1987/1988

                                                                 CAMPIONATO  2° CAT. GIR. ” C “

 

L’inizio di questa stagione diventa difficile, fin dalla fine del campionato scorso, tante cause concomitanti, portano ad uno smembramento della rosa imprevisto. Burini, Montironi, Mulinari, Sandro Pirani, chi per un motivo, che per un’altro, lasciano il Marina in blocco. Poi i 3 portieri! Bocchini non si accorda, Fabio Garbini emigra a Borghetto, Viti smette per probblemi di lavoro. Poi ancora: Santarelli pe rraggiunti limiti d’età, e Monti richiamato dall’Agugliano. Infine la perdita grave di Papponcini; dopo 7 anni ininterroti, e dopo l’ultimo esaltante campionato arricchito con 10 goal, Pierino la ” peste” se ne va a Cupramontana, a misurarsi con una categoria per lui nuova. La promozione! Non c’è da stare allegri! Intanto Scarpini ritornato al comando per ” fine squalifica” Incarica il D.S. Stefano Canonico, di occuparsi della campagna acquisti. Canonico in verità si muove molto bene con una partenza decisamente buona. Subito 4 colpi nella 1° settimana; Ritorna Giaccaglia ( portiere) dal Collemar, portandosi dietro addirittura il suo secondo, Giuseppe Saracini.Poi a ruota il fortissimo fluidificante mancino Michelangeli e la sgusciante punta Brutti, entrambi dall’ F.C.Falconara.Confermatissima il resto della rosa, un bel mix tra giovani, meno giovani, e “vecchi ” irriducibili. Poi all’inizio della preparazione arrivano altre pedine Martini e Patrignani dal Falconara, e Cesaretti dal Montemarciano.Il botto arriva in chiusura, firma tra l’entusiasmo generale Roberto Chinea, centravanti dalla classe immensa, che ha vissuto anche delle panchine in serie “A ” con il Bologna.La storia di dell’ingaggio di Chinea va raccontato: Allora il Presidente Scarpini aveva la sede della sua attività nei pressi del semaforo del Mandracchio, un pomeriggio in uno dei soliti “chiacchiericci” pomeridiani, arriva “Bobo” Chinea costretto a fermarsi di fronte al negozio a semaforo rosso. Aldo Nicolini, che conosceva discretamente Bobo, lo ferma e gli butta a bruciapelo che nel Marina c’è una maglia N.9 “vacante”….Chineà che ha un’attività in paese, non boccia la proposta, allo scatto del verde mentre sta partendo, fa: ” dammi 4 giorni per pensarci, ci vediamo qui tra 4 giorni alle 18:00…ne parliamo!” …Incredibile, dopo 4 giorni Roberto Chinea veste la maglia N. 9 del Marina. Farà un campionato spettacolare contribuendo alla salvezza della squadra, che ad un certo punto del campionato sembrava compromessa. Campionato partito malissimo e proseguito peggio, per un motivo o per l’altro non si riusciva a fare qualche risultato consecutivo,ci si barcamenava tra alti e bassi con molti “bassi”. A novembre Contini si dimette nonostante pressioni dei dirigenti da ogni dove. Subentra Eugenio Montesi detto “Jenny”. La classifica migliora di poco, ma usciamo fuori dai ” rischi” soltanto alla 28° giornata. Campionato sicuramente Tribolatissimo, e soltanto le prodezze di 2 ” fenomeni” ci hanno permesso una salvezza tutto sommato meritata. 10 reti per Chinea, 10 reti per ” Bebo” Ciatti( e per un centrocampista sicuramente è un risultano clamoroso.In questa annata da annotare 3 esordi di ragazzi giovanissimi. Alla 17° giornata esordisce Mirco Donati, alla 18° Daniele Lanari, alla 29° Andrea Sebastianelli.