2008/2009

                                    CAMPIONATO DI 2° CAT. GIR. ” C “

 

PRESIDENTE: Gaetano Sbriscia

ALLENATORE: Marco Moschini fino al 23 / Marzo / 2009

                             Wladimiro Gregori  dal 25 / Marzo / 2009

 

MARINA ” PICCOLE FIRME” ….LA SCOMMESSA DEI DIRIGENTI                                          RIVIERASCHI

Roberto Moroni 71 ( Portiere), Daniele Pierpaoli 74 (Centravanti), Alessandro Mattioli 80 ( C.Campista),Simone Gianoboli 81 ( Trequartista), Filippo Cantarini ( D.Centrale), gli unici ” vecchi ” di una rosa votata decisamente alla ” LINEA VERDE”, e i rischi che tale politica comporta. Decisamente scelte coraggiose e la volontà precisa di dare fiduci ai giovani Casabruciatesi. Saranno ben 13 i ragazzi locali, tutti di età compresa tra la classe 88 di Andrea Capozzi, e il duo 91 Santini/ Gianfelici. Alla guida di questo manipolo di ragazzini un allenatore altrettanto giovane, con pochissima esperienza in panchina, ma con coraggio sufficiente a sposare il progetto Marina Calcio. Marco Moschini ex giocatore della Vigor Senigallia, arriva a Marina portandosi dietro il fiuto innato di Daniele Pierpaoli, centravanti dal goal esagerato ( proviene da 4 annate oltre le 20 reti segnate) in seconda categoria dove ha sempre militato. Poi media l’ingaggio di Simone Gianoboli, trequartista di “ARTE” e mestiere con classe decisamente da categorie superiori. Dopo l’esplosiva partenza in coppa Marche, 2-0 al Montemarciano e 4-0 al Leopardi Falconara, Sabato 13 settembre inizia l’avventura , con la roboante vittoria in trasferta a Camerata Picena, con la rete decisiva sul finire di partita siglata da Simone Gianoboli che si presenta subito con una prestazione sfavillante. Poi due sconfitte immeritate fanno storcere il naso ai primi detrattori sulle formazioni messe in campo dal neo mister. Poi un paio di vittorie “scacciacrisi” ci rimettono in corsa per i punti e il morale. Ma i dubbi non sono cancellati del tutto, e le successive tre sconfitte rigettano la credibilità di Moschini nel baratro. Alla 10° giornata, dopo la sconfitta di Brugnetto siamo già quint’ultimi a rischio retrocessione. Alla 13° siamo penultimi dopo un pareggio e altre due sconfitte. Alla 14° il colpo d’ala che rida fiato a morale e squadra. Moschini era già in bilico quando arriva la strepitosa vittoria esterna in casa della capolista Corinaldo. Dominiamo la partita per tutti i 90′ con Gianoboli che realizza  la rete della vittoria al 34′ del primo tempo. Ma in questa giornata il Marina C’E’!  e vengono eliminati rischi e paure fino alla fine della ” trasmissione”. Nel frattempo a metà dicembre c’è il cambio in ” avanti”; Pierpaoli chiede di andarsene, deluso e criticato per la bruttissima parte di stagione giocata, 1 solo goal in 13 partite la dicono lunga su un giocatore abituato a segnare con rigorosa regolarità. Al suo posto arriva il funambolico Bartolucci. Un giocatore conosciutissimo più per le sue scorribande notturne che per una vera e propria voglia di giocare a pallone. L’estro, la fantasia, la genialità comunque sono quelle caratteristiche che lo distinguono dagli altri giocatori. Intanto il Marina chiusa la 1° parte del campionato al terz’ultimo posto, ricomincia a perdere nelle prime due partite del ritorno, alla 17° a Pontessasso perdiamo per colpa dell’ex Pierpaoli che disputa una gara da scatenato e ci rifila due reti condannandoci al penultimo posto della classifica. Alla 18° giornata vittoria per 4-0 contro la derelitta Palombina, troppo debole la squadra avversaria per capire se sia una vero e proprio rilancio. La domenica successiva subiamo un pesantissimo 3-1 a Sassoferrato, la dirigenza non indugia oltre; Moschini viene esonerato! Al suo posto un vecchio mestierante della panchina; Wladimiro Gregori. Il Sergente di ferro Jesino impiega un paio di settimane per  inculcare il suo credo, vittoria all’esordio, poi sconfitta, poi pareggio, poi 3 vittorie di fila alla 25° siamo risaliti al 7° posto con 33 punti, è vero che la zona play-out è a soli 3 punti, ma è anche vero che dietro abbiamo quattro squadre, eventualmente a contenderci la salvezza diretta. La sconfitta di Chiravalle nella domenica succesiva ci fa solo avvicinare dalle concorrenti senza pregiudicare la classifica. La domenica successiva è pareggio nel derby con il Monte, poi la strepitosa vittoria di Torrette, e la batosta al Corinaldo ci mette nella posizione di aver bisogno di 1 solo punto la domenica successiva. Invece a Mondavio contro la ormai salva Cesanense vinciamo di misura. Gregori ce l’ha fatta e il Marina ” molto verde ” è salvo….non senza paura !!!!.