2006/2007


CAMPIONATO DI PROMOZIONE REGIONALE GIR. ” A “

 

PRESIDENTE: Gaetano Sbriscia

 

 

ALLENATORE: Maurizio Morsucci, Fino al   ( dimesso)
                               Gianfranco Giancamilli                                                                                                                  

 

Serata di gala per la presentazione del 1° Campionato di Promozione ( OASI CLUB-Marina di M.Montemarciano)                                                                                                                                                                                                       

Stati d’animo dei più disparati, accompagna l’organizzazione della “Sagra del Pesce” nell’estate del 2006, dopo l’eccezionale campionato di 1 Cat. appena terminato. La sconfitta nell’ultima partita di spareggio, ha lasciato qualche strascico, e molto rammarico, per come è maturato il risultato finale. La dirigenza inoltra immediatamente alla lega la richiesta di ripescaggio per meriti sportivi. Le speranze sono tantissime e si vivono dei veri e propri momenti di tensione. Quelle che sembrano delle riservatissime analisi sulle domande di ripescaggio presentate, trova sfogo nelle testate giornalistiche in quanto pubblicano a parere loro i risultati dei conteggi in base ai requisiti richiesti dalla lega. Appare subito evidente che i 30 punti assegnati al Marina per la ” COPPA DISCIPLINA” mettono una voraggine contro le altre contendenti, anche perchè la società guidata da Gaetano Sbriscia non concede niente sull’analisi del settore giovanile, sulla solidità della società, e sulla puntualità e trasparenza dei bilanci. Intanto lo staff tecnico lavora per allestire la squadra per la nuova stagione, in simbiosi con il tecnico Morsucci. A metà Luglio Gravi motivi familiari, allontanano il Presidente Sbriscia dalle operazioni di mercato, viene richiamato in fretta e furia Aldo Nicolini come D.S, in società con altri incarichi, ma che aveva già svolto in passato tale mansione. Si opera in uno stato d’animo di incertezze, in quanto la promozione ha ben altre esigenze, in termini di organico. Poi finalmente il 22 AGOSTO ARRIVA LA TANTA SOSPIRATA CONFERMA DEL MARINA IN PROMOZIONE. A questo punto, siamo già in fase di preparazione inoltrata, nell’organico erano stati lasciati “spazi” vuoti in quanto una mancata promozione comportava ingaggi differenti. Si opera in clima difficilissimo per mancanza di giocatori all’altezza, visto che i più sono accasati. Tra mille difficoltà si arriva finalmente alla partenza in campionato con una squadra ritenuta all’altezza . Come temuto il campionato attuale si rivela da subito in salita, nonostante le buone premesse delle amichevoli pre campionato. Partenza con tre sconfitte, poi una tiratissima vittoria casalinga contro il Sirolo, altre tre sconfitte prima dell’exploit di Ostra.nel frattempo dopo la terza sconfitta vengono tagliati già tre giocatori, perchè ritenuti non idonei ai sacrifici della categoria. Burattini, Rusccitto, e Sbrollini lasciano la squadra per far posto a dei rinforzi. Dopo la 7° giornata viene ingaggiato Mattia Schiavone, proviene dall’eccellenza con le Biagio Nazzaro Chiaravalle. Su Schiavone si punta molto, centravanti di stampo classico, fisico massiccio, grandi fondamentali, e le ultime quattro annate ricche di goal in tutte le salse. La società completa la mezza rivoluzione con Matteo Cenci e Giuseppe Romagnoli, che arrivano a rinforzare la rosa. Però il Marina non è stato fortunato con Schiavone. Il Fanese infatti dopo la sua 4° partita giocata decide di chiudere con i neo compagni, lasciando così la società sul piede di partenza, tanto più che anche l’idolo di casa Santomo aveva già abbandonato la baracca.una serie di sconfitte ed 1 pareggio annientano la resistenza della dirigenza, che dopo la sconfitta di Castelplanio alla 13° giornata accettano le dimissioni di Mister Morsucci, il quale fortissimamente cerca una eventuale scossa per la squadra. Arriva Gianfranco Giancamilli, già giocatore in serie ” B ” con il Cagliari e allenatore di spessore. Il neo Mister chiama con se alcuni giocatori di spessore assoluto. Simone Sereni dalla Vis Pesaro, gia giocatore in C2, Alain Intili, un romanaccio abitante a Fano già giocatore di serie “d ” Fantasista più spettacolare che concreto. poi Recinti dal Camerano, e Pierdica dalla Castelfrettese. Ma il cammino verso la salvezza continua ad essere irto di difficoltà.Alla 22° giornata il Marina è ultimo a pari merito con L’Ostra con appena 12 punti. Mister Giancamilli vista l’impossibilità di ottenere miglioramenti, rassegna le dimissioni, lasciando spazio al suo giocatore migliore, e nella settimana dopo il 10 febbraio 2007 Simone Sereni diventa allenatore del Marina Calcio e guiderà la truppa fino alla fine di questo sfortunatissimo campionato.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            IN BASSO IL MARINA DI GIANCAMILLI