1997/1998

                                                  CAMPIONATO 2° CAT. GIR. ” D “

 

 

Presidente :   Stefano Canonico 

 

 

 

Presidente :   Giuliano Tonelli

 

 

Allenatore :   Leonardo Boldrini

 


 

 

 

 

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      Finalmente una stagione estiva rilassante e rilassata, le uniche preoccupazioni sono rivolte alla tradizionalissima “Sagra del Pecse”, viatico importantissimo per le finanze della società, e al classico tesseramento annuale per il nuovo direttivo che si dovrà preoccupare di gestire la nuova stagione. Ovvio che Boldrini e i suoi ragazzi, hanno dato una mano fondamentale per “distendere” le tensioni. L’ottimo campionato, il lancio di giovani del posto, e sopratutto tanto tanto divertimento, hanno messo al  ” riparo ”  l’operato di Canonico e Tonelli. Dopo la riconferma della  sponsorizzazione dell’azienda ” BRUMMEL ” , si va all’assemblea annuale dei soci; nessuna sorpresa, e tutti confermati all’unanimità. Mai successo nei 27 anni precedenti di storia calcistica. Intanto procede senza scossoni la campagna acquisti, che poi di vera e propria campagna acquisti non si tratta. L’interesse è quello di promuovere in pianta stabile nella rosa della prima squadra le promesse delle giovanili. Promosso titolarissimo a pieni voti Fabrizio Rocchetti, il roccioso e veloce marcatore già provato nella scorsa stagione, Stella Manuele ufficialmente sarà il 2° portiere dietro Sisti, dopo l’abbandono del Portierone Maurizio Giaccaglia che appende i ” GUANTONI ” al fatidico chiodo dopo 7 anni di milizia in biancazzurro: UNA VITA! Poi il ritorno a casa di Andrea Renaldi, un centravanti dotato di classe e fisico, è di ritorno dalla Vigor Senigallia dopo qualche anno di giovanili ad alti livelli. A fine mercato i tre colpi eclatanti che condizioneranno tutta la stagione del Marina Calcio.

1) Paolino Repaci, detto Pallì, nel corso della stagione diventerà ” Il Cigno” per quel suo incedere elegante e raffinato tanto da sembrare più una mezzala alla Rivera, piuttosto che un centravanti da “guerra”dentro le aree di rigore. Alla fine sarà il grande protagonista della stagione; 14 incredibili goal, in appena 20 partite giocate ( media realizzativa mostruosa pari al 70% ) porteranno il Marina al secondo posto in classifica.

2) Willy Modesti, trequartista dalla classe smisurata, quasi cacciato dal Cupramontana in promozione, a seguito dei suoi incostanti comportamenti sia in allenamento che in campo. Una scommessa del Pres. Canonico e del D.S. Nicolini. Di questi due giocatori rendiamo merito a Boldrini di aver cambiato loro i “connotati “. Diventati incredibilmente meticolosi precisi e diligenti, come non era mai capitato di vederli prima, anche Modesti lascerà di stucco quanti lo conoscevano come “ribelle”; un Protagonista assoluto!

3) Alessandro Berluti; un centrocampista molto giovane pescato dalle giovanili della Vigor dal D.S., l’anno precedente alla S.S.Ostra in promozione come Under, dove collezionò 26 partite intere. Berluti scriverà una storia lunga 8 anni, con 216 presenze in biancazzuro, diventando il 3° fedelissimo di ogni tempo. Inimitabile!

Alla partenza del campionato ci si accorge che il Marina ha la media età più bassa di tutto il girone. Arriva Michele Brugiapaglia, proprio per dare un po di esperienza a centrocampo. il Solo Mirco Tranquilli, sfora con i suoi 26 anni che in mezzo a tanti ragazzini sembra proprio da “pensione”! Smentirà tutti con un campionato irripetibile.Poi tanti ragazzi “indigeni”, con ben 9 giocatori di Marina e 2 di Montemarciano. Sarà un campionato esaltante, troviamo la testa della classifica a più riprese; alla 2°, alla 11° , alla 15°, poi dalla 17°  alla 28° siamo in testa ininterrottamente, quando perdiamo lo scontro clou contro il Varano in trasferta e perdiamo il campionato in quel frangente, il rammarico è stato quello di aver dilapidato 8 punti di vantaggio che il Marina aveva sul Varano tra la 22° giornata e la 28°, giocando lo storico scontro con un solo punto di vantaggio. Chidiamo al 2° posto con 58 punti in carniere, 55 goal realizzati e 24 subiti. Il Marina andrà ai Play-off,capiterà la Castelleonese, la quale porta a termine la “vendetta” dopo lo spareggio epico del 91 a Senigallia. Nelle due partite non ci sono vincitori ne vinti, ma per la differenza delle reti in trasferta        ( 2-2 a Marina, 1-1 a Castelleone), i Suasani salgono in 1° Cat.e il Marina si morde la coda…..ma ci sarà un estate a sorpresa…………..