1994/1995

                                                  CAMPIONATO  1° CAT.  GIR. ” B “

 

Presidente: Giorgio Giacani   dal 05/Giugno /94   al 07/Luglio/94  –  

                                                                                                                                                                                         Tonelli Giuliano  dal 10 Luglio 94

Allenatore: Enrico Costantini( dimesso)     dal 4 Novembre 94    Raffaele Napolitano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Che stagione questa che andiamo a descrivere! sicuramente riuscendo a coinvolgere Agatha Cristie, non saremmo mai riuscire ad avere così tanti colpi di scena, così tanto “patos”, per tutto l’arco della Stagione. L’estate del 94, è stata una stagione decisamente “CALDA” che ha fatto da preludio, ad un campionato che sembrava uscito dalla perversa ispirazione di una penna perfettamente allenata a scrivere Thriller mozzafiato. Già le riunioni per eleggere il nuovo direttivo, avevano avuto più di un impedimento, tantè che il nome di Giorgio Giaccani Presidente, è uscito dopo la terza sessione di votazioni. Giaccani, nel suo intervento, aveva posto come condizione, un consiglio allargato, proprio per cementare vecchie e nuove forze per costruire un grande Marina. Poi cominciò la subdola opera dei ” franchi tiratori”. Boicottato Cristofanelli ( era l’unica fonte di soldo fresco per le casse del Marina), Ripudiato Mister Luzi, ” Tradito” anche Giaccani proprio da chi doveva appoggiarlo nel progetto appena pianificato. Poi l’assurdo; nei Bar del paese si era costituito un vero e proprio movimento “carbonaro”, atto a complicare il percorso di Giaccani, portando quest’ultimo alle dimissioni. Sono passati appena 33 giorni ( gli anni di Cristo) dirà qualcuno, proprio per dare l’dea di quanta sofferenza in Giaccani per arrivare a questo passo. Altre riunioni, tutti i soci ancora in ” pista ”  in clima di feroci polemiche, fino a quando ancora al terzo tentativo spunta il nome di Giuliano Tonelli, il quale; prende in mano il timone lasciato da Giaccani, ed inizia la sua prima navigazione verso il campionato 94/95. La situazione tecnico/ finanziaria e da accapponare la pelle. La grossa multa di 2 anni prima da sistemare, la situazione economica della società non era proprio delle migliori, squadra praticamente da rifondare, settore giovanile da rifare, sono solo le più gravi situazioni da risolvere. Cristofanelli, dopo il boicottaggio, ovviamente, si porta via i giocatori di sua proprietà: Petrella, Paoletti, Rigon, e Papili ( la spina dorsale della stagione precedente) quindi persi in partenza 4 titolari. Ottavianelli, cessa l’attività. Piersantelli ceduto alla S.S.Moie. Massimiliano Nicolini passa tra le file di una società di calcetto, Michelangeli per motivi di lavoro cessa l’attività. Praticamente lasciano il Marina Calcio 10 titolari fissi. Le finanze scarseggiano, i conti in rosso, praticamente se decide per un lancio in massa dei giovani locali. Nuovo lo sponsor, dalla Marinella si passa al “CAPRICCIO” , nuovo l’allenatore; Arriva Enrico Costantini dal Borghetto. In tutto questo tempo Tonelli aveva sonnecchiato, quando tutti erano oramai convinti che la squadra fosse partita con mezza squadra Juniores, comincia la giostra di una serie incredibile di arrivi di giocatori provenienti da ogni dove. Noti, meno noti, sconosciuti o quasi. Comincia Bruno Cerquiglini, portiere. 1 Gigante di 192cm che sarà il portiere titolare. Arrivato Bruno c’è il gradito ritorno Di Mauro Cerquiglini, strepitoso punteros dell’anno della promozione 90/91. Poi da Falconara e Chiaravalle, arrivano Consolani e Ausili, coppia di centrocampo.Si parte con questi giocatori, e una nidiata di giovani. Le prime amichevoli e le gare di coppa avvenire, dicono che sarà un annata di transizione, e pochissime speranze di salvarsi.Costantini una volta convocato il consiglio legge le relazioni stilate sulle squadre del girone da lui visionate. Restano tutti allibiti! Tonelli riparte alla carica, tenta con Sampaolesi, Casabruciatese puro, che però viene soffiato dal Corinaldo. Per la prima di campionato arriva il forte centrale Chiaravallese Pettinari, alla seconda di campionato arriva Ramazzotti dal Torrette, centravanti, alla terza di campionato, Severini dal Cerreto. Intanto iniziamo con 5 sconfitte nelle prime 5 giornate, I giovani di Marina deludono per mille motivi, i nuvi sono buoni giocatori ma non fanno la differenza. alla 6° ci ” capita ” di vincere contro la Spes Jesi, poi riprendiamo a perdere per altre 3 giornate. alla 8° giornata dopo un durissimo 1-3 casalingo contro il Marotta, viene annunciato l’acquisto di Roberto Polita, un eccezionale centrocampista proveniente dall’Eccellenza con la Castelfrettese. Tanto mestier, ritmo e classe ne fanno i leader da subito.Dopo la Batosta di pergola 5-1, e il pareggio interno con il Barbara, Costantini rassegna le dimissioni. Arriva Raffaele Napolitano! altro viso nuovissimo per la piazza di Marina. Frattanto in settimana Cristofanelli, mosso a compassione, ci regala il ritorno di Petrella. Alla fine del campionato il bomberone sarà il protagonista assoluto insieme a Polita della grande rimonta del Marina.Napolitanto mette molto di suo, assembla come meglio non avrebbe pottuo, undici solisti, poi gioco spregiudicato, e mordere la palla in ogni angolo di campo. Il Marina diventa Tosto. L’esordio di Petrella è lo show del goal che non ti aspetti; Il Marina sta perdendo in casa ma al 90′ “Pedro” silura il portiere ospite con una delle spettacolari rovescite dal limite….sarà un punto clamorosamente inmportante alla fine.Poi arrivano ancora 2 sconfitte, Tonelli si fa carico di muovere una colletta cercando dei contribuenti per rimediare 1 po di soldi…” le devo provare tutte!!!” dirà in quei giorni. Il 15 dicembre arriva dalla Falconarese il Jolly Claudio Tedesco, e il Fantasista Raimondo Melone dal Montemarciano, il 20 dicembre Luca Gasparri dalla Falconarese. Il 6 Gennaio paolo Rubini dal Montemarciano che andrà a Sostituire Bruno Cerquiglini.arriva qualche pareggio e qualche vittoria. Il 4 Marzo si gioca la 22à giornata, siamo ancora a 4 punti dalla salvezza, oramai sono quasi tutti rassegnati, meno; Massimiliano Petrella! Numeri d’alta scuola, goal pesanti come macigni, esecuzioni da lustrasi gli okki: 22° Marina Collemar 3-2 strepitoso il goal dellla vittoria al 92′ con un bazooka da oltre 40 metri. 23° a marotta; Marotta 0-1 Marina 1  68′ Petrella.  24° Marina 1 Pergolese 0 84′ Bomba di Petrella dalla distanza. Intanto in classifica agganciamo il Pianello Vallesina, Monsano ad 1 punto, e l’aurora Jesi a 2, mancano 5 giornate con 1 Petrella così prendono fiato tutti. Alla 26′ rubiamo la partita delle Moie, fa niente ci sta anche questo, siamo dominati per novanta minuti, loro sbagliano tutto e di + al novantesimo stendono Papponcini in area, sulla Palla va Petrella, si girano tutti potrebbe essere la vittria della speranza, ma il Petrella di quest’anno non fa sconti, botta di inaudita violenza sotto la traversa e il furto e compiuto.Ora gli scontri diretti: 0-0 a Tavernelle,  1-1 in casa contro il Pianello( rete di Petrella), 1-1 a Monsano con Papponcini, poi il gran finale di Ponterio con la superba doppietta di Petrella. La classifica avulsa sentenzia: spareggio Marina – Collemar. Il Collemar ci arriva con il morale sotto i tacchi per aver perso la slavezza all’ultimo minuto, Il Marina ci arriva praticamente con il morale a 10.000. Non ci sarà storia  Marina 2 – Collemar 0   reti di Polita, e e e e?….Pedro goal, fuga di 30 mt, dribbling sul portiere e goal di tacco……IL MARINA IN DELIRIO!!!!! vino e spumante dentro gli spogliatoi si mescolano con le lacrime, fuori? …tanti ” IO L’AVEVO DETTO!!!!!!!”…fa niente va bene anche così