2000/2001

                                   CAMPIONATO 1° CAT. GIR. ” B “

 

Presidente: Giorgio Giaccani / Roberto Fiorenzola

Allenatore: Marco Maiolatesi( Esonerato).Subentra Virgilio Greganti ( Esonerato), Subentra  Luigi                                         Zingaretti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una’altra stagione che incomincia tra euforia e speranze; si potrebbe incominciare così! Purtroppo già in estate le sedute per il rinnovo del consiglio non avevano fatto presagire niente di buono. Dal verbale del 10/06/2000 si evince che qualche difficoltà per amalgamare vecchi dirigenti e aspiranti nuovi , ci sono state. Dal Corriere Adriatico del 16/06 annotiamo: ” MARINA CALCIO: ASSEMBLEA SHOCK, ” Contestati i neo Presidenti quando tutto sembrava risolto. la colpa? una decisione “sottobanco” sul contratto di un nuovo allenatore ancor prima delle elezioni, come se fosse tutto scontato. Dopo questo colpo “d’ala” della buona sorte, annotiamo che 10 gg dopo le cose ritornano al loro posto, quando il consiglio approva al comando del Marina, la coppia Giaccani /Fiorenzola. Detto questo anticipiamo che la stagione sarà ricordata come quella dei tre allenatori succeduti sulla panchina Biancazzura.Comincia Marco Maiolatesi, Ottimo come giocatore “dentro” casacche importanti, 1 po meno come allenatore. C’è anche da dire che al neo Mister venne affidata una buona squadra, con ottimi acquisti e in grado di garantire un campionato di assoluta tranquillita. Due Portieri “bravini” ma completamente privi di esperienza, ( Stella e Tozzi). Una ottima difesa imperniata sui due Rocchetti e su Maurizio Topa un centrale rognoso proveniente dal Pianello Vallesina. Centrocampo di assoluto valore: Alessandro Berluti, Valerio Piersanti, affiancati dai nuovi arrivati, Barchiesi e Barocci, dovevano garantire tecnica e contrasto. L’attacco purtroppo subì una vera amputazione con la partenza improvvisa dopo il primo mese del goleador Gianni Serrani, e il ” cigno” rivierasco Paolino Repaci. Rimasto il solo Silvano Mecarelli in avanti, la squadra ha dovuto affidarsi alla giocate dei giovani promossi dalla Juniores, Lucarini e Priori Michele. Prime 5 partite con 2pareggi ed una pesantissima sconfitta casalinga per 0-3, poi ancora 2 pareggi. dalla 6° inizia una pesantissima striscia di 4 sconfitte consecutive che hanno relegato la squadra al penultimo posto. Poi la grande vittoria casalinga con il Marotta. Poi andamento “lento” pareggi inframmezzati da qualche sconfitta fino all’exploit di Fano con la tripletta di Mecarelli che ci riporta 1 po di sorriso.Il Marina ” alza ” la sua classifica fino al 12 posto, ma nn si dorme sonni tranquilli. Troppo incostante la squadra, e Mister Maiolatesi sempre più nel mirino della ” critica”. Alla 20° giornata siamo terzultimi con il Corinaldo distante 8 punti apparentemente già retrocesso. Poi il Marina perde in casa e Maolaesi viene esonerato. Pe sostituirlo viene promosso dalla categoria Allievi Virgilio Greganti. Una decisione fortemente criticata dai più, Perchè Greganti non ha assolutamente esperienza di panchine da prima squadra. Greganti inizia, anche se la decisione “grottesca” rimane. 7 partite, 4 sconfitte tutte pesanti, e 3 pareggi; il 10 Aprile Greganti viene esonerato. Al suo posto Arriva Luigi Zingaretti, già giocatore del Marina ma sopratutto un allenatore giovane, con ottima esperienza sulla panchina Castelfrettese in promozione. Zingaretti esordisce con un secco 0-3 casalingo ad opera del Monserra. Ma oramai siamo già alla 28° giornata, siamo al 3° ultimo posto, l’ultima si trova a ben 5 punti, e ci affidiamo alla lotteria dei Play-out.Vinciamo soltanto all’ultima giornata ma non mutano le cose in classifica. Allo spareggio salvezza ci tocca il Marchionni che avevamo così pesantemenete ” strapazzato ” al loro domicilio in campionato. I Fanesi ci precedono in classifica, 1° partita al comunale di Marina, e facciamo la “frittata”. Ramon Sigarini al 70′ recupera lo svantaggio iniziale, e quando tutto lasciava presagire che ci saremmmo giocati tutto al ritorno, Zingaretti sostituisce L’onnipresente Berluti, vero cuore e anima dei locali con Sampaolesi, 4 minuti di “INFERNO” e il Marchionni ci punisce severamente con 2 goal. Il ritorno ci vede vincitori per 2-1 in quel di Fano, ma servivano altri 2 goal per la salvezza. E’ ANDATA MALE!!!! retrocediamo dopo 4 anni dalla promozione di Boldrini. su le maniche e si ricomincia daccapo.