il primo tempo per gli ospiti, 9′ Pierleoni servito da Savelli lato Ospite,conclude malamente a fil di palo. 12′ Giovagnoli salva la sua porta andando a contrastare Tittarelli lanciato a rete, il fallo di “spinta” fuori area viene graziato dal Signor Gagliardini, laddove esistevano gli estremi per il rosso. 15′ Bartoli su punizione impegna Giovagnoli a terra. 24′ la rete capolavoro di Tittarelli, tecnica e metodo di quelli che lo hanno reso famoso, dal vertice più lontano dell’area, si gira e sgancia un interno destro che si infila all’angolo in basso lontano. Il ” Truffa ” non esulta e allontana i compagni dalla festa. 27′ primo segno di vita del Marina per opera di Pellonara, il Baby terribile spara fuori dal limite. 31′ la scivolata di Piergallini in area non lascia strascichi. 38′ Sua Maestà Bartoli calcia una punizione dal limite ad effetto, Savelli e Maiorano si scontarno al centro dell’area e la palla passa beatamente tra tutti andando a cozzare il palo lontano per poi carambolare in rete 2-0. dopo un paio di tentativi di Pellonara, il Fabriano triplica per opera di Piergallini, che lanciato perfettamente da Tittarelli arriva a tu per tu con Giovagnoli e lo batte con un rasoterra. Il tempo finisce con la legnata di Francesco Savelli che impegna Spitoni in una parata in difficoltà. Il secondo tempo sarà tutto del Marina che impegna subito Spitoni con una stangata di Pellonara, oggi il più efficace dei suoi. 49′ Bella combinazione Ribichini / Gambelli, il bisonte del Tir si libera bene ma gira alto. 54′ Santini di testa, 56′ Savelli, 60′ Pellonara, impegnano Spitoni a più riprese. Al 63′ lo stesso portierone ospite compie la più incredibile parata della giornata, per poi raddoppiarla sulla mischia successiva. Dal traversone in area, di Noviello, Gambelli inzucca con violenza schiacciando a terra in maniera perfetta, Spitoni ci arriva, non si sa come ma ci arriva e devia massacrando i reni per l’impresa, sulla respinta si crea una mischia dove tirano un po tutti, Spitoni prima compie il secondo miracolo, poi viene graziato da Lattarulo che rinvia con la palla oltre la linea di porta, La Sig.ra Ripanti non si avvede del ” particolare” e l’arbitro fa proseguire. 68′ Piergallini lanciato a rete viene fermato dai molti dubbi di un fallo in area da Droghini. 73’tocca a Noviello spaziare da par suo, imbecca Ribichini in area ma il colpo di testa viene neutralizzato da Spitoni. 77′ Piergallini riesce ad eludere la guardia di Droghini e batte Giovagnoli per il 4-0. Dopo due tentativi del Marina andati fuori di poco, arriva la rete della bandiera per opera di Savelli che 88′ raccoglie di testa  l’angolo di Noviello e finalmente Spitoni capitola. al 90′ tocca al migliore del Marina accorciare le distanze con la deviazione di piatto davanti a Spitoni. Buono l’arbitraggio 
aldo nicolini

 

5° Giornata – ASD LORETO – MARINA CALCIO   O – O
LORETO:  Tomba, Barbaccia, Riste’, Mazzieri, Baleani, Maruzzella, Ciminari, Moriconi, Garbuglia, Agostinelli, Brugiapaglia. A DISP. Strappato, Pigliacampo, Grottini, Alessandrini, Petrini, Massaccesi, Scoppa.  ALLENATORE: Francesco Moriconi
MARINA: Giovagnoli, Droghini, Maiorano, Santini, Savini, Valeri, Gagliardi, Savelli, Duranti, Noviello, Pellonara. A DISP. Castelletti, Forlani, Carloni, Badiali, Gambelli, Ribichini, Bartoloni. ALLENATORE: Stefano Tiranti
ARBITRO: Sig. Gabriele Sacchi di Macerata
ASISTENTI: Sig. Mattia Gasparri di Pesaro – Sig. Stefano Morganti di Ascoli Piceno
RETI:
NOTE:
CRONACA
Aldo Nicolini

 

4° Giornata – MARINA CALCIO – URBANIA CALCIO     2 – 0
MARINA CALCIO: Giovangnoli 7, Droghini 6, Maiorano 6,5, Santini 6, Savini 6, Valeri 6,5, Pellonara 6 ( 65′ Bartoloni 6,5 ), Savelli 6 ( 87′ Gagliardi n.g. ) Gambelli 6 ( 90′ Ribichini n.g.), Noviello 7, Severini 6,5. A DISP. Castelletti, Carloni, Duranti, Forlani.  ALL. Stefano Tiranti 7
URBANIA CALCIO: Paiardini Cristian 6,5, Renghi 5, Pierini 5,( 59′ Cantucci 5,5), Temellini 6, Rossi 5,5, Patarchi 6, Pagliardini 6, Paiardini Marco 6,5 ( 81′ Mazzanti n.g. ), Mounsif Zhoir 5, Mounsif Samir 5,5( 59′ Ricci 6 ), Hoxa 5. A DISP. Ottavi, Barzotti, Boccali, Azzolini. ALL. Francesco Baldarelli.
ARBITRO: Serafino Marchei di Ascoli Piceno
ASSISTENTI: Matteo Lorenzini di Macerata – Daniele Busilacchi di Ancona
RETI: 43′ Noviello, 68′ Bartoloni
ESPULSIONI: 83′ Mister Baldarelli per proteste
AMMONITI: Gambelli per il Marina. Paiardini Cristian,Renghi, Mounsif Samir per l’Urbania
NOTE:Giornata di sole, temperatura estiva, terreno in ottime condizioni, pubblico numeroso. tempi: 45′ -1′ – 45′ + 3′ . Angoli 4-2 per il Marina.
                                                         CRONACA
Un Marina a due facce che raccoglie il massimo anche rischiando qualcosa. Ottimo primo tempo dei ragazzi di Tiranti che fanno il bello e cattivo tempo senza tuttavia creare tante palle goal, ma concentrati abbastanza, tanto da chiudere tutti ma proprio tutti i varchi agli avversari che si sono presentati in area in una sola occasione. Di ben altro livello la ripresa, giocata troppo al risparmio, specialmente dopo il raddoppio dell’esordiente Bartoloni a segno dopo appena 3′. Mister Tiranti molto contrariato, a fine partita dira:” Non mi sono piaciuti, partita brutta nel secondo tempo, con il doppio vantaggio dovevamo essere più cinici, invece abbiamo rischiato in 4 occasioni di far riaprire la partita”. Deluso Mister Baldarelli, espulso sul finire di partita per proteste: ” Abbiamo accusato troppe assenze importanti, specialmente nel nostro punto forte ,il centrocampo. Faccio una nota contro la terna arbitrale assolutamente inadatta alla categoria. Noi giochiamo con tanti giovani, ma dovrebbero essere più tutelati.” Baldarelli è imbufalito per il goal annullato nella ripresa con Pagliardini  sul cui tiro, Mounsif sembrava in netto fuori gioco, ma per il mister in posizione ottimale, la deviazione di quest’ultimo è stata “bocciata” dall’arbitro Sig. Marchei. Parte subito forte il Marina con la botta di Noviello ( 2′ ) dal limite fuori di poco. 8′ girata di Savelli sopra la traversa, 12′ inzuccata di Severini tra le mani di Paiardini C., 21′ Severini ci prova di piede con una rasoiata velenosa dal limite, ma Paiardini c’è. 25′ penetrazione efficace di Maiorano, che crossa dal limite, Gambelli sbuccia la pericolosa deviazione. 30′ sospetto rigore su Severini braccato alle spalle in area, l’arbitro non rileva. 33′ unica e pricolosa azione dell’Urbania con Pagliardini che centra in area, Droghini sbilanciato devia malamente rischiando l’autogoal. 43’il Marina in vantaggio. fallo dal limite su Savelli, “battitore” incaricato e’ Severini che invece lascia a Noviello, il fantasista rivierasco  trova il corridoio giusto, gran botta, Paiardini non riesce a trattenere e la palla rotola in rete. La ripresa vede l’Urbania più convinta e decisa e prende le redini del centrocampo, cominciando a macinare gioco e occasioni. 49′ Hoxha Prova la botta da fuori ma Giovagnoli para. 51′ Grande parata di Giovagnoli su diretto destro di Zhoir Mounsif, che salva i suoi dalla capitolazione. 56′ Pagliardini ingoia il possibile pareggio, riuscendo asfuggire a Maiorano forse con un presunto fallo, fuga solitaria di 20 metri poi davanti a Giovagnoli angola troppo e la palla finisce fuori. clamoroso errore del puntero Ospite. 61′ l’azione che ha mandato in bestia Baldarelli, Pagliardini penetradalla destra, aspetta l’inserimento di un compagno al centro ( Mounsif) poi centa e Mounsif devia ma per il guardalinee era in netto fuori gioco. 68′ Il Marina mette a posto le cose con il raddoppio. Savelli pizzica Noviello sulla destra, discesa e cross finale, Bartoloni in piena area fa secco il suo marcatore e infila Paiardini all’angolo lontano. Naso e Freddezza da goleador consumato per il neo entrato Bartoloni oggi all’esordio in campionato. 70′ Gambelli in scivolata gira a tu per tu con il portiere ospite, ma questi para a terra. Poi tutto Urbania fino alla fine, con la deviazione di  Pagliardini da calcio d’angolo ma la palla è fuori d’un soffio. Giovagnoli al 93′ compie la parata straordinaria salva rete. la partita finisce tra gli applausi del numeroso pubblico presente.
aldo nicolini
3° Giornata – ASD CAMERANO – MARINA CALCIO   2 – 0
CAMERANO: Verdicchio6, Santini6,5, Angelici 6, Michele Santoni 7, Tombesi 5,5, Polzonetti 6,5, Elia Santoni 6, Principi 6 ( 62′ Santoni Mat. 6,5 ), Donzelli7,5, Bondi 5 ( 77′ Defendi 6), Filippetti 6 ( 87′ Giacchetta sv). A DISP. Salvatore, Stella, Recanatini, Polenta, ALLENATORE: Luca Montenovo
MARINA: Giovagnoli 6,5, Droghini 6,5 ( 66′ Ribichini 6), Maiorano 6,5, Santini 7, Savini 6, Valeri 6, Pellonara 6, Savelli 6,5( 76′ Duranti 6), Gambelli 6,5 ( 67′ Gagliardi 6), Noviello 5,5, Severini 5,5.  A DISP. Castelletti, Carloni, Badiali, , Ripanti. ALLENATORE: Stefano Tiranti
ARBITRO: Sig. Diego Castelli di Ascoli Piceno
ASSISTENTI: Marco Santarelli di Ancona – Marco Marinelli di Ancona
RETI: 13′ Donzelli, 79′ Mattia Santoni
NOTE: Giornata splendida con temperatura tipicamente estiva, terreno in sintetico, spettatori 300 circa, angoli 6 – 3 per il Marina. tempi: 45′ + 0′ – 45′ + 3′ . 85′ AMMONITI: Principi e Angelici per il Camerano. Savini, Savini, Savelli per il Marina. Espulso Mister Montenovo per proteste
                                                  CRONACA
Gran bella partita al ” Montenovo ” di Camerano, dove le squadre si sono affrontate a viso aperto, con pochissimi falli, e pochi interventi arbitrali, le ammonizioni dovute ad una eccessiva pignoleria dell’arbitro non rendono merito all’impegno assolutamente corretto delle due compagini. Il Marina ha perso immeritatamente giocando meglio, controllando la gara per gran parte della partita dominando a centrocampo, ma la scarsa vena delle punte quest’oggi ha fatto la differenza. Il Camerano ha sfruttato al meglio due dei tre contropiedi innescati e porta a casa l’intera posta senza strafare. neanche il tempo di far partire il cronometro che il Baby Pellonara stuzzica i locali con una penetrazione pericolosissima, il tiro è rimpallato sottomisura, sono passati appena 42 secondi. al 6′ Bondi con azione personale in dribbling conclude altissimo il tiro finale. 8′ pericolo per il Marina quando Elia Santoni rimette da calcio d’angolo la palla filtra attraversando tutta l’area rivierasca, e finisce sui piedi del solissimo Donzelli, il quale più sorpreso che impreparato, sparacchia una mezza girata altissima sopra la traversa. Ma il Bomberone locale si fa percinque minuti dopo, quando inventa il goal da cineteca e fa secco Giovagnoli con una mezza girata di collo pieno che finisce all’incrocio lontano. 28′ prima occasionissima per il Marina per il pareggio, Severini spara un fendente velenoso, ma Verdecchia viene salvato da un suo compagno che rimpalla la botta e devia. 32′ Tocca a Filippetti smadonnare dopo aver mancato il raddoppio mancando una deviazione da posizione ottima. 35′ altra clamorosa occasione quando Savini solissimo all’angolo del palo di destra di Verdecchia, stecca completamente la deviazione spedendo fuori, da non più di 30cm dal palo. la prima frazione si conclude con il Marina in area locale intenta a raccoglie due calci d’angolo consecutivi, ma al di là di due furibonde mischie non succede niente. La ripresa comincia al fulmicotone con la semi girata di Donzelli che potrebbe essere finita sul bracio di Valeri, ma la velocità dell’azione ci ha impedito di giudicare bene, Vibranti le proteste di Donzelli ma il regolamento è chiarissimo. In Mancanza di una distanza ottimale, il fallo involontario non dà mai rigore. da questo momento in poi la partita è tutta nelle mani del Marina che domina in lungo e in largo, e il Camerano chiuso nella propria metà campo non trova mai sbocchi per prendere fiato. Un Assalto! 50′ Gambelli difende caparbiamente una palla in avanti poi serve mirabilmente Pellonara che da posizione magica…Sara alto. 52′ Gambelli prova in prima persona, e da dentro l’area piccola gira di testa in perfetta solitudine, ma è fuori. 53′ è il momento di Gambelli, quando lanciato da Capitan Savelli, penetra in area in solitudine, ma il diagonale “sbarba” il palo. 55′ Ancora Gambelli, incontenibile nella sua progressione, ma conclude alto il diagonale dopo azione personale. 59′ Verdecchia salva i suoi dal pareggio, esce coraggiosamente sui piedi del bisonte di Tiranti che lanciato da Noviello arriva a tu per tu con il portiere, Gambelli sparacchia alla meno peggio ma Verdecchia oramai con il corpo sui piedi del ” nemico” devia. 61′ contropiedi micidiale del Camerano che sorprende la difesa ospite vanamente proiettata in attacco, Donzelli troppo precipitoso scheggia l’esterno delpalo sull’uscita di Giovagnoli. 66′ Maiorano aiutato dal suo portiere riescono a chiudere giusto in tempo su Mattia Santoni infiltratosi in area. 79′ terzo contropiede del Camerano, che lancia Mattia Santoni penetrato come un fulmine nella sbilanciata difesa del Marina e aggira Giovagnoli depositando in rete la palla della liberazione. c’è tempo ancora per un punizione di Severina 87′ parata da Verdecchia, e per il secondo errore di Pellonara che manca il goaldella bandiera al 91′. Poi la partita finisce premiando il Camerano che porta a casa con il minimo sforzo.  Per Tiranti il rammarico di dover pensare a quello che poteva essere e non è stato, non sempre chi ha più posseso palla vince la partita…ma il Marina c’è ed una battuta d’arresto non gela sicuramente l’entusiasmo. buono l’arbitraggio
aldo nicolini
2° Giornata – MARINA CALCIO vs PORTO D’ASCOLI   2 – 1
MARINA: Giovagnoli 6, Droghini 6( 50′ Gagliardi 6,5), Maiorano 7, Santini 6, Savini 6,5, Valeri 6,5, Ribichini 6, Pellonara 6 ( 82′ Badiali ng), Gambelli 6( 51′ Duranti ng), Noviello 8, Severini 7. DISP. Castelletti, Dellabella, Carloni, Ripanti. ALLENATORE: Stefano Tiranti 8,5
PORTO D’ASCOLI: Cinaglia 6,5, Leopardi 7, Piunti 6, Berardini 4, Cucco5,5 Sensi 5, Piergallini 6, Tedeschi6, Bonfigli 5 ( 74′ Pendenza ), Jachini 7 ( 68′ Nepa ), Biancucci 6.5. A DISP. Reali, Palmarini, Tarli, Gabrielli, Gagliardi. ALLENATORE: Stefano Filippini
ARBITRO: Luca Gregori di Pesaro
ASSISTENTI: Andrea Pizzuti di Macerata – Riccardo Mosciatti di Macerata
RETI: 8′ Jachini 60′ Noviello ( r ), 83′ Noviello
espulsi: 59′ Berardini per doppia ammonizione
NOTE: Giornata Calda con leggeero vento da nord, piu’ intenso nel primo tempo. Terreno in condizioni ottime, pubblico delle grandi occasini, Ammoniti: Santini, Severini, Gagliardi per il Marina. Sensi e Berardini per il Porto d’ascoli. tempi 45′ + 0′ – 45′ + 3′
                                                    CRONACA
                                   NOVIELLO SHOW. MARINA IN GRAN SPOLVERO..!!!!
E’ proprio il caso di dire: ” LA CLASSE OPERAIA VA IN PARADISO” ! ancora una prestazione tutto cuore di un Marina che non molla mai un centimetro di campo, una difesa battuta solo dal tiro della domenica, perchè palla a terra Savini e compagni sono pressochè insuperabili. IL Porto D’Ascoli per mezzora ha spaventato tutti, azioni ariose, piedi buonissimi in tutti gli effettivi, movimenti all’unisono e quel Bazooka di Jachini a incenerire il sette di Giovagnoli da oltre 35 metri che faceva presagire al peggio. Poi, forse la crescita dei ragazzi del Tir, o forse l’inspiegabile calo degli ospiti, sta di fatto che il Marina fa suo il centrocampo e comincia a macinare gioco, e anche senza strafare, arriva a crearsi qualche conclusione. al Porto D’Ascoli è stato lasciato soltanto l’unico tiro del goal. 5′ subito dall’angolo il Marina con Severini che pesca Savini in area, ma non succede niente. 7′ Marina in avanti con Gambelli, passaggio filtrante su Noviello, due passi e botta sicura, ma davanti a Cinaglia c’è Leopardi, rimpallo e azione sfumata. 8′ Porto D’Ascoli in vantaggio: Riceve palla Jachini sull’out destro poco avanti le panchine, nessun compagno si propone, non resta che provarci, il missile si infila sul sette lontano da Giovagnoli, SPETTACOLOSO!. 17′ Punizione di Severini, che pesca Noviello in area, il bomber liscia la facile deviazione da posizione ” magica”. 19′ clamoroso salvataggio sula linea di Leopardi. Punizione dal limite di Severini, lo schema mette Santini in condizione di deviare a colpo sicuro, Leopardi sulla linea salva la propria porta dal giusto pareggio. 32′ Jachini ci riprova dal limite dell’area, palla di poco sopra la traversa. 52′ Noviello dalla distanza non vede la porta. 59′ azione personale del Baby di lusso del Marina: dalla sinistra sfugge al suo marcatore diretto ( Leopardi), da fondo campo entra in area e centra a tutta forza, confusione e rimpalli davanti a Cinaglia che respinge corto, palla a Noviello che viene steso brutalmente da Berardini, per l’arbitro è rigore anche se qualche dubbio resta. nell’occasione Berardini già ammonito, si becca il secondo giallo e lascia la propria squadra senza il suo uomo migliore. Da questo momento per il Porto d’Ascoli è notte fonda, con mezzora da giocare, un uomo in meno e l’ossigeno al minimo, non resta che limitare i danni, di presentarsi davanti a Giovagnoli neanche a pensarci, restava la difesa a oltranza….Poi Lui: Giorgio Noviello, che inventa il goal dell’anno, riceve palla da Santini, sull’out destro, scambio con Ribichini che restituisce, Noviello si porta al limite poi IL DELIRIO…collo pieno a girare sull’angolo alto di Cinaglia, il goal è di quelli che non ammette repliche. Poi il Marina che gioca per il terzo goal e gli ospiti annichiliti da tanta tigna e voglia. Il Porto D’ascoli resta una candidata alla promozione, troppo forte come organico. Il Marina gode sulle magie di Tiranti ( leggero malore a fine partita) che al 50′ effettua una doppia sostituzione e cambia la partita. A fine partita Filippini deluso dal cambio di marcia della sua squadra che è costata la sconfitta, Tiranti su di giri per una meritatissima vittoria.
aldo nicolini
1° Giornata – U.S.TOLENTINO – MARINA CALCIO        0 – 0
TOLENTINO: Palmieri, Gobbi, Ruggeri, Strano( 55′ Romagnoli ), Eramo, Nicolosi, Senigagliesi, Siena, Adami, Tizzi( 61′ Ripa ), Mongiello( 66′ Mandorlini ). A DIP. Natali, Palazzetti, Corpetti, Rozzi. ALL. Paolo Passarini
MARINA: Giovagnoli, Droghini,( 71′ Ribichini ) Maiorano, Santini, Savini, Valeri, Pellonara, Savelli( 75′ Gagliardi ), Gambelli ( Duranti ), Noviello, Severini. A DISP. Castelletti, Carloni, Della bella, Puorro. ALL. Stefano Tiranti
Arbitro: Sig. Massimiliano Moretti di San Benedetto del Tronto
Assistenti: Sig. Marco Tonti di Ancona – Mattia Piccinini di Ancona
RETI:
NOTE: Giornata stupenda, sole pieno, con leggero vento da nord, campo perfetto, pubblico valutabile intorno alle 300 unita’. tempi: 45′ + 1′ – 45′ + 4′. Ammoniti Gagliardi ( M )
                                              CRONACA
Battesimo “migliore” non poteva esserci per il Marina Calcio che inizia la GRANDE avventura in Eccellenza in uno dei tempi del Calcio Marchigiano: IL ” DALLA VITTORIA ” di Tolentino. Tiranti con tutta la rosa a disposizione schiera l’ormai collaudato 4-2-3-1 schierando l’Under Gambelli al posto del ” Bomber dei Fiordi” Duranti. Rientra Savelli, e a dex.tra la sorpresa generale, Pellonara ( 99 ), baby dal grande futuro. La squadra di casa con il grintoso 4-3-3- partendo con uno spregiudicato attacco a 3 punte, con Gobbi x Palazzetti, e Siena x Mercuri rispetto allo schieramento di coppa. Primi minuti di studio e gioco prevalentemente a centrocampo. 14′ Occasionissisma per il Marina, quando Santini
lanciato sull’out da Savelli, pesca Noviello a centro area solissimo davanti a Palmieri, la palla è ciccata maldestramente e sfuma il vantaggio. 40′ il primo tentativo del Tolentino con Senigagliesi che sbuccia la palla nel tiro dal limite snza pericolo. 42′ Azione di contropiede del Marina con Savelli per Gambelli, il passaggio di ritorno per Savelli è troppo violento e l’occasione svanisce. Il primo tempo finisce tra sbadigli e chiacchiere,la partita non decolla, il caldo è soffocante, il Marina, ovviamente non ha nessun interesse a ravvivare la partita, il Tolentino distratto e impreciso agevola il tutto. Si chiude il tempo con l’unica esagerata occasione di Noviello al 14′. Si ricomincia la seconda frazione con le squadre leggermente più vive. 53′ azione personale di Noviello con un telefonatissimo tiro dal limite che Palmieri para senza difficolta’. 54′ pericolo per il Marina dopo un cross dalla destra che Giovagnoli smanaccia a centro area, ma nessun giocatore Tolentinate, è pronto in zona. 60′ Tiro di Ruggeri para a terra Giovagnoli.  62’Superlativo Giovagnoli che ribatte due volte a tu per tu con il neo entrato Ripa. 78’Prova Severini dalla distanza con una botta di controbalzo, Palmieri devia con difficolta’. 86′ Brivido a ” Marina”….la punizione da Siena taglia tutta l’area, Adami anticipa tutti ma di fronte a Giovagnoli si esalta troppo e butta alto….clamoroso errore della punta del Tolentino. 87′ Punizione di Severini
destinata nel sette finisce fuori perchè deviata, sul conseguente calcio d’angolo Palmieri salva il risultato con la più strepitosa parata della giornata sull’angolo basso dove Severini aveva deciso di farci goal. la partita finisce con il Tolentino in attacco. Tutto sommato è stato un match equilibrato, il Marina forte di una difesa arcigna e impenetrabile ha contenuto abbastanza tranquillamente gli sterili attacchi dei locali, molto evanescenti nel primo tempo ma comunque mai tra le ” stelle” . Un punto buonissimo per il Marina che comincia molto  bene questa avventura in eccellenza
aldo nicolini
                —–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–0—–

 

1° Turno di COPPA ITALIA: MARINA CALCIO vs BIAGIO NAZZARO  0 – 1
MARINA CALCIO( 4-2-3-1 ): Giovagnoli, Maiorano, Forlani ( 46′ Forlani ),Valeri, Savini, Santini, Ribichini ( 46′ Pellonara ), Severini, Duranti ( 73′ Gambelli ), Noviello, Gagliardi. A DISP. Castelletti, Carloni, Ripanti, Badiali ALL. Stefano Tiranti
BIAGIO NAZZARO ( 4-4-2 ): Lombardi, Medici, Sampaolesi ( 46′ Marinelli ), Focante, Giovagnoli, Parasecoli( 70′ Serrani ), Alessandroni, Rossini, Cavaliere,Giampieri, Negozi ( 64′ Pieralisi ). A DISP. Marziani, Liguori, Candurra, Cecchetti.  ALL. Gianmarco Malavenda
ARBITRO: Sig. Paolo Evandri di Fermo
ASSISTENTI: Sig. Eros Santirocco di San Benedetto del Tronto – Simone Tidei di Fermo
RETI: 34′ Rossini
NOTE: Giornata splendida, sole pieno con leggero vento da ovest, terreno in ottime condizioni, pubblico delle grande occasioni. Angoli 4-2 per la Biagio Nazzaro. tempi 45′ + 1′ – 45′ + 3′ 
                                                       CRONACA
Poteva starci! un pedaggio da pagare all’esordio, in una categoria mai frequentata in 46 campionati era nelle previsioni, ma poi alla fine dei conti, la Biagio Nazzaro vince e viola il comunale dopo quasi due anni di imbattibilità senza meriti esagerati. Vince senza dominare, senza marcare quella supremazia netta che avrebbe reso il risultato più giustificato. Il Marina ha pagato dazio nell’unica incertezza mostrata, quando al 34′ libera l’area con una mezza ” fesseria” respingendo corto sui piedi di Leo Rossini, che solo soletto dal limite ha tutto il tempo di aggiustarsi la palla, poi sgancia un fendente di collo pieno che disegna la spietata parabola a scendere infilandosi nell’angolo lontano dal Portiere del Marina Giovagnoli. Il Marina si era guadagnato ai punti, il primo tempo, in virtù di una spinta più convinta, e disegnando le opportunità più nitide per andare in porta. Gia al 2′ minuto, Noviello scalda le mani a Lombardi, sul cui tiro vede la palla sbucare deviata dalla difesa e smanaccia in tuffo a scanso di equivoci. Già Noviello! a parte qualche personalismo di troppo, nel secondo tempo ha messo in croce la retroguardia Biagiotta risultando alla fine il migliore dei 28. al 14′ Ribichini per Noviello, taglio in diagonale per Duranti girata e tiro, palla fuori. 27′ Cavaliere prova da distanza esagerata, ma sufficiente per far venire i sudori freddi a Giovagnoli. 27′ l’unico pericolo ospite, goal a parte: Parasecoli si libera sulla trequarti, servendo negozi solissimo sulla destra, pronta la botta in diagonale, Givagnoli si distende e miracoleggia, Marina Salvo. 42′ Azione per Duranti che insiste nel controllo dentro l’area ospite, poi da terra si gira e riesce a tirare dove Lombardi salva di piede un grosso rischio goal. al 34′ la rete ospite di Leo Rossini. Raggiuntoil vantaggio il Marina perde un po di smalto, e la Biagio non affonda nelle rare occasione che ha di mettersi in evidenza. Nel secondo tempo bisogna aspettare il 53′ per vedere la prima azione di una certa consistenza.Cavaliere in azione personale, prova la botta da lontano, ma senza esito. Nel frattempo ad inizio ripresa Tiranti effettua due cambi, inserendo la velocità di Droghini votato alla sua nota spinta offensiva, e il Baby Pellonara, un 99 dal delizioso tocco felpato. 54′ su calcio d’angolo, Focante gira di testa per una traversa piena. al 62′ il talento di Noviello esplode in tutta la sua fragorosità, quando alla conclusione di un’azione personale, sgancia un tiro liftato sulla destra di Lombardi che effettua la più strepitosa parata della partita andando a togliere il goal dall’angolo alto. 72′ azione di alleggerimento della  Biagio che va al tiro dalla distanza con Alessandroni. Il Marina stringe i tempi e chiude la Biagio nella propria metà campo, senza tuttavia creare palle goal pericolose. Noviello sale in Cattedra e nel giro di 10′ prova la penetrazione a più riprese. 79′ la grossa occasione di Gambelli entrato al posto di Duranti, Noviello lo imbecca in piena area, tiro violento a botta sicura, ma Il Giovagnoli biagiotto ci mette quel pizzico di piede sufficiente ad evitare il goal. Alessandroni prova dalla distanza al 81′ e Pieralisi al volo 85′, entrambi fuori di poco. 87′ l’ultima di Noviello che però viene rimpallato e la partita finisce con un po di rammarico in casa Marina.  
ALDO NICOLINI

 

MARINA CALCIO – MATELICA CALCIO ( GARA AMICHEVOLE )   0 – 1
MARINA CALCIO: Giovagnoli, Forlani, Maiorano ( 52′ Droghini), Valeri, Savini, Marco Santini, Ribichini( 70′ Magini), Savelli ( 59′ Ripanti ), Gambelli ( 52 Pellonara ), Noviello ( 80′ Badiali ), Severini . ALL. Stefano Tiranti
MATELICA CALCIO: Marcantognini, Dano ( 46′ Candolfi ), Bartolini ( 59′ Negro ), Borgese ( 46′ Gilardi ), Lispi ( 70′ Scuderi ), Di Maio ( 46′ Baldinini ), D’Orazio ( 46′ Di Pinto), Degano ( 68′ Moretti), Pera, Galli, Perfetti 62′ Frinconi  ALL. Aldo Clementi
ARBITRO: Sig. Gianfranco Staffelli di Gualdo Tadino
Reti: 68′ Pera ( Matelica)
Note: Giornata caldissima, terreno in perfette condizioni, spettatori 200 circa
CRONA
Amichevole abbastanza interessante quella di oggi al Comunale di Marina, Vuoi per l’elevato spessore tecnico del Matelica, partecipante al campionato di 4° serie con dichiarate ambizioni da primato, vuoi per la curiosità di vedere il ” nuovo ” Marina finalmente tra le mura amiche. Un Matelica molto tattico nel primo tempo, continuamente alla ricerca dei fraseggi più importanti e della precisione nei collegamenti. Un Marina quasi alla pari, che se l’è giocata tutta a centrocampo, ma che ha avuto qualche difficoltà a finalizzare il gioco. Molto bene imbrigliata dalla organizzata difesa ospite, La squadra di Tiranti non ha quasi mai concluso in maniera nitida, anche per la ricerca di un equilibrio in fase offensiva giacchè Noviello e Gambelli si trovano assieme per la prima volta. Il secondo tempo Clementi effettua il primo triplo cambio, Il Matelica parte sparato e per una buona mezzora porta un incessante attacco alla porta di Giovagnoli, anche se con  zero tiri pericolosi. Il costante ”  tiki-taka ” ha però messo in affanno la difesa locale costringendo i ragazzi di Tiranti a recuperi affannosi. La cronaca vede il primo diagonale di D’orazio solo al 17′ con parata di Giovagnoli a terra. 20′ assolo di Pera con tiro in diagonale, che Giovagnoli para con sicurezza. 22′ Degano ” telefona” a Giovagnoli invitandolo alla parata sulla punizione dalla distnza. 31′ da calcio d’angolo la palla schizza in area Marina, dopo una serie di “lisci ” Lispi si trova a sorpresa la palla tra i piedi e “ciavatta” fuori.  33′ pezzo di bravura di Di Maio, inspiegabilmente nervoso e contratto, che ricevuta la palla da calcio d’angolo stoppa di petto si gira palla al piede e centra una traversa clamorosa per quanto bella. 39, finalmente il Marina, dopo una botta dalla distanza di Severini rimpallata, un minuto dopo Ribichini penetra in area in slalom, ma viene stoppato al momento del tiro. 40′ scambio Degano Borgese, inzuccata precisa che Giovagnoli neutralizza. 42′ Fallo fischiato su Gambelli per carica al portiere…molto dubbio! al 44′ Di Maio viene graziato dopo una stupidissima reazione su Gambelli. Il Bisonte rivierasco, elude la sorveglianza dell’avversario, Di Maio prima lo strattona, poi lo mette giù, una volta a terra colpisce Gambelli con uno schiaffo in pieno viso. Ovvio parapiglia in campo e urla dagli spalti. L’arbitro ” perdona” , vista la gara amichevole, ma Clementi sostiuisce immediatamente il giocatore, ovviamente. La ripresa vede il Matelica all’assalto, e comincia Bartolini con un’affondo sulla destra, cross per Galli e tiro fuori. 63′ grande numero di Galli, che effettua una giocata d’alta scuola servendo Frinconi al vertice opposto dell’area, Frinconi solissimo rimette la palla al centro invece di concludere, nulla di fatto. 65′ Punizione di Severini che finisce fuori. 68′ LA RETE DI PERA, per il vantaggio Matelica: Il Bomber rieve un crosss dall’out sinistro e gira di prima intenzione alle spalle di Giovagnole incolpevole sulla deviazione secca. Poi il Matelica rallenta il ritmo e il Marina riesce a imbastire qualche pregevole azione di alleggerimento in avanti. 70′ registriamo l’assolo di Pellonara, il gioiellino fa tutto da solo ma tira fuori. 82 botta di Severini dal limite ma la palla esce a lato.
aldo nicolini